Menu
Corriere Locride
Siderno. Al via da giovedì 10 ottobre, da “MAG. La ladra di libri”, il nuovo corso professionale a cura di Amalia Papasidero

Siderno. Al via da giovedì 10 …

“L’attività editoriale...

Ai domiciliari un giovane corriere fermato dai finanzieri nel porto di Reggio Calabria con oltre un chilo di cocaina

Ai domiciliari un giovane corr…

Il signor Giuseppe Var...

Sant’Eufemia d’Aspromonte. Giovedì 19 settembre si terrà la conferenza stampa di presentazione del Convegno CALABRIA “ANIMA MEDITERRANEA” – “Ponte tra Meridione e Settentrione”

Sant’Eufemia d’Aspromonte. Gio…

Giovedì 19 settembre a...

Calabria, Anas: incidente sulla statale 106 “Jonica” a Brancaleone

Calabria, Anas: incidente sull…

L'incidente ha coinvol...

Incontro del Partito Comunista con i lavoratori di "Locride Ambiente" aperto a cittadini e forze politiche e sindacali

Incontro del Partito Comunista…

Si è svolto  lune...

Enrico Panini annuncia il calabrese Conia responsabile del Mezzogiorno DemA

Enrico Panini annuncia il cala…

Sabato 14 settembre, a...

Bovalino (RC):  domani primo impegno ufficiale per il Bovalino Calcio a 5 (Coppa di Divisione)

Bovalino (RC): domani primo i…

di Pasquale Rosaci - P...

Nuovo ridimensionamento dell'Ospedale di Locri: nota stampa del partito comunista (federazione provinciale di Reggio Calabria)

Nuovo ridimensionamento dell'O…

«La notizia, poco fa d...

Nuovo Governo: Nota stampa del Segretario generale di Uil Calabria

Nuovo Governo: Nota stampa del…

Uil Regionale Calabria...

Poste Italiane: nuove divise per i portalettere della provincia di Reggio Calabria

Poste Italiane: nuove divise p…

REGGIO CALABRIA, 10 se...

Prev Next

Calabria, viadotto Cannavino: sopralluogo tecnico effettuato da Anas

Catanzaro, 29 gennaio 2019

 

A seguito di segnalazioni e notizie diffuse sul web e sui social network in merito al viadotto Cannavino in località Celico, è opportuno precisare quanto segue.

 

Dal sopralluogo effettuato questa mattina  da parte  dei Tecnici Anas, si è potuto constatare la presenza di piccole porzioni di calcestruzzo sul tratto di strada comunale 'bypassata' dal viadotto Cannavino.

 

Allo stato attuale sono in corso verifiche tecniche per stabilire l'origine di tali porzioni di calcestruzzo e a tal riguardo Anas precisa che non sussistono criticità per la staticità dell'opera d'arte.

 

Inoltre si comunica che è stata ultimata la progettazione dell'intervento per l'adeguamento sismico del viadotto il cui avvio dei  lavori è previsto a partire entro la primavera del 2019.

 

Infine si rappresenta che è stato avviato un tavolo tecnico di confronto con i rappresentati del territorio per definire le opere compensative.

 

L'intervento avrà un importo di 4 milioni di euro ed una durata di circa dodici mesi, con l'esecuzione dello stesso si procederà ad un ripristino corticale del calcestruzzo e all' adeguamento sismico secondo la normativa vigente.

 

Dalle prime verifiche in corso risulta che l'origine di tali porzioni di calcestruzzo sia riconducibile ad un piccolo distacco isolato di materiale in corrispondenza dell'unione di due conci del viadotto, a tal riguardo Anas precisa che non sussistono criticità per la staticità dell'opera d'arte.

Leggi tutto

Calabria, Anas: installato oggi un ulteriore sistema di monitoraggio sul Viadotto 'Cannavino' sulla strada statale 107 'Silana Crotonese'

Catanzaro, 10 settembre 2018Nell’ambito delle attività   di monitoraggio programmate sul  viadotto ‘Cannavino’, al km 42,700 della strada statale 107 "Silana Crotonese",  nella giornata di oggi Anas ha installato un ulteriore sistema di monitoraggio, ad integrazione di quello esistente, in funzione H24. Il sistema, in caso di vibrazioni o cedimenti eccessivi della struttura, registrati dai sensori in monitoraggio continuo, consente l’accensione immediata della luce rossa sulle lanterne semaforiche installate agli ingressi del Viadotto  impedendo, in tal modo,  il transito di qualunque mezzo di trasporto sul ponte.

Si ricorda che Anas ha completato sul Viadotto Cannavino gli  interventi di prima fase che hanno mirato a migliorare il transito, eliminando gli avvallamenti presenti sulla soletta e riducendo le vibrazioni subite dalla struttura al passaggio dei mezzi pesanti.

L’intervento di seconda fase, per un importo complessivo di 4 milioni di euro, prevede l’adeguamento sismico della struttura e avrà inizio nei primi mesi del 2019 con una durata  massima di 8 mesi così come esposto in sede Prefettizia. Anas ha investito nel monitoraggio del Viadotto Cannavino 300 mila euro l’anno. Le indagini eseguite con interferometri hanno avuto inizio  a settembre 2016, mentre i monitoraggi eseguiti in orario notturno a traffico chiuso con strumenti topografici sono iniziati da un anno e vengono effettuati almeno ogni 10  giorni.

Gli interventi e i monitoraggi del Viadotto Cannavino rientrano in una strategia programmatoria che culminerà nel 2019 con ulteriori interventi di manutenzione su gli altri viadotti della strada statale 107 ‘Silana Crotonese’ e sul Ponte Morandi di Catanzaro.

Leggi tutto

Anas. Viadotto Cannavino: ad aprile 2019 l’avvio dei lavori di adeguamento sismico. Da circa due anni sono in corso i monitoraggi sull’opera

Catanzaro, 6 settembre 2018 - Anas ha completato sul Viadotto Cannavino gli  interventi di prima fase che hanno mirato a migliorare il transito, eliminando gli avvallamenti presenti sulla soletta e riducendo le vibrazioni subite dalla struttura al passaggio dei mezzi pesanti.

L’intervento di seconda fase, per un importo complessivo di 4 milioni di euro, prevede l’adeguamento sismico della struttura e avrà inizio nei primi mesi del 2019 con una durata  massima di 8 mesi così come esposto in sede Prefettizia.

Anas ha investito nel monitoraggio del Viadotto Cannavino 300 mila euro l’anno.

Le indagini eseguite con interferometri hanno avuto inizio  a settembre 2016, mentre i monitoraggi eseguiti in orario notturno a traffico chiuso con strumenti topografici sono iniziati da un anno e vengono effettuati almeno ogni 10  giorni.

Le prove di carico, le verifiche dello stato tensionale e di ossidazione dei cavi precompressione, hanno consentito la raccolta di dati e informazioni, le cui risultanze hanno sempre fornito risultati ottimali. Numerosi sono stati i rilievi grazie anche all’installazione di una centralina di monitoraggio.

L’analisi di tutti questi dati, suffragata da pareri tecnici espressi dai consulenti scientifici Anas,  non ha mai rilevato criticità di natura statica per la stabilità dell’opera e  sono sempre stati condivisi con la  Prefettura e la Protezione Civile Regionale.

Le oscillazioni in corrispondenza del giunto che ancora si avvertono, sono dovute al movimento della piastra metallica inserita nei lavori di prima fase e saranno risolte con i lavori di adeguamento sismico che eliminerà i giunti rendendo solidale tutto l’impalcato del ponte.

Gli interventi e i monitoraggi del Viadotto Cannavino non hanno pertanto carattere emergenziale e rientrano in una strategia programmatoria che culminerà nel 2019 con ulteriori interventi di manutenzione su gli altri viadotti della strada statale 107 ‘Silana Crotonese’ e sul Ponte Morandi di Catanzaro.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed