Menu
Corriere Locride
Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Prev Next

La Palmese anima e cuore pareggia col Messina. A Molinaro risponde Ragosta. Palo dei siciliani al 90esimo ma la Palmese protesta

  •   Redazione
La Palmese anima e cuore pareggia col Messina. A Molinaro risponde Ragosta. Palo dei siciliani al 90esimo ma la Palmese protesta

di Sigfrido Parrello - TABELLINO E CRONACA DEL MATCH:

PALMESE - MESSINA: 1 - 1

MARCATORI: 7’pt Molinaro (P), 34’pt Ragosta (M),

U.S. PALMESE 1912 (4-3-3):Franza, Meringolo, Gambi (K), Dodaro (40’st Citrigno), Colombatti, Gomes Ferreira Murilo, Molinaro, Di Dionisio (40’st P. Giorgiò), Orlando, Gagliardi (40’st Diomande Yacouba Kadher), F. Galeano. A disposizione: Sanavia, Anile, De Lucia, G. Puntoriere, Misale, Scarcella. Allenatore: Alessandro Pellicori.

A.C.R. MESSINA (4-3-3):Meo, Lia, Cozzolino (16’st Polito), Pezzella (40’st Mariani), Manetta, Colombini, Rosafio, Maiorano (K), Lavrendi, Mascari, Ragosta (34’st Cucuzza). A disposizione: Prisco, Tricamo, Bossa, Mosca, Balsamà, Dezei. Allenatore: Giacomo Modica.

ARBITRO: Niccolò Panozzo di Castelfranco Veneto (Alessandro Palmigiano di Ostia Lido e Francesco Valente di Roma 2)

NOTE: spettatori 800 circa (250 circa i sostenitori giunti da Messina). Pomeriggio nuvoloso. Terreno di gioco del “Lopresti” in ottime condizioni. Ammoniti: Meo (M), Manetta (M), Colombini (M), Mariani (M), Gomes Ferreira Murilo (P), Maiorano (M). Corner: 12-1 per il Messina. Recupero: 1’pt; 5’st.

PALMI CALABRO (RC) - Quinto risultato utile consecutivo per il Messina che in Calabria, al “Lopesti” di Palmi, nel “Derby della Varia” (le due città infatti si identificano per la grandiosa e religiosa Festa della Madonna della Lettera e della reliquia del Sacro Capello) fa 1-1 contro la ultracentenaria Palmese di mister Alessandro Pellicori che la schiera bene in campo con i calciatori neroverdi che giocano anima e cuore per un pareggio meritatissimo.

A Palmi il tecnico messinese Giacomo Modica deve fare ancora a meno di Migliorini e Bruno infortunati così conferma i due difesa che sono Manetta e Colombini. Sulle fasce si posizionano Lia e Cozzolino mentre Pezzella fa il regista con il calabrese di Cinquefrondi ex Palmese Gianni Lavrendi e Maiorano che completano la mediana. Altra novità nell’undici titolare di mister Modica che schiera Ragosta in avanti a far coppia con Rosafio e Mascari.

Succede tutto durante i primi 45 minuti di gioco: al primo affondo la Palmese passa in vantaggio con Molinaro: veloce contropiede ispirato da Orlando che con un assist serve Molinaro per la rete dell’uno a zero. Reagisce il Messina al decimo minuto con Rosafio ma la sua conclusione non va. Al quarto d’ora grande occasione per i siciliani con Mascari ma Franza salva miracolosamente compiendo una parata strepitosa. Insistono i giallorossi di mister Giacomo Modica che pareggiano meritatamente al 34esimo: Rosafio dalla destra mette in mezzo per Ragosta che è il più veloce di tutti per battere Franza per la rete dell’1-1. Il Messina si getta in avanti ma rischia quando Meo atterra Orlando partito in contropiede. Il pubblico neroverde reclama il rosso per il portiere giallorosso ma il direttore di gara lo ammonisce soltanto.

Palmese e Messina giocano un primo tempo emozionante mentre nella ripresa il ritmo della partita cala vistosamente, c’è molta confusione in campo. Al 67esimo ci prova Maiorano al volo ma il pallone termina alto sulla traversa. Al 76esimo Rosafio effettua un gran tiro a giro ma Franzxa blocca in sicurezza. Al 90esimo arriva il clamoroso palo del Messina colpito da Rosafio che poteva far vincere i siciliani del presidente Pietro Sciotto. A pochi secondi dalla fine un piccolo parapiglia finale a centrocampo per un presunto fallo di Colombini su Orlando poi, ancora proteste della Palmese per un presunto rigore non concesso dall’arbitro così, dopo cinque minuti di recupero l’arbitro fischia tre volte per il definitivo 1 - 1 che ha divertito il pubblico presente.