Menu
Corriere Locride
Nasce "il Sipario", la nuova rivista calabrese diretta da Vincenzo Varone

Nasce "il Sipario", …

il SIPARIO Periodico ...

Riace: «Trifoli resta alla guida del suo Comune e continua a portare avanti il suo impegno con gli elettori»

Riace: «Trifoli resta alla gui…

RIACE - Con ordinanza ...

Nota stampa del del Partito Comunista su Ospedale di Polistena e sanità calabrese

Nota stampa del del Partito Co…

«Alla vigilia del Cons...

Camini (RC): «Il poliambulatorio Jimuel è una straordinaria realtà per il diritto alla salute oltre qualunque barriera, si scongiuri la chiusura»

Camini (RC): «Il poliambulator…

«La Eurocoop Servizi J...

Siderno (RC): domenica 10 novembre al Mondadori Bookstore Francesco Musolino presenta "L'attimo prima" (Rizzoli)

Siderno (RC): domenica 10 nove…

Cosa succede quando la...

Bovalino (Rc): FISDIR-Torneo delle Regioni. Anche due atleti del Bovalino calcio a 5 nella comitiva calabrese

Bovalino (Rc): FISDIR-Torneo d…

Saranno tre giorni di ...

Bovalino. Fratelli d’Italia: «Bruno Squillaci riconfermato Commissario cittadino del Partito»

Bovalino. Fratelli d’Italia: «…

«Il Commissario provin...

Rapporto Svimez 2019, nota stampa del Segretario generale Uil Calabria

Rapporto Svimez 2019, nota sta…

«La fotografia scattat...

A Martone tre giorni di festa dedicati alla castagna

A Martone tre giorni di festa …

E’ tutto pronto a Mart...

Bovalino.  Serranò ( F.d.I): «l’avviso esplorativo per la realizzazione di nuovi porti è una grande opportunità»

Bovalino. Serranò ( F.d.I): «…

«L'avviso per partecip...

Prev Next

Nota stampa del del Partito Comunista su Ospedale di Polistena e sanità calabrese

«Alla vigilia del Consiglio Comunale di Polistena, aperto agli interventi del pubblico, per discutere la carenza di medici presso il locale nosocomio ospedaliero che rischia, per questo, di non poter soddisfare le esigenze del territorio, il Partito Comunista coglie l'occasione per denunciare questo stato di cose che coinvolge tutti i presidi sanitari della regione.

Il Partito Comunista, da tempo impegnato in dette denunce, stigmatizza l'operato dei Commissari regionali alla Sanità che affrontano la questione alla stessa stregua di un deficit aziendale e, quindi, senza adottare le necessarie misure indispensabili a risanare quanto le passate gestioni, rispondenti alle amministrazioni politiche di centrodestra e centrosinistra, hanno prodotto attraverso tipi di amministrazione corrotta e clientelare.

Il Partito Comunista, alla luce di ciò, ribadisce la necessità di portare la questione sanitaria calabrese al centro dell'agenda politica regionale, ma da affrontare secondo le necessità dei cittadini e non dei contabili, cercando di risparmiare tagliando sprechi ed esternalizzazione dei servizi e non personale medico e paramedico che, invece, va implementato insieme a tutte le attrezzature e ai macchinari diagnostici.

Detto ciò, il Partito Comunista impegnerà tutte le proprie forze per difendere e per far crescere l'Ospedale di Polistena e tutte le strutture sanitarie pubbliche che rischiano di chiudere, o di non funzionare, a causa di oltre vent'anni di mala politica che ha guardato più agli interessi della sanità privata a scapito di quella pubblica».

 Il Coordinamento del Comitato Provinciale

del Partito Comunista di Reggio Calabria

(F. Talia – N. Limoncino – G. Errigo

Leggi tutto

Cosenza: I comunisti pronti a contestare Salvini

«Alcuni giorni fa il leader della Lega, Matteo Salvini, dopo aver annullato per “problemi organizzativi” la tappa di Amantea ed essere stato contestato a Soverato nel mese di agosto ha reso noto che il 24 settembre sarà a Cosenza per incontrare i leghisti calabresi e lanciare la Lega verso le elezioni regionali. In poco più di un mese la situazione politica nazionale si è ribaltata: Salvini non è più Ministro dell’Interno, la Lega ha subito un lieve calo nei sondaggi e ovunque vada viene contestato. Nonostante questo, Salvini continua a prendere in giro milioni di italiani facendo credere che il problema siano gli immigrati e non i settori economici che ha cercato di favorire con le proposte della Flat Tax e dell’Autonomia differenziata. Da Ministro, in continuità con il suo predecessore, il “democratico” Minniti, ha fatto approvare ben due decreti sicurezza, con la complicità dei 5 stelle che ora si schierano contro di lui, nei quali non solo criminalizza l’immigrazione ma ogni forma di dissenso sociale.

Dopo aver fatto gli interessi del grande capitale ora cerca di accreditarsi come unica vera opposizione al nuovo governo PD-5 Stelle e all’UE, che ne è artefice. Chi crede in questa propaganda dimentica allora tutte le politiche che la Lega ha portato avanti in un anno di governo con i 5 Stelle e dimentica come, paradossalmente, la stessa Lega si sia trovata a convergere con il PD su TAV e Autonomia differenziata, temi di grande interesse per i settori del grande capitale nazionale. Salvini non rappresenta assolutamente l’opposizione al nuovo Governo e all’UE, anzi lui vorrebbe essere alla guida del Paese per poter portare avanti queste ed altre riforme antipopolari!

Allo stesso tempo 5 Stelle e PD, oggi al Governo, non possono accreditarsi presso i ceti popolari come opposizione a Salvini, essendone stati complici e preparandosi a portare avanti le politiche antipopolari dell’UE. Le peggiori riforme degli anni passati, come la Legge Fornero, il Pareggio in bilancio, il Jobs Act, ecc., non sono minimamente messe in discussione. Il fine di queste forze politiche, che hanno tradito i lavoratori, è quello di catalizzare l’attenzione su Salvini nella speranza che nessuno si accorga che porteranno avanti le stesse politiche sociali ed economiche, con il rischio di far aumentare nei prossimi anni i consensi della Lega e della destra reazionaria, che cercano appunto di accreditarsi come forza antisistema.

Scendiamo in piazza il 24 settembre e invitiamo i cosentini a fare altrettanto per contestare Salvini, dicendo no ai suoi messaggi di odio e alla sua propaganda da finto paladino del popolo, ma allo stesso tempo rigettiamo qualsiasi tentativo di PD e 5 Stelle di accreditarsi come opposizione a Salvini, poiché sono solo uno dei tanti volti del capitalismo, proprio come la Lega; per questa ragione invitiamo le classi popolari a scendere in piazza anche il 5 ottobre a Roma contro il nuovo Governo!»

Partito Comunista Calabria

Fronte della Gioventù Comunista Calabria

Leggi tutto

Incontro del Partito Comunista con i lavoratori di "Locride Ambiente" aperto a cittadini e forze politiche e sindacali

Si è svolto  lunedì 16 Settembre, alle ore 18,30, l'incontro pubblico organizzato dal Coordinamento Provinciale del Partito Comunista, nella propria sede di Siderno, con i lavoratori di "Locride Ambiente" per discutere dei problemi inerenti i mancati stipendi ai dipendenti della ditta che si occupa della raccolta rifiuti, nonché dei problemi ambientali del territorio. All'incontro, dove erano state invitate le altre forze politiche, hanno preso parte il Partito Democratico, Forza Italia, l'"Osservatorio Rifiuti", e una delegazione di singoli cittadini sensibili ai problemi ambientali, mentre non sono stati presenti i rappresentanti sindacali, anch'essi invitati.

Dopo un'introduzione del rappresentante della Sezione di Siderno sul tema di "Locride Ambiente " e delle sue criticità,  i presenti sono intervenuti riscontrando la necessità di un ulteriore incontro.

I rappresentanti del Partito Comunista, dopo aver espresso la solidarietà ai dipendenti di "Locride Ambiente" per i disagi dovuti ai continui ritardi dei pagamenti e alla mancanza di tutela causata dalle gestioni private sui servizi pubblici, ha fatto propria l'idea di organizzare un nuovo incontro proponendo di invitare a relazionare i rappresentanti dei Comuni azionisti di maggioranza di "Locride Ambiente" per discutere della qualità del servizio prestato, ma soprattutto della necessità di reinternalizzare il servizio e ottimizzare, così, le spese, ricavandone un risparmio economico che garantirebbe agli enti municipali la possibilità di implementare l'occupazione nel settore e incrementare la qualità del servizio. Il Partito, dopo un nuovo giro di interventi, ha deciso di aggiornare a presto la discussione.

 Il Coordinamento del Comitato Provinciale

del Partito Comunista di Reggio Calabria

Lì, 17 settembre 2019

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed