Menu
Corriere Locride
Cresce l'attesa per il Carnevale dell'Area Grecanica a Brancaleone

Cresce l'attesa per il Carneva…

Consueto appuntamento ...

“Innocenti”, la Scuola di Recitazione della Calabria in scena giovedi 20 febbraio a Cittanova

“Innocenti”, la Scuola di Reci…

Andrà in scena giovedì...

Cinquefrondi. "Stato di degrado delle strade": Il Sindaco scrive alla Città Metropolitana di Reggio Calabria

Cinquefrondi. "Stato di d…

COMUNE DI CINQUEFRONDI...

Cinquefrondi. La fondazione Lanzino ed il Comune sottoscrivono protocollo di intesa. Il 22 febbraio presentazione del progetto

Cinquefrondi. La fondazione La…

In data odierna l'Am...

Nota stampa di Uil - Fp su: «emergenza carenza farmaci nella farmacia del Presidio Ospedaliero di Locri»

Nota stampa di Uil - Fp su: «e…

«Siamo venuti casualme...

Operazione “Polo Solitario”: «Revocata la misura cautelare a Teresa Ammendola»

Operazione “Polo Solitario”: «…

Nell’ambito dell’”Oper...

Siderno. Sabato 8 febbraio da MAG si presenta la raccolta poetica di Antonio Pileggi

Siderno. Sabato 8 febbraio da …

Sensazioni. Visioni. I...

Tre giorni contro le mafie a Vibo Valentia per la rinascita del Sud

Tre giorni contro le mafie a V…

«E’ una libera scelta,...

Bovalino. Ingresso libero per il match di domenica prossima Gallico - Catona

Bovalino. Ingresso libero per …

#NextMatch #Boval...

Siderno. Progettazione sociale: «le periferie Sidernesi ottengono l’ennesimo riconoscimento»

Siderno. Progettazione sociale…

La proposta progettual...

Prev Next

Movìmundi a Benestare (RC) per i “Catoja in festa”: «Otto giorni di sensibilizzazione sull’ambiente»

«Sempre più numerosi gli adulti e i bambini che prendono a cuore i grandi temi per il futuro della Terra».

Ovunque nel mondo cittadini, associazioni, amministrazioni comunali e governi si sono attivati a piantare milioni e milioni di alberi sia per ridurre le emissioni di CO2 e contrastare i cambiamenti climatici che per stabilizzare versanti e rimboschire aree incendiate.

Movìmundi si è già attivato, con i precedenti cinque eventi di luglio, agosto, settembre e parte di ottobre, a donare circa 800 alberelli e così intende proseguire anche nelle successive domeniche di ottobre, novembre e dicembre 2019.

La recente festa dei CATOJA a BENESTARE, tenutasi dal 29 settembre al 6 ottobre, ha dato a Movìmundi l’opportunità di informare, dialogare e sensibilizzare, per otto giorni di seguito, numerosi adulti e bambini sull’importanza di ridurre la plastica, piantare alberi, attivare azioni quotidiane virtuose e fare tutto ciò che può portare alla riduzione di emissioni di CO2 nell’atmosfera.

Ogni bambino ha ricevuto uno dei 350 alberelli donati per l’occasione e, come pegno nel prendersi cura dello stesso, ha disegnato, ritagliato, firmato e attaccato la propria manina su un grande telo scenografico nel catojo n. 8 fino a formare una grande rete che come in AVATAR agisce in armonia per il bene comune.

CONOSCERE PER CAMBIARE è la parola d’ordine del movimento spontaneo Movìmundi (nato il 17 marzo 2019 da uno sparuto numero di docenti);  attualmente le adesioni al gruppo sono tantissime, anche di diverse regioni  e ognuno  sta  offrendo  il proprio “NON TEMPO LIBERO”  come può e quando può  ma con la sola consapevolezza che questa  è l’ultima generazione  che  può ancora  decidere sulle  sorti dell’imminente futuro dei  giovani.

Leggi tutto

Bianco, depuratore Consortile di Contrada Sant’Antonio: finalmente un’Estate senza fogna al mare?

I tecnici della Idrotecnica Srl ribadiscono che i lavori all’impianto Consortile sono terminati il 15 gennaio e che la loro gestione terminerà a metà aprile, ma sembra sia scontato che questo termine sarà prorogato di qualche mese poiché qualche problema persiste ancora su alcune pompe di sollevamento del suddetto impianto e visto che il Consorzio tra i quattro comuni non è stato costituito. Uno dei tratti più critici è quello del Careri. Dai due impianti di sollevamento ubicati nei pressi del ponte sul torrente, precisamente il sollevamento S.20.08 e il sollevamento consortile S-3  si hanno degli sversamenti di liquame, quasi di continuo dal primo e saltuariamente dal secondo. Alla S-3 in effetti le problematiche emergono quando piove. E noi lo abbiamo potuto verificare proprio domenica 25 marzo. E visto che in questi ultimi mesi gli sversamenti sono stati frequenti è evidente che qualcosa non va per il verso giusto. Abbiamo contattato il Geometra Antonio Naso, della Idrotecnica Srl, il quale ha dichiarato che: « gli impianti si stanno monitorando in collaborazione con la Direzione dei Lavori al fine di risolvere il problema». Lo stesso, a cui ad onor del vero vanno riconosciute la serietà e la professionalità nella conduzione dei lavori, non ha voluto rilasciare altre dichiarazioni. Ma considerato che i lavori sono stati ultimati  il 15 gennaio e che il 10 aprile finisce il periodo di gestione provvisoria, non è pensabile che ancora si presentino problemi di sversamento su impianti dove sono stati eseguiti lavori di ammodernamento e potenziamento. E nella sua risposta c’è l’ammissione che il “problema da risolvere” esiste. Non abbiamo potuto contattare il Progettista e Direttore dei Lavori Ingegnere Alfredo Lazzaro, quindi , al momento, non possiamo azzardare ipotesi, resta il fatto che  sempre più spesso i reflui finiscono nella fiumara. Abbiamo comunque potuto parlare con l’ingegnere Albanese (anche lui nella direzione dei lavori) che è ottimista anche se lo stato dei fatti in parte lo contraddica. Secondo lui il problema alla S.20.08 si risolverà al più presto. Per adesso è stata messa una pompa più potente di quella che c’era, ma sarà sufficiente una sola? Per quanto riguarda la S3 secondo l’ingegnere Albanese il problema è causato dalla quantità sproporzionata (che è tre o quattro volte superiore a quella prevedibile per numero di abitanti) di reflui che la raggiungono. E Albanese ipotizza l’immissione anomala di acque bianche nella rete fognaria a monte della S3. Ma come è possibile che solo a lavori conclusi si sono resi conto di questa problematica? Comunque come si risolverà il problema? Bisognerà sostituire qualche pompa o tutte e quattro? Per quanto riguarda lo smaltimento dei fanghi accumulati per anni nel depuratore per l’ingegnere Albanese, risorse finanziarie permettendolo, non vi sono problemi, il tutto si potrà smaltire poco per volta. Con l’Estate ormai alle porte la situazione non è ancora abbastanza chiara, e nonostante il finanziamento di questo progetto da parte della Regione Calabria, sulla soluzione dei problemi dell’impianto Consortile è d’obbligo metterci un punto interrogativo.

Leggi tutto

Stabilizzazione Ex LSU/LPU: Nota del Presidente del Comitato dei Sindaci della Locride

"Serve un percorso chiaro per la conclusione del processo di stabilizzazione dei lavoratori precari. Il mio Comune, come tanti altri, ha contrattualizzato il lavoratori precari per l’annualità 2018. Tra incertezze e titubanze dovute a un quadro normativo poco chiaro, i Sindaci abbiamo passato gli ultimi giorni dell’anno che ci siamo lasciati alle spalle col peso della responsabilità di doversi determinare sul futuro di 5.000 lavoratori precari. Ritengo che a partire da oggi, Regione e Sindacato insieme ai Sindaci debbano tracciare un percorso politico e legislativo chiaro per porre fine alla vertenza più travagliata dell’ultimo ventennio in Calabria. Personalmente sono stato tra quelli che si sono espressi a favore delle contrattualizzazioni, ma non mi sento di giudicare chi ha fatto scelte diverse. Significherebbe indebolire il fronte dei Sindaci, la cui unità è una condizione imprescindibile per un’evoluzione positiva di questa annosa e complessa vicenda. E’ urgente pertanto l’istituzione di un tavolo operativo che accompagni, attraverso modalità e tempi certi, la stabilizzazione dei lavoratori." 

Rosario Rocca

(Sindaco di Benestare - Presidente del Comitato dei Sindaci della Locride)

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed