Menu
Corriere Locride
Il Tribunale di Palmi ha assolto l’imprenditore Vincenzo Zangari. Era accusato dal collaboratore Rocco Francesco Ieranò di essere uno ‘ndranghetista con la dote del “Vangelo”

Il Tribunale di Palmi ha assol…

Il Tribunale di Palmi,...

Bovalino. Agave presenta la sua sede operativa e molte altre novità

Bovalino. Agave presenta la su…

Presente anche l’Ammin...

Cosenza. Studenti in piazza contro il governo: «Le scuole sicure sono quelle che non crollano»

Cosenza. Studenti in piazza co…

Centinaia di studenti ...

Regione Calabria. Rifiuti, il Dipartimento Presidenza replica ad Abramo

Regione Calabria. Rifiuti, il …

Corre l'obbligo replic...

La piccola Victoria Cosentino debutta su RAI 1 alla 61^ Edizione dello ZECCHINO D’ORO

La piccola Victoria Cosentino …

Finalmente ci siamo. D...

Ambiente. Giornata nazionale degli Alberi, Costa: “Piantiamo un albero insieme ai nostri figli, avranno un amico di cui prendersi cura per tutta la vita”

Ambiente. Giornata nazionale d…

«Per la Giornata degli...

Reggio. Inaugurato l'Auditorium dell'istituto comprensivo "Catanoso - de Gasperi"

Reggio. Inaugurato l'Auditoriu…

Martedì 13 Novembre è ...

Caulonia sbanca "Mezzogiorno in famiglia". Il sindaco Belcastro: «Risultato esaltante»

Caulonia sbanca "Mezzogio…

Per Caulonia "Mezzogio...

Bovalino. Agave presenta il suo “Sportello per il cittadino”

Bovalino. Agave presenta il su…

Lo sportello si muover...

Calcio. A.S.D. Roccella 1935: Il dottor Enzo Federico nuovo ds

Calcio. A.S.D. Roccella 1935: …

Enzo Federico è il nuo...

Prev Next

La Sancataldese perde a Palmi ed al triplice fischio finale scoppia il parapiglia

  •   Redazione
La Sancataldese perde a Palmi ed al triplice fischio finale scoppia il parapiglia

di Sigfrido Parrello -

PALMESE - SANCATALDESE: 1 - 0

MARCATORI: 11’pt Molinaro (P).                                                                        

PALMESE (4-3-3): Capone, Colombatti, Gambi (VK), Mazzone (21st Monticelli), Galullo, Cucinotti, Armenise (21’st Trentinella), Vitale (28’st Pascual Quiroga Jordi), Molinaro, Gagliardi (K) (38’st Lavilla), Episcopo (34’st Langwa Ndzemdzela). A disposizione: Gori, P. Giorgiò, Valeriani, M. Artistico. Allenatore: Alessandro Pellicori.

SANCATALDESE (4-3-3): Serenari, Tosto, Carrozzo (1’st Adamzaki Quattara), Calabrese (26’st Costanzo), Di Marco (K), Zappalà, Bruno (VK) (30’st Di Maira), Sessa, Sicurella (36’st Raimondi), Ficarrotta, Sciacca.A disposizione: Franza, Fragapane, Alba, Pignatone. Allenatore: Rosario Marcenò.

ARBITRO: Giuseppe Vingo di Pisa (Michele D'Ambrosio di Torre Annunziata e Giuseppe Cesarano di Castellammare di Stabia).

NOTE: 400 spettatori circa, con una sessantina provenienti da San Cataldo. Pomeriggio nuvoloso con temperatura fredda, 17°C. Terreno di gioco in sintetico del “Lopresti” in ottime condizioni. Espulsi: 27’pt Sciacca (S) e 33’st Cucinotti (P). Ammoniti: Gagliardi (P), Galullo (P), Di Marco (S), Colombatti (P), Cucinotti (P), Ficarrotta (S) e Calabrese (S). Corner: 7-6 per la Sancataldese. Recupero: 2’pt; 6’st.

PALMI CALABRO - Inizia in maniera negativa il 2018 per la Sancataldese che perde sul campo di una solida e compatta Palmese, ben messa in campo da mister Alessandro Pellicori (addirittura con ben sette fuori quota nell’undici titolari scesi in campo). Siciliani coriacei che si sono arresi davanti alla gran voglia di vincere dei neroverdi, siciliani che probabilmente non si aspettavano una Palmese così forte ma che in ogni caso non hanno particolarmente brillato: dai ragazzi di mister Marcenò ci si aspettava qualcosa in più ed invece in Calabria al “Lopresti” hanno incassato la seconda sconfitta consecutiva lasciando alla Palmese ben 6 punti in questa stagione tra andata e ritorno.

Si inizia ed in un minuto (il 5’) doppia emozione: calcio d’angolo battuto dal siciliano Ficarrotta con Sciacca che si avventa sul pallone che di testa lo fa sbattere sul palo. Ripartenza sprint della Palmese con Molinaro che fa 50 metri palla al piede calciando poi in porta tra il corpo di Serenari in uscita. Al 11’ la rete che decide il match e condanna i siciliani: Molinaro da dentro l’area di rigore colpisce la traversa con il pallone che rimbalza sulla schiena del portiere verdeamaranto e si insacca. Palmese in vantaggio non solo di un gol ma anche di un calciatore per via dell’espulsione al 27’ di Sciacca che colpisce volontariamente il neroverde Galullo sotto gli occhi del collaboratore di linea. Rosso diretto per lui e Sancataldese in dieci uomini. La Palmese cerca di approfittare della situazione di vantaggio numerica prima con Gagliardi e poi con Vitale ma Serenari fa buona guardia.

Ripresa con la Sancataldese che reagisce ed al 53esimo sfiora il pari con Tosto che calcia al volo da dentro l’area di rigore piccola ma un super Capone compie il miracolo. Palmese vicina al raddoppio con Molinaro ma Serenari si esalta mettendo in corner. Sancataldese che si catapulta in avanti e sfiora il pari ad un quarto d’ora dalla fine con Tosto che calcia a colpo sicuro ma sulla linea di porta il palmese Cucinotti salva. Poi anche la Palmese rimane in dieci per l’espulsione di Cucinotti (seconda ammonizione), ma il forcing finale della Sancataldese non sancisce nulla per i siciliani che escono sconfitti da Palmi.

Al triplice fischio finale scoppia un parapiglia pericoloso in campo con diverse mischie tra i calciatori delle due squadre. Immediato l’intervento delle forze dell’Ordine ed in arrivo ci saranno probabili conseguenze anche in riferimento da cosa ha annotato a referto l’arbitro.