Menu
Corriere Locride
Sindacato in lutto si è spento a 67 anni Domenico Serranò: «Grande dirigente ma soprattutto grande Amico»

Sindacato in lutto si è spento…

«La Cisl Funzione Pubb...

Roccella. Domenica 17 febbraio si terrà un evento internazionale sul tema delle migrazioni e della solidarietà tra popoli

Roccella. Domenica 17 febbraio…

“Per un Mediterraneo d...

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Regione Calabria. Operativi i …

Adottato un altro prov...

Agricoltura: primo voto chiave del Parlamento UE sulla PAC

Agricoltura: primo voto chiave…

La Commissione per l’A...

Al Teatro Città di Locri il 16 febbraio in scena “La Malafesta” con Rino Marino e Fabrizio Ferracane

Al Teatro Città di Locri il 16…

«Una pièce di grande s...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Il Direttivo dell’Associazione esprime apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro per il Sud

“Basta Vittime Sulla Strada St…

«Nuova S.S.106: aspett...

Nota stampa Uil sulla "vicenda" Sorical

Nota stampa Uil sulla "vi…

Il clima venutosi a cr...

San Valentino, negli uffici postali di Reggio Calabria, Locri e Palmi le cartoline per gli innamorati

San Valentino, negli uffici po…

REGGIO CALABRIA, 5 feb...

Locride: è stato pubblicato sul sito del Comune di Locri l'Avviso inerente il PAC Anziani

Locride: è stato pubblicato su…

AMBITO TERRITORIALE DI...

Taurianova. L’assessore Raffaele Loprete è stato eletto nel direttivo Anci Giovani Calabria

Taurianova. L’assessore Raffae…

L’assemblea congressua...

Prev Next

Svolto il raduno di metà stagione dei fischietti locresi a San Giovanni di Gerace

  •   Redazione
Svolto il raduno di metà stagione dei fischietti locresi a San Giovanni di Gerace

Si è tenuto domenica 11 febbraio 2018 nella splendida cornice di San Giovanni di Gerace il raduno di metà stagione degli arbitri di calcio della sezione di Locri. Un vero successo, anche grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale del piccolo centro del Torbido, guidata dal Sindaco Pino Vumbaca, che ha messo a disposizione dei fischietti locresi la sala consiliare per lo svolgimento del raduno.

La giornata ha preso il via alle ore 9:00 con la visualizzazione di alcuni filmati proiettati dai responsabili sezionali con la presenza del VicePresidente Anselmo Scaramuzzino. Poi si sono svolti i consueti quiz regolamentari (superati brillantemente), quindi l’intervento degli ospiti, tra cui Carmine Barbaro, delegato del Comitato FIGC/LND di Locri, e l’assessore Carabetta. La giornata è proseguita con il confronto tra arbitri ed osservatori, per chiudersi alle 13:30. Quindi tutti a pranzo e alle ore 15:00 la Santa Messa che si è tenuta presso il Santuario di Maria Santissima delle Grazie.

Gli Osservatori Arbitrali invece hanno svolto la parte teorica in sezione, mentre quella pratica presso lo Stadio Comunale di Locri, in occasione della gara di campionato contro il Cotronei, grazie anche alla disponibilità della società A.C. Locri 1909 e della presidentessa Antonella Modafferi che destinato agli associati un settore della gradinata dell’impianto locrese.

Queste le dichiarazioni del VicePresidente Anselmo Scaramuzzino: «Sono molto soddisfatto di come è andato questo raduno di metà stagione. Un ringraziamento al Sindaco Pino Vumbaca e all’Amministrazione di San Giovanni di Gerace, che ci ha accolto con grande entusiasmo e disponibilità. Grazie anche al consigliere sezionale Totò Mulè che si è prodigato facendo da tramite tra sezione ed Amministrazione. Grazie a tutti gli associati intervenuti, arbitri, osservatori, consiglieri sezionali. Doppia soddisfazione perché proprio venerdì abbiamo certificato nuovi arbitri dell’ultimo corso, ma ancora di più perché a breve partirà un altro corso sezionale. Invito tutti i giovani del territorio a non tentennare facendo una scelta giusta che li può formare prima come persone e successivamente come atleti. L’attività sezionale procede con il giusto passo e la sezione di Locri si sta dimostrando come sempre attiva ed attenta a tutto il territorio. Anche la scelta di fare questo raduno fuori dalla sezione o dalle consuete mete limitrofe, ha la valenza di avvicinare la sezione al territorio e il territorio alla stessa. Scoprire nuovi posti, viverli aggregando i nostri giovani, probabilmente è uno degli aspetti più belli della nostra attività da arbitri e da dirigenti.»

Francesco Carbone