Menu
Corriere Locride
La Palmese perde anche il ricorso di Nania così resta la penalizzazione di un punto. Ma che brutta situazione

La Palmese perde anche il rico…

di Sigfrido Parrello -...

Diocesi di Locri-Gerace. A Gerace il XIV incontro di studi bizantini

Diocesi di Locri-Gerace. A Ger…

Sabato 14 e domenica 1...

Cittanovese, è l'ora del derby! Domenica prossima al "Morreale – Proto" arriva la Palmese di mister Pellicori

Cittanovese, è l'ora del derby…

La Società: «Appuntame...

Ambiente. Galletti, oltre 13 milioni al Centro-Sud per mobilità sostenibile: un milione a Reggio Calabria

Ambiente. Galletti, oltre 13 m…

Da decreto casa-scuola...

Sant'Ilario dello Ionio (RC). Sabato prossimo "In Terra Santa – Sulle orme di Gesù di Nazareth"

Sant'Ilario dello Ionio (RC). …

Nazareth, il fiume Gio...

Richiesta di LocRinasce indirizzata alle competenti Autorità territoriali in materia di tutela dei corsi d’acqua

Richiesta di LocRinasce indiri…

Riceviamo e pubblichia...

Casa della Salute di Scilla, ripristinato il servizio H24. Vizzari: “Fare rete porta sempre risultati. Ora impegno per valorizzazione della struttura”

Casa della Salute di Scilla, r…

“Fondamentale”: così R...

Prev Next

Scilla. In arrivo il "Festival dell'ospitalità"

  •   Redazione
Scilla. In arrivo il "Festival dell'ospitalità"

COMUNICATO STAMPA - Per tre giorni Scilla e la Calabria torneranno ad essere capitali dello sviluppo turistico. Venerdì 29 settembre parte ufficialmente la terza edizione del Festival dell’Ospitalità, l’evento nato in Calabria e organizzato da Evermind, Home For Creativity, Fare Digital Media e dal club reggino del Touring Club, che si terrà a Scilla, è ormai alle porte e si candida ad essere il primo appuntamento di caratura nazionale della stagione autunnale in cui fare il punto della stagione appena conclusa e programmare investimenti e innovazioni per il nuovo anno.

In quest’ottica il Festival dell’Ospitalità in tre anni si è già posizionato come punto di riferimento degli operatori turistici calabresi e di tutto il sud Italia data la qualità dei relatori, provenienti da tutto il paese, e degli interventi previsti e  per le tematiche affrontate che spazieranno dalla valorizzazione dei beni territoriali e culturali fino alle tecnologie digitali più utili per lo sviluppo delle aziende turistiche. Focus importante verrà inoltre dato al prodotto turistico, alla capacità di accogliere e ospitare viaggiatori e visitatori in maniera sincera e in sinergia con le eccellenze, anche umane, del territorio calabrese. Tutte risorse da valorizzare in maniera decisiva.

Tutto il paese verrà coinvolto nelle iniziative previste. Non solo quelle dedicate a professionisti e aziende già attive nel settore, il Festival dell’Ospitalità è anche un’opportunità concreta per giovani e meno giovani che hanno deciso di puntare per il proprio futuro sul settore turistico e sulla valorizzazione del proprio territorio. Per queste persone il Festival è cassetta degli attrezzi, visione di un futuro possibile, occasione di formazione su temi strategici e opportunità di relazione con tanti esperti e aziende già attive e riconosciute sul piano nazionale.

L’evento di Scilla, però, sarà l’appuntamento finale di un percorso a tappe iniziato mesi fa e che ha coinvolto diverse location da nord a sud della Calabria e non solo. E’, inoltre, la tappa finale di un educational tour dal nome significativo “Calabria Ispirata”, un percorso dedicato a media ed influencer nazionali che proprio in questi giorni stanno esplorando la Calabria da nord a sud entrando in contatto con alcune delle buone pratiche turistiche, culturali e ambientali d’eccellenza della regione. Obiettivo dichiarato è quello di ribaltare un’immagine ancora troppo stereotipata in favore della scoperta di ciò che molti non si aspettano di trovare in Calabria. Potremmo definirlo turismo ispirato o turismo dello stupore.

Il gruppo di otto influencer, accompagnato da Roberta Caruso di Home4Creativity di Montalto Uffugo, giungerà a Scilla proprio venerdì 29 settembre. Giornalisti, travel blogger e social influencer dopo aver esplorato la regione si troveranno a conoscere tante altre best practice dalla viva voce dei loro creatori. Una vera full immersion nella Calabria più bella che va raccontata e promosso.

Durante la tre giorni non mancheranno appuntamenti dedicati alla cultura e al dialogo con autori di libri come Domenico Nunnari che presenterà il suo “La Calabria raccontata gli italiani” edito da Rubettino, un’altra eccellenza calabrese. Sabato pomeriggio presso il Castello Ruffo saranno due gli appuntamenti di formazione gratuita aperti a tutti sui temi del turismo digitale mentre domenica il Festival si concluderà con un’InstaWalk, passeggiata “promozionale”, per le vie del paese e del borgo di Chianalea. Perché non c’è turismo senza sincera condivisione.