Menu
Corriere Locride
Settimana Solidale Dell'Unione dei Comuni della Valle del Torbido

Settimana Solidale Dell'Unione…

Per una maggiore consa...

Scuola di Recitazione della Calabria: il calabrese Vincenzo Petullà selezionato nel cast della serie Tv "Trust"

Scuola di Recitazione della Ca…

C'è anche il calabrese...

Il vescovo di Assisi a Reggio venerdì 17 per presentare il suo libro “L’economista di Dio”

Il vescovo di Assisi a Reggio …

Ospite dell’associazio...

Reggio. Il Teatro della Girandola presenta la terza stagione: “Il vento che muove”

Reggio. Il Teatro della Girand…

Cartellone teatrale 20...

Reggio. Il concerto unico in Italia di Yamandu Costa chiude il Festival “Reggio chiama Rio” il 28 novembre al Teatro Cilea

Reggio. Il concerto unico in I…

Dopo il successo della...

Oliverio ha premiato a Milano gli Ambasciatori della Calabria 2017

Oliverio ha premiato a Milano …

"È un grande onore e m...

Siderno (RC): alla Calliope Mondadori incontro con Peppe Baldessarro, autore del libro "Questione di rispetto" (Rubbettino editore)

Siderno (RC): alla Calliope Mo…

Venerdì 10 novembre 20...

Locri. Sporting Lokrians vs Futsal futbol Cagliari: gara difficile ma non impossibile

Locri. Sporting Lokrians vs Fu…

Domani attracca in Cal...

Domenica 5 novembre una grande festa a Rosarno per presentare i progetti FaRo e ArgoMens

Domenica 5 novembre una grande…

Un bene comune che vie...

Prev Next

Venerdí 21 aprile a San Luca nuova iniziativa per promuovere l'impegno antimafia

  •   Redazione
Venerdí 21 aprile a San Luca nuova iniziativa per promuovere l'impegno antimafia

"Dopo l'iniziativa di domenica a Locri e il protocollo d'intesa sottoscritto lo scorso anno tra Csm e Miur per promuovere la cultura della legalità e l'impegno antimafia, il prossimo 21 aprile, come Consiglio rinnoviamo il nostro impegno con un segnale concreto di presenza dello Stato sul territorio. Saremo a San Luca, nel luogo simbolo della 'ndrangheta".

Ad annunciarlo il consigliere del Csm Luca Palamara. "Insieme a numerose autorità del mondo istituzionale, della cultura e dello spettacolo, con il ministero dell'Istruzione, le Pari Opportunità, la Prefettura di Reggio Calabria e la Nazionale Cantanti accenderemo le luci su questo territorio e da qui sul contrasto a tutte le mafie", ha detto Palamara, che introducendo il tema in Plenum, ha espresso indignazione per le scritte apparse sui muri del vescovado di Locri e "la necessità di riflettere sui disagi di questa terra".

"Il Csm - ha detto poi il vicepresidente Giovanni Legnini - esprime piena e convinta solidarietà e sostegno a Don Ciotti, a Libera nonché ai magistrati, alle forze dell'ordine e a tutti i cittadini che si battono in Calabria e in Italia contro le mafie. E il più fermo sdegno per le gravi scritte apparse sui muri di Locri. Come Consiglio siamo in prima linea per la diffusione della cultura della legalità e nella lotta contro la criminalità organizzata".