Menu
Corriere Locride
Il docufilm “Terra Mia” di Ambrogio Crespi vince al Festival Internazionale del Cinema di Salerno

Il docufilm “Terra Mia” di Amb…

TERRA MIA non è un pa...

Diocesi di Locri-Gerace: « Monsignor Cornelio Femia è tornato alla Casa del Padre»

Diocesi di Locri-Gerace: « Mon…

Questa sera, all’età d...

Nota stampa del Partito Comunista calabrese sulla Sanità regionale

Nota stampa del Partito Comuni…

«Stamane, una delegazi...

Bovalino. Nota stampa del Capogruppo Gruppo consiliare di “Nuova Calabria” sull'emergenza rifiuti

Bovalino. Nota stampa del Capo…

«L’emergenza rifiuti d...

Discarica Comunia, Tansi vs Verduci: “Il vero allarme è sottacere i problemi ai cittadini”

Discarica Comunia, Tansi vs Ve…

«Il geologo replica al...

"Riace che incontra il mare". Martedì 19 all'hotel Federica di Riace Marina la prima presentazione del romanzo di Giuseppe Gervasi

"Riace che incontra il ma…

Inizia martedì 19 nove...

Elezioni Regionali. Santo Biondo (Uil Calabria): «Siamo disponibili al confronto costruttivo con chi ne abbia la volontà»

Elezioni Regionali. Santo Bion…

«Che i bisogni della C...

Bovalino. "Emergenza rifiuti": Avviso del Sindaco  Avv. Vincenzo Maesano

Bovalino. "Emergenza rifi…

C O M U N E  ...

Nasce "il Sipario", la nuova rivista calabrese diretta da Vincenzo Varone

Nasce "il Sipario", …

il SIPARIO Periodico ...

Riace: «Trifoli resta alla guida del suo Comune e continua a portare avanti il suo impegno con gli elettori»

Riace: «Trifoli resta alla gui…

RIACE - Con ordinanza ...

Prev Next

Chiusura di Ortopedia dell'ospedale di Locri: la segreteria territoriale UIL FPL scrive al Prefetto

SEGRETERIA TERRITORIALE   UIL  FPL - RC -          

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -   PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  -  Tel/ Fax   0964/ 399451- cell. 338-7695614

                                                       

Prot. n. 274 UIL  FPL

Lì, 22.08.2019    

-A S.E.I. il Sig. Prefetto di Reggio Calabria

Reggio Calabria

Lettera aperta a S.E.I.  Il Sig. Prefetto di Reggio Calabria.

Ill.ma Eccellenza,

questa Organizzazione Sindacale in data odierna è venuta a conoscenza attraverso notizie di stampa della probabile chiusura dell’Unità Operativa Complessa di Ortopedia allocata, con i suoi accreditati 20 posti letto, presso l’Ospedale di Locri. Sembrerebbe che tale interruzione di pubblico servizio sia stata proposta dal Capo Dipartimento Urgenza Dr. Domenico Forte, disposta dalla terna commissaria e discenda da prescrizioni consequenziali a sopralluogo posto in essere a suo tempo dai NAS.

Tali prescrizioni, da quello che si legge dai media, erano note all’ASP sin dal maggio u.s. ed appare chiaro che gli stessi commissari avrebbero potuto, nel frattempo, porre rimedio a quanto segnalato dai militari di che trattasi, tenendo conto che gli uffici preposti sin dal mese di maggio avevano approntato appositi progetti la cui pronta realizzazione avrebbe consentito di superare l’ampasse relativo alle inidoneità̀ segnalate. Appare, altresì̀, corretta la posizione del Sindaco della Città di Locri dr. Giovanni Calabrese il quale ha argomentato, more solito, doviziosamente sulla strategica importanza dei 20 posti letto di Ortopedia all’interno di un ospedale Spooke con un bacino di utenza secondo solo a Reggio Calabria. Riteniamo come UIL inconfutabili peraltro le considerazioni del primo cittadino quando argomenta, sotto il profilo giuridico, a proposito delle difficoltà insite nel trasferire sic et sempliciter i posti in dotazione a Locri in quel dell’Ospedale di Polistena. Le regole sono fatte per essere rispettate, soprattutto da uomini ( la terna Commissariale ) che più di altri rappresentano lo Stato in una ASP sciolta per mafia. Il rispetto della legalità̀, delle linee guida regionali, la subordinazione di detta operazione alle dovute autorizzazioni regionali, il possesso dei requisiti dei nuovi locali, impongono prudenza, senso delle istituzioni e rispetto di una comunità̀ mortificata oltremodo da una teoria interminabile di privazioni che rendono oramai impossibile la fruizione del diritto alla salute. Non più tardi di un anno or sono, questa O. S. ha formalmente presentato esposto alla Procura di Locri indicando nell’allora Direttore Generale Dr Giacomino Brancati e nel Capo Dipartimento Dr. Calabrò, in ordine alla momentanea interruzione dello stesso servizio di Ortopedica, i responsabili oltre che di interruzione di un pubblico servizio anche del reato di abbandono di persone incapaci di poter accudire a se stesse. Per tale denuncia insiste un procedimento penale in corso che ha portato il magistrato inquirente addirittura a parlare testualmente di “non comune incapacità̀ gestionale” rivolta ai responsabili di tale inopinata azione. La UIL, Eccellenza Illustrissima si rivolge a Lei massima autorità̀ di governo della nostra provincia per chiederLe un autorevole intervento teso a scongiurare questo ulteriore insopportabile depotenziamento del Nosocomio Locridea. Non sfuggirà̀ a S.E. che una decisione di tale portata avrebbe gravi conseguenze sul piano della sicurezza sanitaria comportando una inevitabile corale reazione popolare. Nell’auspicio che S.E.I. , alla quale indirizziamo questo accorato appello, vorrà̀ determinarsi ponendo fine a tale possibile infausta decisione, scongiurare, altresì̀, la possibile ulteriore denuncia alle A. C. per gli eventuali reati posti in essere, in questo caso, dalla triade commissariale.

Rimanendo in attesa di cortese riscontro si inviano distinti saluti.

-Segue  invio  con  posta  certificata.

Il Segretario Territoriale

*Nicola Simone

*firma autografa sostituita da indicazione a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, della legge 39/1993

Leggi tutto

Sanità Calabrese. "Condizioni tenuta mezzi di soccorso": La Uil Fpl scrive al Prefetto di Reggio

SEGRETERIA TERRITORIALE   UIL  FPL - RC -          

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -   PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  -  Tel/ Fax   0964/ 399451- cell. 338-7695614                                     

Prot. n.  266    UIL  FPL

Lì, 05.08.2019

- A S.E. il Sig Prefetto di Reggio Calabria

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Reggio Calabria

Oggetto: condizioni tenuta mezzi di soccorso.

Scrivente O.S. con nota 253  dell’ 11.7.19 (che si allega in copia) indirizzata per conoscenza anche a S.E, aveva evidenziato la maldestra ed irresponsabile tenuta dei mezzi di soccorso del SUEM 118 (ambulanze) nota che ad oggi non ha avuto alcun riscontro da parte degli Organi competenti, i quali, peraltro, non hanno provveduto, come loro dovere, a mettere in condizioni di sicurezza le ambulanze, i delicati strumenti ed i farmaci salvavita in dotazione ai mezzi di che trattasi.

Propedeuticamente alla segnalazione alle Procure competenti sul grave pericolo cui giornalmente vengono esposti i pazienti bisognevoli del servizio 118, scrivente chiede alla S.S.I. di voler intervenire affinché la Commissione Straordinaria dell’ASP di Reggio Calabria si faccia carico del problema salvaguardando la vita dei pazienti .

Si allega, servizio  di LAC andato in onda il 27.7.2019. 

   

Il Segretario Territoriale

*Nicola Simone

*firma autografa sostituita da indicazione a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, della legge 39/1993

Leggi tutto

Uffici ticket dell'Asp di Reggio: Nota della Uil Fpl sull'incolumità fisica degli operatori

SEGRETERIA TERRITORIALE   UIL  FPL - RC -          

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  -  Tel/ Fax   0964/ 399451- cell. 338-7695614

Prot.  n  251    UIL FPL

Lì,  08.07.2019

- Ai Sigg. Commissari Straordinari

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ASP Reggio Calabria

Oggetto: Incolumità  fisica Operatori uffici  ticket  ASP  RC

 In ordine a quanto occorso alcuni giorni addietro presso il P.O. T. Evoli di Melito P.S. relativamente alla sottrazione  dell’incasso ticket tramite rapina ad opera di malviventi, scrivente O.S. chiede alle SS.LL. :

a) in capo a chi ricade la responsabilità per non aver posto in essere quanto necessario per mettere in sicurezza i locali, l’incasso e l’incolumità del personale addetto al versamento delle somme economiche incassate:

b) quali adempimenti si intenderanno assumere alfine di evitare che quanto avvenuto a Melito si possa verificare presso l’Ufficio di Locri e nei vari Uffici similari sparsi sul territorio dell’ASP. Il deposito del danaro afferente l’Ufficio Ticket di Locri da tempo per problemi di sicurezza non viene effettuato.

 Quanto esplicitato nella presente nota appare  di una  gravità assoluta, pertanto, si  chiede, altresì, quale  iniziative si   stanno  adottando  per risolvere tali criticità da cui discende l’elevato rischio per la incolumità fisica e la vita degli  operatori.

        Il Segretario Territoriale  

   *Nicola Simone 

*firma autografa sostituita da indicazione a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, della legge 39/1993

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed