Menu
Corriere Locride
L’evento “Musica nei musei e nei borghi” fa tappa a Stilo

L’evento “Musica nei musei e n…

Fa tappa a Stilo il to...

Cosenza. Venerdì 22 febbraio sarà celebrata la GIORNATA dedicata al DIALETTO E LINGUE LOCALI Minoranze Linguistiche

Cosenza. Venerdì 22 febbraio s…

GIORNATA dedicata al D...

Promozione della salute a scuola, Bussetti e Grillo presentano documento congiunto

Promozione della salute a scuo…

“Verso una Scuola che ...

Gioiosa Ionica. “Nati 80... Amori e non”: la brillante commedia di Claudio Tortora sul palco del Teatro Gioiosa

Gioiosa Ionica. “Nati 80... Am…

«Sabato 23 febbraio co...

Nota Stampa Uil Calabria sulla vertenza Gioia Tauro

Nota Stampa Uil Calabria sulla…

«La riunione tenutasi ...

Melito. Nota stampa della minoranza consiliare in merito al rischio dissesto

Melito. Nota stampa della mino…

In quest’ultimo period...

Taurianova. Incontro in prefettura per scongiurare una terza azione di sciopero dei lavoratori dipendenti della Società AVR S.p.a.

Taurianova. Incontro in prefet…

Si è tenuto, presso la...

Legambiente Calabria: restiamo vigili sulle azioni di demolizione

Legambiente Calabria: restiamo…

È dei giorni scorsi la...

Reggio Calabria. Aggiornamenti ed anticipazioni sull’attività dell’AICC

Reggio Calabria. Aggiornamenti…

A due mesi dalla rifon...

Metrocity, a Palazzo Alvaro la prima riunione dell’Ufficio del Garante Infanzia

Metrocity, a Palazzo Alvaro la…

Si è tenuta mercoledì ...

Prev Next

Una bellissima Palmese beffa nel finale l’Igea Virtus Barcellona

  •   Sigfrido Parrello
Una bellissima Palmese beffa nel finale l’Igea Virtus Barcellona

di Sigfrido Parrello - 

PALMESE - IGEA VIRTUS BARCELLONA: 1 -0

TABELLINO E CRONACA DEL MATCH:

RETE: st 49’st Brunetti.

U.S. PALMESE 1912 (3-5-2, 4-3-3) - Barbieri, Lavilla (VK) (1’st Trentinella), Gambi (K), Cinquegrana, Bruno, Brunetti, Calivà, Lucchese (1’st Mistretta), Colica, Bonadio (23’st Piras), Basile (43’st Saba). A disposizione: Jusufi Ferat, Guglielmi, Chidichimo, Barbaro, Pascarella. Allenatore: Ivan Franceschini.

IGEA VIRTUS BARCELLONA (4-3-3, 4-4-2) - Cetrangolo, Allegra (K), Akrapovic (VK), Dodaro, Mancuso, Vona, Le Piane (30’st Gazzè), Santapaola (12’st Lancia), Busatta (39’st Grillo), Grosso, Miuccio. A disposizione: De Marco, Bucca, Selvaggio, Giambianco, Mirabile, Dadone. Allenatore: Carmelo Mancuso.

ARBITRO: Mattia Caldera della Sezione AIA di Como.

ASSISTENTI: Alfredo Falco della Sezione AIA di Nola (NA) e Crescenzo Mazzuoccolo della Sezione AIA di Nola (NA).

NOTE: Spettatori 700 circa (un centinaio provenienti da Barcellona Pozzo di Gotto). Pomeriggio estivo con la temperatura che segnava 25° gradi. Al 6’st Mistretta (P) si fa parare un calcio di rigore da Cetrangolo. Espulso: 32’st Grosso (IV) per doppia ammonizione. Ammoniti: Vona (IV), Dodaro (IV) e Lucchese (P). Calci d’angolo: 4-1 per la Palmese. Recupero: 0’pt; 4’st.

PALMI CALABRO (RC) - Vittoria meritata, sofferta e bellissima per la Palmese che batte i siciliani dell’Igea Virus di Barcellona Pozzo di Gotto imbottita degli ex neroverdi Le Piane, Dodaro e Grosso. I giallorossi del tecnico Carmelo Mancuso non sono riusciti nell’impresa di fare risultato a Palmi così per l’Igea Virtus arriva la prima sconfitta stagionale al leggendario “Lopresti” di Palmi, beffati nei minuti di recupero da una cinica Palmese dello stratega mister Ivan Franceschini. Sconfitta che deve far riflettere i siciliani ma che invece esalta la ultracentenaria Palmese che fino a soltanto due settimane addieto rischiava la cancellazione da tutti i campionati dopo ben 106 anni di vita.  

A decidere il match una rete in mischia del difensore neroverde Domenico Brunetti che piega una ingenua ma anche poco incisiva Igea Virtus che fino a quel momento aveva giocato discretamente senza infamia e senza lode su un terreno di gioco che si conferma stregato per i colori giallorossi (nelle ultime due stagioni infatti a Palmi sono arrivate altrettante sconfitte).

Primi 45 minuti di gioco giocati su ritmi buoni nonostante il pomeriggio di caldo. Le due squadre si temono, si studiano molto e tentano sortite in contropiede. Ultracentenaria Palmese subito pericolosa con il numero undici  Basile mentre l’Igea Virtus si difende con ordine. Il siciliano Mancuso prova a scardinare l’attenta difesa neroverde al 26esimo.  

Nella ripresa la Palmese vuole vincere così inizia a spingere sull’acceleratore mentre l’Igea Virtus si difende con affanno. Al sesto minuto la Palmese usufruisce di un penalty ma l’estremo difensore siciliano Cetrangolo respingere la conclusione del neroverde Mistretta. I giallorossi rimangono in dieci uomini per l’espulsione per somma di ammonizioni di Grosso. Sembra che lo 0-0 possa essere il risultato finale ma al quarto minuto di recupero la Palmese di mister Ivan Franceschini, sospinta da un fantastico pubblico, beffa i siciliani con una rete in mischia e scivolata di Brunetti.

QUESTI I RISULTATI DOPO LA 3^ GIORNATA:

Acr Messina - Marsala 3-2

Bari - Cittanovese 3-0

Nocerina - Città di Messina 1-0

U.S. Palmese 1912- Igea Virtus 1-0

Portici - Gela 1-3

Roccella - Locri 0-2

Rotonda - Acireale 1-4

Sancataldese - Turris 1-0

Troina - Castrovillari 1-1

QUESTA LA CLASSIFICA: Bari punti 9, Gela 7, Locri 7, Acireale 6, Sancataldese 6, U.S. Palmese 5, Igea Virtus 4, Nocerina 4, Troina 4, Acr Messina 3, Castrovillari 3, Cittanovese 3, Marsala 3, Roccella 3, Rotonda 3, Turris 1*, Città di Messina 1, Portici punti 1.

*2 Punti di penalizzazione.                  

 

 


Tags

Palmese,