Menu
Corriere Locride
“Reggio chiama Rio - fatti di musica Brasil Festival”: Hamilton de Holanda infiamma l’Arena

“Reggio chiama Rio - fatti di …

Si è chiusa con il tri...

Cittanova. Scuola di Recitazione della Calabria: al via le nuove audizioni

Cittanova. Scuola di Recitazio…

In cantiere l'ambizios...

Giovanni Tocci medaglia di bronzo ai campionati mondiali di tuffi a Budapest 2017

Giovanni Tocci medaglia di bro…

Giovanni Tocci, giovan...

Panchina Palmese, Ferraro prima scelta. Vertenze pagate ed il 21 Luglio la definitiva iscrizione

Panchina Palmese, Ferraro prim…

di Sigfrido Parrello -...

Genti di Calabria ed i Colori del Cielo. Appuntamento a Tuscania (VT) il 24 luglio per i lavori di Pino Bertelli e Francesco Mazza

Genti di Calabria ed i Colori …

Sarà presentato il pro...

Coldiretti: bene la legge sugli agrumeti caratteristici approvata dalla commissione agricoltura della camera

Coldiretti: bene la legge sugl…

In Calabria interessat...

Calcio, Serie D - Aventi diritto, chiuse le iscrizioni. Per adesso la Palmese c’è!

Calcio, Serie D - Aventi dirit…

di Sigfrido Parrello -...

Sant'Ilario dello Ionio: domenica prossima "Migrazioni"

Sant'Ilario dello Ionio: domen…

Domenica 16 luglio, al...

Calcio - L'AIA nazionale ufficializza le promozioni degli arbitri calabresi

Calcio - L'AIA nazionale uffic…

di Sigfrido Parrello -...

Siderno. Sabato 8 luglio, presentazione del libro di Fausta Ivaldi "Una vita esagerata"

Siderno. Sabato 8 luglio, pres…

SIDERNO - «A mia madre...

Prev Next

Locri. Scende il sipario sul “Carmelitano d’oro” 2017 tantissimi talenti in gara e ospiti d’onore di rilievo – pubblico delle grandi occasioni

  •   Redazione
Locri. Scende il sipario sul “Carmelitano d’oro” 2017 tantissimi talenti in gara e ospiti d’onore di rilievo – pubblico delle grandi occasioni

Con la proclamazione dei vincitori delle due categorie: “Ragazzi”, Maria Grazia Reale con la canzone “Ora esisti solo tu”, e “Junior”, Paola La Rosa  con la canzone “Hometown Glory”, si  chiude il sipario sul  “Carmelitano d’Oro”  2017, storico Concorso Canoro da tanti atteso, che si è svolto per onorare i festeggiamenti della “Madonna del Carmelo” nella Chiesa Cattedrale “Santa Maria del Mastro” di Locri. Secondo e terzo classificati sono stati rispettivamente Noà Nizzardo e Chiara Cocciolo per la cat. “Ragazzi”,  Sephora Catalano  e Caterina Zito per la cat. “Junior”.  Ai vincitori delle due categorie sono andate le sculture artistiche di Attilio Papandrea, per conto del Liceo “Oliveti-Panetta-Pitagora”, ai secondi classificati le tele opere dell’estemporanea di pittura in ricordo di “Simone Esposito”, ai terzi targhe ricordo. Per tutti i partecipanti, medaglie in ceramica bordate in oro, argento e bronzo, offerte da Parrotta Gioielli di Locri e Siderno e gli attestati di partecipazione. Alla vincitrice ctg “Junior” è andata anche la medaglia d’oro in ricordo di Don Santo. Non sono stati da meno tutti gli altri finalisti. Per la ctg “Ragazzi”, il piccolo, bravo e simpatico Giovanni Misiano, le gemelle Benedetta e Graziana Rottura, splendido duo, e Nicol Barberio, splendida la sua interpretazione. Per la ctg “Junior”, Martina Ollio, grande estensione di voce, Rosa Froio, bella interpretazione, e Domenico Cagliuso, potente voce. Vogliamo ricordare tutti gli altri che hanno contribuito con le loro voci a far trascorrere al numeroso e gioioso pubblico presente tre splendide serate. Sono: Gabriele Mollica, Ilaria Orilia, Mattia Portaro, Sharon Vigliarolo, Giada Pia Cirillo, Giulia Giannotti, e ancora Alessandra Magrone, Davide Nati, Anna Maria Nucera, Giulia Codispoti, Beatrice di Costa e Silvia Sgambelluri che, causa assenza della sorella Noemi, si è esibita da sola.

Splendide le coreografie che hanno accompagnato l’inizio e il termine delle tre serate con l’Inno composto per l’occasione da Don Cosimo. Le coreografie e il balletto che hanno deliziato il pubblico nella seconda serata sono state a cura delle allieve della “School Dance” di Renata Galea.

Nella prima serata è stato ricordato Ernesto Panetta che per anni ha contribuito all’animazione della Festa e nell’ultima serata Don Santo,  Parroco della Cattedrale sotto la cui guida illuminata è stato pensato un modo diverso di fare Festa ed è nato il “Carmelitano d’Oro”.

Come già abbondantemente detto dagli organizzatori lo scopo, riuscitissimo, era quello di creare momenti di conoscenza, di sana aggregazione, divertirsi e divertire al motto:“La Voce del Nostri Giovani InCanto della Nostra Terra”.

L’obiettivo è stato abbondantemente raggiunto perché concorrenti e loro famiglie hanno capito bene che il Concorso non voleva essere un momento di audizione, bensì un’occasione per esibirsi davanti al pubblico. Di questo l’organizzazione vuole pubblicamente ringraziare tutte le Scuole di Canto che hanno aderito.

Tornando alle tre serate vogliamo evidenziare che il lavoro preparatorio dello Staff Artistico, guidato da Don Cosimo Castanò e costituito da Stefania Gratteri, Ernesta Castanò, Renato Gargiulo e  Leonardo Mollica, che hanno presentato le serate, i tecnici audio-video Maurizio Macrì e l’infaticabile Cosimo Marafioti e il tuttofare Mimmo Niceforo, hanno fatto si che assieme agli ospiti d’onore potessimo trascorrere tre magnifiche serate.

Come dicevamo grandi ospiti hanno arricchito le tre serate. Il Coro “Seventeen” di Lalla Audino e “Shark and  Groove”, vincitori sezione “Musica” di Italia’s Got Talent 2015, nella prima serata; “Leonardo Mollica”, vincitore del Carmelitano del 1987, “The Great Survivor”, giovanissime ballerine della Costa d’Avorio, “The Fliyers”, vincitori “Campus Band Musica e Matematica 2015”, e Tania Borgese, finalista “The Voice” 2015, nella seconda serata; Chiara e Martina, di “Ti lascio una Canzone” su Rai 1, Manuela Cricelli, vincitrice Premio Stampa al concorso “Mia Martini”, Mirko Pio Coniglio, di “Io canto”,  ed Eric Locatelli, di “Amici”, la piccola e simpaticissima Greta Cacciolo, vincitrice “Zecchino d’Oro” 2015,  e Lisa, già ospite d’onore nel 1992, premiata più volte a Sanremo, grande interprete che ha portato la canzone italiana nel mondo.

L’organizzazione ha potuto contare su giurie qualificate e sempre diverse. Nell’ultima serata c’è stata anche una giuria formata da soli giornalisti che ha assegnato il Premio della “Stampa” , alla cui vincitrice Rosa Froio è andato un orologio offerto dalla gioielleria Spataro di Locri.

Vogliamo concludere con le considerazioni espresse da Marcello Pezzano nella qualità di coordinatore: «Sono ultra contento di tutto. Tantissimo lavoro mentale e fisico che, fatto con gioia, non ho avvertito. Ho sempre creduto nella Provvidenza che, dico la verità, mi è stata sempre vicina e ho lavorato tanto perché volevo che la festa ritornasse, in parte,  come ai tempi di Don Santo. E’ stata una camminata  in salita ma, grazie alla collaborazione di tanti, in primis Don Fabrizio che ci ha creduto dandomi carta bianca, lo Staff Artistico, fantastico, gli sponsor che ci hanno invogliato a fare, il Comitato, in parte molto attivo, e la comunità tutta che ha contribuito in modo volontario e libero. Ritengo che ce l’abbiamo fatta vista la partecipazione e la soddisfazione e i complimenti ricevuti da tutti in tutte le tre serate e che ancora arrivano. Proseguirò a lavorare  anche  per contribuire a creare le condizioni per fare vera comunità parrocchiale e anche, non è un sogno, interparrocchiale. Solo così cresceremo veramente: ne guadagnerà la città, ma prima di tutto noi».

Don Fabrizio Cotardo, nuovo Parroco della Parrocchia, e il suo Vice Don Angelo aggiungono: «Obiettivo raggiunto. È stato bellissimo vedere al termine di ogni singola serata, felici e contenti  protagonisti e pubblico venuto così numeroso. Sono ancor di più contento perché si è fatta una vera Festa Cristiana. Grande soddisfazione per la partecipazione alla Novena ed in particolare nelle tre serate: Benedizione delle famiglie, affidamento degli ammalati alla Madonna e l’imposizione del S. Scapolare e Consacrazione alla Madonna. Siamo fiduciosi per il futuro».