Menu
Corriere Locride
Siderno: le associazioni del borgo si mobilitano

Siderno: le associazioni del b…

«Massimo impegno dei C...

Furfaro e Zavettieri: «quali strategie per combattere la 'ndrangheta?!»

Furfaro e Zavettieri: «quali s…

«Da amministratori pub...

Sindacato in lutto si è spento a 67 anni Domenico Serranò: «Grande dirigente ma soprattutto grande Amico»

Sindacato in lutto si è spento…

«La Cisl Funzione Pubb...

Roccella. Domenica 17 febbraio si terrà un evento internazionale sul tema delle migrazioni e della solidarietà tra popoli

Roccella. Domenica 17 febbraio…

“Per un Mediterraneo d...

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Regione Calabria. Operativi i …

Adottato un altro prov...

Agricoltura: primo voto chiave del Parlamento UE sulla PAC

Agricoltura: primo voto chiave…

La Commissione per l’A...

Al Teatro Città di Locri il 16 febbraio in scena “La Malafesta” con Rino Marino e Fabrizio Ferracane

Al Teatro Città di Locri il 16…

«Una pièce di grande s...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Il Direttivo dell’Associazione esprime apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro per il Sud

“Basta Vittime Sulla Strada St…

«Nuova S.S.106: aspett...

Nota stampa Uil sulla "vicenda" Sorical

Nota stampa Uil sulla "vi…

Il clima venutosi a cr...

San Valentino, negli uffici postali di Reggio Calabria, Locri e Palmi le cartoline per gli innamorati

San Valentino, negli uffici po…

REGGIO CALABRIA, 5 feb...

Prev Next

La Palmese in cerca di soldi per non scomparire. Appello alla Città di Palmi

  •   Sigfrido Parrello
La Palmese in cerca di soldi per non scomparire. Appello alla Città di Palmi

di Sigfrido Parrello - PALMI CALABRO (RC) - Rischia di scomparire la Palmese dopo il sequestro preventivo dei beni da parte della Procura di Palmi al patron ed ex Presidente del club neroverde Pino Carbone.
La Palmese infatti rientra tra i provvedimenti dei magistrati. Il nuovo commissario incaricato dalla Procura, il dott. Domenico Larizza, è stato costretto a rivolgersi direttamente, tramite manifesto, agli appassionati di calcio della Città di Palmi, affinché ci sia uno sforzo collettivo economico per salvare la ultracentenaria Uesse Palmese 1912 dal fallimento.La situazione è gravissima.

DALL'AMMINISTRATORE GIUDIZIARIO DR. DOMENICO LARIZZA RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO.
Il tribunale di Palmi, con provvedimento n. 12587/13, ha sottoposto a sequestro preventivo le quote sociali ed il patrimonio della U.S. Palmese 1912 ASD nominando quale amministratore giudiziario lo scrivente.
L’attuale situazione finanziaria della Palmese, priva di qualunque disponibilità liquida nonostante gli impegni assunti da precedente management nei confronti dei giocatori e dei tecnici, non consentirebbe l’avvio del campionato.
Al fine di consentire il reperimento delle risorse necessarie ad affrontare l’imminente avvio della stagione calcistica, si fornisce il codice Iban della U.S. Palmese il cui conto corrente è accesso presso la filiale del MPS di Palmi: IT 09 N 0103081490000001537326.
Si informa, infine, che ove le risorse raggiunte non fossero sufficienti all’avvio del campionato ovvero lo stesso non dovesse aver inizio per ragioni diverse, tutti i fondi raccolti dalla U.S. Palmese 1912 ASD in amministrazione giudiziaria, sia attraverso donazioni spontanee che attraverso l’acquisto di abbonamenti di ingresso allo stadio verranno restituiti agli aventi diritto.
L’amministratore giudiziario, dr. Domenico Larizza, riceviamo e pubblichiamo.

Nella foto il documento emesso dall’amministratore Giudiziario ed apparso anche per le vie di Palmi.