Menu
Corriere Locride
Processo “Terramara Closed”: La Cassazione ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a carico Domenico Scoleri e Rosario Scoleri accusati di far parte della cosca Zagari-Fazzalari

Processo “Terramara Closed”: L…

La prima sezione della...

Cinquefrondi. Nuovo Liceo Musicale, per il Sindaco Conia: «è una Giornata storica per il comune»

Cinquefrondi. Nuovo Liceo Musi…

Oggi presso l'attuale ...

Locri. Domenica 6 Ottobre si è concluso il raduno pre-campionato dei fischietti locresi

Locri. Domenica 6 Ottobre si è…

Domenica 6 Ottobre 201...

Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Tansi: “Cambieremo insieme la …

A Natile durante la pr...

Movìmundi a Benestare (RC) per i “Catoja in festa”: «Otto giorni di sensibilizzazione sull’ambiente»

Movìmundi a Benestare (RC) per…

«Sempre più numerosi g...

Processo Saggio Compagno: Concessi i domiciliari al cinquefrondese Raffaele Petullà

Processo Saggio Compagno: Conc…

«Assolto dall’accusa d...

Nuova 106: ma cosa serve ancora per l’avvio dei lavori?

Nuova 106: ma cosa serve ancor…

«1,3 miliardi di euro ...

Roccella Jonica. Circolo del Partito Democratico: «resoconto degli incontri con la Cittadinanza di Sabato 28 Settembre e Domenica 6 Ottobre»

Roccella Jonica. Circolo del P…

Su indirizzo del segre...

Taurianova. Domenica 6 ottobre si è svolto il convegno dal titolo “Prescrizione ed ergastolo ostativo: processo senza limiti”

Taurianova. Domenica 6 ottobre…

Dall’assise è emerso c...

Badolato ospita l’Erasmus Day 2019 con l’evento “Erasmus Goes Local ∙ Locals Go on Erasmus”

Badolato ospita l’Erasmus Day …

In virtù del successo ...

Prev Next

Basket. Settimo successo consecutivo per la Viola Reggio Calabria

  • Published in Sport

Settimo successo consecutivo per la Viola Reggio Calabria che conferma l'imbattibilità interna superando Valmontone 99-65. Vittoria netta e meritata quella degli uomini di Mecacci, ottenuta grazie alla consueta prova collettiva. Cinque i neroarancio in doppia crifa: Alessandri, Fallucca, Agbogan, Carnovali e Paesano.

Mecacci schiera in consueto quintetto con Alessandri, Nobile, Fallucca, Fall e Paesano. Assenze pesanti per Valmontone con Grilli infortunato e Sabbatino in panchina solo per onor di firma.

Paesano è l'arma in più della Viola in avvio, l'ex Palestrina realizza dieci punti nella prima frazione ma a complicare i piani di Mecacci ci pensano i due falli di Fallucca. Valmontone, nonostante l'assenza di Grilli, si affida al duo Bisconti-Scodavolpe che firmano il primo sorpasso ospite 16-17. Alessandri in coast to coast da la carica ai suoi attaccando con continuità il ferro. Un mancato fischio sul playmaker umbro genera però le proteste di Mecacci, fallo tecnico e libero di Scodavolpe ad impattare nuovamente la gara (20-20).Bisconti e la schiacciata di Paesano chiudono il quarto sul 22-22.

Aumenta la fisicità e  nel secondo quarto si scaldano gli animi al PalaCalafiore. Il tecnico a Nobile è solo l'atto finale di un paio di minuti ricco di contatti al limite, Mecacci reinserisce Fallucca per ridare ordine ai suoi e gli effetti non tardano ad arrivare. Le triple del capitano e di Carnovali puniscono la zona ospite (44-33), anche Pierangeli s'iscrive alla lunga lista di giocatori sanzionati da un tecnico, la Viola ne approfitta e scappa via. Paesano ed una magia di Carnovali sulla sirena mandano le squadre negli spogliatoi sul 47-33.

Alessandri con sei punti in fila apre il terzo periodo. La Viola alza l'intensità difensiva e corre dall'altra parte del parquet, Paesano con una schiacciata, l'ennesima della sua gara, fa impazzire il "PalaCalafiore" (57-39).I neroarancio sono padroni del campo dando spazio anche a giocate spettacolari. Carnovali, Mastroianni ed il solito Alessandri realizzano con continuità contro una Valmontone che alza bandiera bianca ben prima della sirena (77-50). Gli ultimi dieci minuti sono "garbage time", la Viola consolida un vantaggio già ampio, termina 99-65.

Viola Reggio Calabria - Valmontone: 99-65 (22-22, 25-11,30-17,22-15)

Viola Reggio Calabria: Gullì,Alessandri 18, Fall 9, Fallucca 11, Agbogan 11, Carnovali 15, Mastroianni 9, Paesano 21, Nobile 2,Vitale 3. Cocah: Mecacci. Assistenti: Trimboli, Motta.

Valmontone: Pichi 8, Livelli 7, Ruiu 5, Ugolini 6, Misolic 5, Pedà, Pierangeli 10,Scodavolpe 13, Sabbatino n.e, Bisconti 11. Coach: De Cesaris. Assistente: Mattioli

Leggi tutto

Basket. Quinta vittoria consecutiva per la Viola Reggio Calabria

  • Published in Sport

Quinta vittoria consecutiva per la Viola Reggio Calabria che supera nettamente l'Alfa Catania al "PalaCalafiore" per 77-38. Gara senza storia quella giocata dai neroarancio che grazie al successo ottenuto stasera agguantano il primo posto in classifica in compagnia di Salerno,Caserta ed HSC Roma. Top scorer del match è Tommaso Carnovali con 21 punti realizzati.

Alessandri, Nobile, Fallucca, Fall, Paesano per Mecacci. Abramo, Agosta, Provenzani, Florio, Consoli per Bianca. Questi i due quintetti.

Avvio sotto ritmo di gara per entrambe le squadre. Tanti errori e punteggio basso nella prima metà di periodo, ad alzare l'intensità ci pensano i cambi operati da coach Mecacci. Carnovali e Mastroianni firmano il primo allungo dei padroni di casa (16-11).

Carnovali apre il secondo periodo con l'ennesima tripla della sua serata. La Viola prende fiducia ed alza il ritmo difensivo trovando canestri facili dall'altra parte del parquet. Catania, tenuta a galla da Gottini, sotto i colpi del quintetto neroarancio si ritrova ben presto a distanza (31-18). Nobile,Vitale,Alessandri segnano a ripetizione, la tripla di Carnovali manda le squadre negli spogliatoi sul 43-21.

Gli etnei rientrano in campo con il piglio giusto, 0-8 di parziale e timeout immediato di Mecacci. Nobile e Fallucca in pochi secondo rimettono le cose a posto (51-27). Dopo un piccolo periodo di appannamento la Viola torna ad essere padrona del campo. I neroarancio si divertono e trovano giocate spettacolari. Agbogan e Carnovali infiammano il "PalaCalafiore" ed il gap tra le due squadre (73-37) diventa incolmabile ben prima della sirena. Nel finale spazio anche ai giovani Grgurovic, Ciccarello e Scialabba. Termina 77-38.

Viola Reggio Calabria - Alfa Catania 77-38 (16-11; 27-10;19-16,15-1)

Viola Reggio Calabria: Ciccarello, Alessandri 14, Grgurovic 2, Fall 4, Fallucca 6, Agbogan 6, Carnovali 21, Mastroianni 10, Paesano 2, Nobile 7, Vitale 9, Scialabba. Coach: Mecacci. Assistenti: Trimboli, Motta.

Alfa Catania: Gottini 5, Consoli 10, Florio 2, Provenzani 4, Formica, Agosta 4, Vita Sadì 7, Patanè 2, Mazzoleni 4, La Spina, Abrano. Coach: Bianca. Assistente: Costa

Arbitri: Colombo, Quadrelli.

Leggi tutto

Reggio. Basket, tris Viola, al PalaMangano è trionfo Neroarancio

  • Published in Sport
Partita intensa al PalaMangano, ma la Viola - con un secondo e terzo periodo sontuoso dal punto di vista difensivo - porta a casa la seconda vittoria esterna consecutiva: 72-82, il risultato finale. Sugli scudi Carnovali e Fallucca (15 punti entrambi). Bene Paunovic e Venturelli tra i locali.
Seconda trasferta consecutiva per la Viola Reggio Calabria di coach Matteo Mecacci impegnata al PalaMangano, casa della Green Basket Palermo, formazione in cerca di riscatto dopo la sconfitta nel derby siculo con l'Alfa Basket Catania nel turno infrasettimanale. Palermo, inoltre, presenta una novità in panchina: dopo l'esonero di coach Marco Verderosa, esordio infatti per l'ex Trapani, Flavio Priulla.
Viola in canotta nera con strisce arancioni; lo starting five è il solito: Alessandri, Nobile, Fallucca, Paesano e Fall; la Green Basket, con divisa bianco-verde, risponde con Giancarli, Svoboda, Venturelli, Paunovic e Caronna. Gli arbitri del match sono Di Franco e Naftali.
Partenza aggressiva di Palermo che piazza un parziale di 7-0, dopo che la Viola aveva sbloccato il proprio referto con un 2/2 ai liberi di Fall, costringendo al time-out coach Mecacci. La Viola prova a rientrare con un 4-0 firmato Paesano e Nobile. Palermo però mantiene le distanze con due canestri in fila da sotto canestro e una super-bomba di Venturelli (14-6), ma la notizia peggiore arriva col secondo fallo di Alessandri costretto al cambio con Vitale. La bomba di capitan Fallucca (14-10) ridà fiducia a una Viola che nei primi 5 minuti del match subisce la fisicità di Caronna e Paunovic. Rotazione a nove elementi per Mecacci, in virtù anche del secondo fallo di Fall, con l'esordio per Mastroianni, Agbogan e Carnovali. Proprio l'ex Ferentino con 7 punti consecutivi si carica l'attacco della Viola che però continua a soffrire terribilmente sotto le plance il peso di Caronna, Del Maso e Paunovic. Nell'ultimo minuto non segna più nessuno e al primo riposo si va sul 26-23.
Rientro in campo e dopo 18 secondi terzo fallo personale al play Alessandri che resta in campo: prova ad allungare Palermo con la tripla di Svoboda, la risposta è nel pick'n'roll della Viola con quattro punti in fila di Paesano dall'angolo (29-27). Nervosismo sul parquet col fallo tecnico di Svoboda, punito di Carnovali, prima, e poi col canestro di Nobile per il primo vantaggio della Viola. Grande ritmo della partita, a scontarlo – in lucidità - ancora Alessandri che commette il quarto fallo in tredici minuti, uscendo fuori dal match. Si segna solo dai liberi: Paunovic e Mastroianni portano sul 32-34 a cinque minuti dall'intervallo lungo. Situazione falli sempre più pesante: tre falli per Fallucca e Fall con fallo tecnico aggiuntivo alla panchina per proteste. 35-34 coi canestri di Venturelli e Svoboda per il nuovo vantaggio della Green Basket. Reggio Calabria si mette a zona in difesa e ritrova la via del canestro con Agbogan (6 punti in 2 minuti), Mastroianni e Paesano riportando i neroarancio avanti (35-44). Gli ultimi canestri sono della Green Basket che riduce lo scarto sul 39 a 44.
Agbogan, Nobile, Fallucca, Mastroianni e Paesano sono i cinque titolari del terzo periodo; per Palermo si riparte dal quintetto titolare con Giancarli, Svoboda, Venturelli, Paunovic e Caronna. Canestri chiusi per 2 minuti, fino alla tripla di capitan Fallucca e al tap-in di Agbogan che portano Reggio Calabria sul +10 . Succede poco fino al quinto minuto quando Mastroianni e Fallucca sparano la tripla del 39-55. Rientrano Alessandri e Fall, col playmaker che si sblocca dai liberi portando i neroarancio sul 13-0 nel terzo periodo. Rompe il digiuno una tripla senza ritmo di Giancarli a cui risponde sempre al tiro pesante Mastroianni (44-60). Venturelli e Del Maso provano a tenere in vita Palermo con un contro-parziale di 7-0. La sfida nella sfida tra Alessandri e Giancarli porta il play neroarancio al quinti fallo e alla doccia anticipata costringendo Meccacci al time-out sul 51-60. Dalla lunetta Fall fa 1 su 2 ai liberi portando il risultato alla fine del terzo quarto sul +10 per la Viola.
Il quarto periodo si apre con una tripla di Caronna che prova a scompaginare il piano difensivo della Viola: a rispondergli, in casa Viola, è lo specialista delle triple, Tommaso Carnovali con due bombe in fila. Ritmo su ritmo: Dal Maso e Venturelli ribattono sul 58-66. Viola che torna ancora sul +10 con l'arresto e tiro di Vittorio Nobile. Si iscrive a referto anche Donato Vitale con un super isolamento da tre punti che proiettano la Viola sul +12 (59-71). A 5:45 fischiato fallo antisportivo a Giancarli su Alessandro Paesano che fa 2/2 ai liberi; allungo Viola concluso con lo slalom di Vitale per il 59-75. Dopo il canestro di Svoboda, Mecacci spende un time-put per organizzare la gestione finale della Viola, predicando calma con ampi gesti dalla panchina. Il rientro dopo la sospensione, però, premia Andrea Lombardo e Caronna (-9). Continua il digiuno della Viola con Lombardo che tiene a galla i suoi, poi Venturelli si fa fischiare un antisportivo per una reazione su Vitale. Il tiro libero del playmaker di scorta e il canestro di Paesano riportano la Viola sul +10 sull'1:42 alla fine. Palermo è solo Lombardo in attacco con l'esterno di coach Priulla che continua a realizzare a tenere accese le speranze dei siciliani (70-78). Il punto esclamativo sul match lo mette la tripla di Matteo Fallucca, 81-70. Tecnico al coach siciliano per proteste: il +12 è siglato col libero di Nobile e il lay-up di Giancarli che scrivono i titoli di coda alla partita sul 72-82.
 
GREEN BASKET PALERMO – VIOLA REGGIO CALABRIA 72-82
(26-23 | 13-21 | 12-17 | 21-21)
Green Basket Palermo: Giancarli 10, Svoboda 8, Paunovic 13, Caronna 6, Lombardo 10, Del Maso 12, Venturelli 13. Coach: Priulla.
Viola Reggio Calabria: Nobile 7, Agbogan 8, Mastroianni 11, Paesano 14, Fallucca 14, Vitale 6, Fall 4, Alessandri 2, Carnovali 15. Coach: Mecacci.
Arbitri: Di Franco e Naftali.
Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed