Menu
Corriere Locride
Settimana Solidale Dell'Unione dei Comuni della Valle del Torbido

Settimana Solidale Dell'Unione…

Per una maggiore consa...

Scuola di Recitazione della Calabria: il calabrese Vincenzo Petullà selezionato nel cast della serie Tv "Trust"

Scuola di Recitazione della Ca…

C'è anche il calabrese...

Il vescovo di Assisi a Reggio venerdì 17 per presentare il suo libro “L’economista di Dio”

Il vescovo di Assisi a Reggio …

Ospite dell’associazio...

Reggio. Il Teatro della Girandola presenta la terza stagione: “Il vento che muove”

Reggio. Il Teatro della Girand…

Cartellone teatrale 20...

Reggio. Il concerto unico in Italia di Yamandu Costa chiude il Festival “Reggio chiama Rio” il 28 novembre al Teatro Cilea

Reggio. Il concerto unico in I…

Dopo il successo della...

Oliverio ha premiato a Milano gli Ambasciatori della Calabria 2017

Oliverio ha premiato a Milano …

"È un grande onore e m...

Siderno (RC): alla Calliope Mondadori incontro con Peppe Baldessarro, autore del libro "Questione di rispetto" (Rubbettino editore)

Siderno (RC): alla Calliope Mo…

Venerdì 10 novembre 20...

Locri. Sporting Lokrians vs Futsal futbol Cagliari: gara difficile ma non impossibile

Locri. Sporting Lokrians vs Fu…

Domani attracca in Cal...

Domenica 5 novembre una grande festa a Rosarno per presentare i progetti FaRo e ArgoMens

Domenica 5 novembre una grande…

Un bene comune che vie...

Prev Next

Martone: Grande Sud Context infiamma la piazza, pienone per Eugenio Bennato

  •   Redazione
Martone: Grande Sud Context infiamma la piazza, pienone per Eugenio Bennato

Tre ore di musica coinvolgente ed emozionante, sabato scorso a Martone (RC), per “Grande Sud Context”. L’evento, organizzato dall’amministrazione comunale e dall’associazione culturale “Battente italiana”, ha offerto un’indimenticabile serata di suoni e ritmi mediterranei con Francesco Loccisano, Fabio Macagnino, Mujura, Francesco Sicari, Tonino Palamara, e l’atteso concerto di Eugenio Bennato.

Loccisano, Macagnino, Mujura e Sicari hanno intrecciato percorsi artistici differenti, in un originale incontro di suoni e virtuosismi del loro miglior repertorio.

Denso di ritmo e passione il live di Eugenio Bennato, innovatore della tradizione popolare, straordinario interprete del sud creativo e ribelle: con brani cult come “Sponda Sud”, “Brigante se more”, “Ritmo di contrabbando”, “Che il mediterraneo sia” fino al più recente “Mon père et ma mère”, Bennato ha conquistato come sempre il numerosissimo pubblico in piazza a Martone. Con lui i talentuosi musicisti Ezio Lambiase (chitarre), Mujura (chitarra e basso), Sonia Totaro (voce e danza), Giustina Gambardella (percussioni), Mohammed Ezzaime El Alaoui (voce e viola).

E nel gran finale tutti i musicisti sul palco (foto Mikos Cutrupi) per una sorta di jam session che ha racchiuso il tema guida della manifestazione: l’identità veicolata dalla musica, le radici che si fanno originale sperimentazione.

Prima del concerto si è svolto lo stage “Sonu a ballu”, curato da Mico Corapi.

Una riuscita collaborazione quella tra il comune di Martone, guidato dal sindaco Giorgio Imperitura, con l’assessore Marco Ameduri, competente e puntuale nell’organizzazione, e l’associazione culturale “Battente italiana”, promotrice di concerti e rassegne sempre di alto livello.


Tags

Martone,