Menu
Corriere Locride
Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Tansi: “Cambieremo insieme la …

A Natile durante la pr...

Movìmundi a Benestare (RC) per i “Catoja in festa”: «Otto giorni di sensibilizzazione sull’ambiente»

Movìmundi a Benestare (RC) per…

«Sempre più numerosi g...

Processo Saggio Compagno: Concessi i domiciliari al cinquefrondese Raffaele Petullà

Processo Saggio Compagno: Conc…

«Assolto dall’accusa d...

Nuova 106: ma cosa serve ancora per l’avvio dei lavori?

Nuova 106: ma cosa serve ancor…

«1,3 miliardi di euro ...

Roccella Jonica. Circolo del Partito Democratico: «resoconto degli incontri con la Cittadinanza di Sabato 28 Settembre e Domenica 6 Ottobre»

Roccella Jonica. Circolo del P…

Su indirizzo del segre...

Taurianova. Domenica 6 ottobre si è svolto il convegno dal titolo “Prescrizione ed ergastolo ostativo: processo senza limiti”

Taurianova. Domenica 6 ottobre…

Dall’assise è emerso c...

Badolato ospita l’Erasmus Day 2019 con l’evento “Erasmus Goes Local ∙ Locals Go on Erasmus”

Badolato ospita l’Erasmus Day …

In virtù del successo ...

Ferruzzano. Domenica 13 ottobre a Rudina per Elita

Ferruzzano. Domenica 13 ottobr…

Domenica 13 nel sugges...

Uil Calabria: «La relazione del “Tavolo Adduce”, ancora una volta, mette in evidenza le problematiche del Servizio sanitario calabrese»

Uil Calabria: «La relazione de…

Sant’Eufemia Lamezia 9...

Bovalino. Pulmino per disabili, nota stampa dell'Associazione ADDA: «nessuna speculazione e falsa ricostruzione, questi sono i fatti documentati!»

Bovalino. Pulmino per disabili…

«In merito al comunica...

Prev Next

Città di Messina e Roccella non si sfiorano: scialbo 0-0

  • Published in Sport

Il Città di Messina e il Roccella interrompono la serie di sconfitte consecutive che la accompagnavano  ma non vanno oltre nella sfida salvezza
Un pareggio che muove poco la classifica visto il contemporaneo segno X tra Locri e Sancataldese.
Un match avaro di nitide occasioni, in particolare per i giallorossi che non riescono a sfondare nel confronto con l'ordinato team calabrese. Nessun guizzo, nessuna giocata che possa scalfire l'equilibrio del Despar Stadium. 
La formazione del tecnico Passiatore non rischia quasi mai e solo un gran salvataggio sulla linea di Fragapane consente al neo-acquisto Landi di mantenere la propria porta inviolata. 
Poco altro da segnalare e attenzione rivolta inevitabilmente al prossimo scontro con il Troina, in un derby siciliano che metterà in palio altri punti pesantissimi.
Il tecnico Furnari ripropone il 3-5-2 e davanti al sopracitato Landi torna in difesa Bellopede, in linea con Bombara e Fragapane. Nuova chance per Fofana sulla destra con Quintoni sulla fascia opposta. In mediana Calcagno (il migliore del Città di Messina) affiancato da Nicosia e Bonamonte. Attacco sulle spalle di Galesio e Santoro.

PRIMO TEMPO
La prima occasione arriva al 3' con una punizione di Asselti che attraversa tutta l'area di rigore e si spegne sul fondo. 
La partita è lenta e caratterizzata dai ritmi lenti. 
Al 18' schema del Città di Messina su punizione che porta al cross di Bonamonte per Galesio fermato dall'arbitro per gioco pericoloso. 
Al 33' il Cdm si divora il vantaggio: Bonamonte si libera sull'out destro mette in mezzo per Nicosia che dal dischetto dell'area di rigore calcia alto. 
Al 35' ancora Città con Santoro che calcia basso ma Scuffia salva di piede. 
Al 38' il Roccella vicino al vantaggio con Djowobo che dopo due dribbling calcia a botta sicura, ma Fragapane salva sulla linea.

SECONDO TEMPO

Si riparte con gli stessi 22 in campo. 
Ci prova Galesio dopo tre minuti ma palla a lato. 
Partita molto nervosa e l'arbitro inizia ad estrarre cartellini gialli. 
Al 16' ci prova il neo entrato Pizzutelli su punizione, ma Landi para in due tempi. 
La partita scorre lentamente senza emozioni e, dopo la girandola di cambi, si conclude dopo 4 minuti di recupero.

CITTA' DI MESSINA-ROCCELLA 0-0
Città di Messina: Landi, Fofana (20' st Cannino), Quintoni, Bellopede, Bombara, Fragapane, Nicosia, Calcagno, Galesio (40' st Princi), Bonamonte (32' st Codagnone) Santoro (12' st Argomenti). A disp.: Berikasvili, Grasso, De Lucia, Ferraù, Silvestri. All.: Furnari
Roccella: Scuffia, Cordova, Asselti, Amelio, Osei, Strumbo, Ngom, Tassone (16' st Pizzutelli), Colaianni, Djowobo, Messina. A disp.: Spano, Filippone, Zukic, Braglia, Braglia, Ritano, Busatta, Mesiti, Akonedo. All.: Passiatore
Arbitro: Giaccaglia di Jesi
Assistenti: Mangoni e Camoni di Pistoia
Ammoniti: Bonamonte (CdM), Messina (R), Argomenti (CdM), Bellopede (CdM), Strumbo (R)

UFFICIO STAMPA A.S.D. ROCCELLA JONICA 1935

Leggi tutto

La Befana regala tre punti pesantissimi alla Palmese che batte a domicilio il Città di Messina. Risultati e classifica

  • Published in Sport

di Sigfrido Parrello: 

CITTÁ DI MESSINA - U.S. PALMESE: 0-1

TABELLINO E CRONACA DEL MATCH

RETE: 84’ Bonadio su calcio di rigore.

CITTA’ DI MESSINA (3-5-2): Paterniti, Fofana (K), Fragapane, Dama, Berra, Bombara (VK) (90’ Berikashvili), Nicosia (87’ Silvestri), Quintoni (80’ Princi), Galesio, Ferraù, Codagnone (56’ Costa). In panchina: Bellopede, Grasso, Crucitti, Mannino, Cafarella. Allenatore: Giuseppe Furnari.

U.S. PALMESE 1912 (3-5-2): Barbieri, Lavilla (25’ Macagnone), Gambi (K) (46’ Lucchese), Guglielmi, Bruno, Brunetti, Calivà, P. Trentinella (VK) (70’ Bonadio), Ouattara, Leonardi (24’ Mistretta, 91’ Colica), Occhiuto. In panchina: Zoccali, Piras, Chidichimo, Colica, Basile, Mistretta. Allenatore: Ivan Franceschini.                                                                    

ARBITRO: Luca Calvi della Sezione A.I.A di Bergamo.

ASSISTENTI: Daniele Contidella Sezione A.I.A. di Lecco e Michele Collavo della Sezione A.I.A. di Treviso.

NOTE: spettatori 250 circa, di cui una cinquantina di supporters provenienti da Palmi. Pomeriggio soleggiato ma freddo con la temperatura che segnava 15°. Terreno di gioco del “Franco Scoglio” in pessime condizioni per l’abbondante pioggia caduta nelle ultime ore. Espulsi: al 38′ pt Fragapane (CdM) e al 41′ st Paterniti (CdM). Allontanato dalla panchina al 30′ del secondo tempo il tecnico del Città di Messina Giuseppe Furnari per proteste. Ammoniti: Occhiuto (P), Fragapane (CdM), Macagnone (P), P.  Trentinella (P), Costa (CdM) e Paterniti (CdM). Recupero: 5pt; 6st.

CRONACA DEL MATCH:  al 12esimo Città di Messina vicino al gol con un lungo lancio di Dama dove Cadagnone colpisce di testa per Galesio che di sinistro sfiora il palo. Messinesi che poi reclamano senza esito un calcio di rigore per fallo di mano in area di rigore neroverde. Al 28esimo ci prova Pasquale Trentinella da fuori area ma il tiro non impensierisce Paterniti. Al 38’ viene espulso Fragapane per somma di cartellini gialli. Città di Messina in dieci uomini. Al 42’ i siciliani colpiscono il palo con Fofana che punta Gambi calciando appunto sul palo. Nei minuti di recupero del primo tempo la Palmese sfiora il vantaggio con Outtara che sfugge alla marcatura di Quintoni e Bombara calciando a lato.

Ripresa con il Città di Messina vicino al gol con Nicosia che di testa colpisce la traversa. Al minuto numero 76 Bonadio della Palmese gira di sinistro ma calcia alto. Ancora Palmese in avanti con Bonadio che da fuori area calcia ma Paterniti blocca con sicurezza. Ma al minuto numero 84 arriva la svolta del match quando Bonadio in rovesciata serve Outtara che viene atterrato da Paterniti. L’arbitro assegna la massima punizione che Bonadio calcia e realizza regalando tre punti pesantissimi alla Palmese nel giorno della Befana. Esultanza neroverde e poi arriva la seconda espulsione per i messinesi con il secondo giallo inflitto al portiere Paterniti che deve lasciare il campo. Entra Berikashvili che deve difendere la porta dei siciliani negli ultimissimi minuti di gioco.

Pubblichiamo di seguito i risultati finali della 18^ giornata del Campionato Nazionale di Serie D, Girone I, primo turno del girone di ritorno: 

Bari - Acr Messina 2-0

Igea Virtus Barcellona - Gela 0-0

Locri - Nocerina 2-2

Città di Messina - U.S. Palmese 0-1                                                       

Castrovillari - Portici 1-3

Turris - Roccella 5-0

Marsala Calcio - Rotonda 2-0

Cittanovese - Sancataldese 1-1

Acireale - Troina rinviata                                                                                   

LA CLASSIFICA: Bari punti 46, Turris 37 (2 punti di penalizzazione), Marsala Calcio 30, Castrovillari 27, U.S. Palmese 25, Gela 25, Nocerina 25, Cittanovese 25, Portici 24, Acireale* 22, Città di Messina 22, Troina* 22, Locri 22, Sancataldese 22, Roccella 21, Acr Messina 17, Igea Virtus Barcellona 14, Rotonda punti 10.  

*UNA GARA IN MENO              

Leggi tutto

Coppa Italia. Il Roccella esce di scena

  • Published in Sport

ROCCELLA-CITTA’ DI MESSINA 0-1

ROCCELLA: Spano, Cordova (5′ st Voltasio), Strumbo, Filippone (1′ st Kargbo), Catalano (1′ st Malerba), Santoro (17′ st Sicurella), Rondinelli, Vuletic (28′ st Osei), Riitano, Tassone, Gattabria. A disp.: Scuffia, Deluca, Scrivo, Faella. All.: Giampà

CITTA’ DI MESSINA: Ammella, Cannino (37′ st Fofana), Fragapane, Bellopede (22′ st Dama), Trevizan, Bombara, Cardia, Ferrau (34′ st Graziano), Galesio (40′ st Codagnone), Feuillassier, Cangemi (22′ st Quintoni).  A disp.: Paterniti, Silvestri, Calcagno, Di Vincenzo.

ARBITRO: Romaniello della sezione di Napoli (Mastrosimone della sezione di Rimini e Castiglione della sezione di Frattamaggiore.

MARCATORE: 46′ st Graziano (CdM)

Esce a testa alta dalla competizione tricolore a carattere nazionale il Roccella che viene battuto in casa sui titoli di coda dalla cinica formazione del Città di Messina. Una competizione, quella della Coppa Italia comunque considerata da mister Giampà come tappa di avvicinamento al campionato, torneo che salvo intoppi dovrebbe muoversi il prossimo 16 settembre, mentre molto probabilmente mercoledì 5 dello stesso mese il Dipartimento dovrebbe ufficializzare il calendario. Infatti il tecnico amaranto, peraltro come aveva affermato prima del vittorioso confronto col Locri, ha fatto giocare molti calciatori che nel derby si erano accomodati in panchina, senza però modificare il suo credo calcistico, il 3-4-3.

Contro i giallo rossi peloritani sono stati ben otto gli under scesi sul terreno di giuoco dal primo minuto ed in totale nelle due gare di Coppa Italia sono stati diciotto i calciatori utilizzati su un totale di venti, solamente i due under, Deluca e Scrivio non hanno timbrato il cartellino. Gara tutto sommato divertente col Roccella che nel primo tempo ha rischiato di andare in vantaggio con Cordova, il cui colpo di testa da pochi passi a portiere battuto ha sfiorato di pochissimo il palo, il cross dalla sinistra era stato effettuato da Catalano. Per gli ospiti un palo esterno colpito da Ferrau con un tiro dalla distanza. Nei secondi quarantacinque minuti da segnalare due prodigiosi interventi del portiere Spano, il chiaravallese non ha fatto rimpiangere Scuffia, mentre il Roccella non ha approfittato di due ripartenze, una con Kargbo che invece di servire Tassone ha preferito l’azione personale, poi sfumata, ed un altra con lo stesso Tassone il suo assist per Kargbo è stato intercettato da un avversario, il numero settanta si sarebbe presentato tutto solo davanti al portiere Amella. Poi quando ci si stava preparando alla lotteria dei calci di rigore, al primo minuto dei cinque di recupero, è arrivato il goal del neo entrato Graziano che ha sancito il passaggio dei siciliani ai trentaduesimi di finale, peraltro molto più motivati della nostra formazione, infatti sapevano che avrebbero potuto incontrare nel primo derby stagionale il Messina, cosa che si è avverata visto che la squadra del presidente Sciotto ha battuto l’Igea Virtus.

UFFICIO STAMPA A.S.D. ROCCELLA 1935

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed