Menu
Corriere Locride
Reggio. "Progetto giustizia semplice": Venerdì 13 convegno a Palazzo Alvaro

Reggio. "Progetto giustiz…

“Progetto Giustizia Se...

Dai voce al nostro silenzio. A Bova Marina iniziativa contro la violenza di genere promossa dall''Ass. Thesis

Dai voce al nostro silenzio. A…

"Emozioni a colori" è ...

Il Parco Archeologico urbano di Brancaleone Vetus chiuso ai visitatori; l'appello della Pro-Loco!

Il Parco Archeologico urbano d…

Non si arresta la cont...

La democrazia a zumpa filici (Africo e dintorni)

La democrazia a zumpa filici (…

di Bruno Salvatore Luc...

Poste Italiane: a Reggio Calabria un’azienda a misura di bambino

Poste Italiane: a Reggio Calab…

Reggio Calabria, 6 dic...

Sant'Ilario dello Jonio.  Sabato 7 dicembre l'evento: "Tra racconto e riflessioni le migrazioni del passato e del presente", con Mimmo Gangemi, Ilario Ammendolia e la musica di Fabio Macagnino

Sant'Ilario dello Jonio. Saba…

Sabato 7 dicembre, all...

"Fondo per le Non Autosufficienze": pubblicato il Bando che coinvolge tutti i cittadini residenti a sud di Locri

"Fondo per le Non Autosuf…

Il presente avviso, pr...

Presentato a Lamezia Terme «Leopardi e L’Infinito» di Raffaele Gaetano

Presentato a Lamezia Terme «Le…

Presentato sabato scor...

Nota stampa della Fsi - Usae sull'adempimento dei LEA regionali in sanità

Nota stampa della Fsi - Usae s…

FSI - USAE FEDERAZIONE...

Prev Next

Porto Gioia Tauro: Sequestrato un ingente quantitativo di cocaina

La Guardia di Finanza di Reggio Calabria ha sequestrato un ingente quantitativo di cocaina nel porto di Gioia Tauro. Il sequestro è stato affettuato nel corso della perquisizione dei containers caricati da una nave attraccata nello scalo calabrese.

I finanzieri ritengono di avere individuato una nuova metodologia di importazione dello stupefacente. I particolari dell'operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà, alle ore 13, al comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, alla presenza del procuratore capo Federico Cafiero De Raho.

Leggi tutto

Porto Gioia Tauro: Sequestrati 238kg di cocaina

Gli uomini del Comando Provinciale di Reggio Calabria, unitamente a funzionari dell'Agenzia delle Dogane – Ufficio Antifrode di Gioia Tauro, con il coordinamento della Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia - hanno individuato e sequestrato un ingente carico di cocaina purissima nella scorsa settimana.

Il quantitativo di stupefacente, 238 kg di cocaina, è stato rinvenuto all'interno di 7 borsoni occultati in un container, che trasportava carne in fusti, proveniente da Santos (Brasile) e destinato ad Odessa (Ucraina).

Le attività sono state eseguite attraverso una serie di incroci documentali e successivi controlli di container sospetti, anche a mezzo di sofisticate apparecchiature scanner ed unità cinofile della Guardia di Finanza.

La cocaina sequestrata, suddivisa in 220 panetti, avrebbe fruttato, con la vendita al dettaglio, circa 50 milioni di euro.

L'attività delle Fiamme Gialle, in sinergia con l'Agenzia delle Dogane, si inserisce nell'ambito della più generale intensificazione delle attività di controllo volte al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti nel porto di Gioia Tauro che ha portato, dall'inizio dell'anno, al complessivo sequestro di quasi una tonnellata di cocaina.

Leggi tutto

Maxi-sequestro al Porto di Gioia Tauro, nascosti in tre borsoni quasi 120kg di droga

Ennesimo maxi sequestro di cocaina al porto di Gioia Tauro. Gli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle Dogane-Ufficio Antifrode di Gioia Tauro, hanno individuato e sequestrato, infatti, un altro ingente carico di cocaina purissima.

Complessivamente sono stati ritrovati 119,035 kg di droga nascosti all’interno di 3 borsoni nascosti in un container che trasportava caffè proveniente da Santos (Brasile) e destinato al porto di Trieste.

L’operazione è stata eseguita attraverso una serie di incroci documentali e successivi controlli anche a mezzo di sofisticate apparecchiature scanner.

La cocaina purissima sequestrata una volta tagliata e riconfezionata nelle varie dosi avrebbe fruttato alla criminalità organizzata, con la vendita al dettaglio, circa 24 milioni di euro.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed