Menu
Corriere Locride
Il docufilm “Terra Mia” di Ambrogio Crespi vince al Festival Internazionale del Cinema di Salerno

Il docufilm “Terra Mia” di Amb…

TERRA MIA non è un pa...

Diocesi di Locri-Gerace: « Monsignor Cornelio Femia è tornato alla Casa del Padre»

Diocesi di Locri-Gerace: « Mon…

Questa sera, all’età d...

Nota stampa del Partito Comunista calabrese sulla Sanità regionale

Nota stampa del Partito Comuni…

«Stamane, una delegazi...

Bovalino. Nota stampa del Capogruppo Gruppo consiliare di “Nuova Calabria” sull'emergenza rifiuti

Bovalino. Nota stampa del Capo…

«L’emergenza rifiuti d...

Discarica Comunia, Tansi vs Verduci: “Il vero allarme è sottacere i problemi ai cittadini”

Discarica Comunia, Tansi vs Ve…

«Il geologo replica al...

"Riace che incontra il mare". Martedì 19 all'hotel Federica di Riace Marina la prima presentazione del romanzo di Giuseppe Gervasi

"Riace che incontra il ma…

Inizia martedì 19 nove...

Elezioni Regionali. Santo Biondo (Uil Calabria): «Siamo disponibili al confronto costruttivo con chi ne abbia la volontà»

Elezioni Regionali. Santo Bion…

«Che i bisogni della C...

Bovalino. "Emergenza rifiuti": Avviso del Sindaco  Avv. Vincenzo Maesano

Bovalino. "Emergenza rifi…

C O M U N E  ...

Nasce "il Sipario", la nuova rivista calabrese diretta da Vincenzo Varone

Nasce "il Sipario", …

il SIPARIO Periodico ...

Riace: «Trifoli resta alla guida del suo Comune e continua a portare avanti il suo impegno con gli elettori»

Riace: «Trifoli resta alla gui…

RIACE - Con ordinanza ...

Prev Next

Palmi: sabato 26 Ottobre cerimonia di consegna del Premio Caposperone 2019

Si svolgerà a Palmi sabato 26 Ottobre alle ore 18.30, la terza edizione del Premio Caposperone. Nato dall'idea, dalla profonda stima e sinergia creata nel tempo dalla Graziano Tomarchio Production con Caposperone e da loro istituito, vuole essere un riconoscimento a chi quotidianamente tra mille difficoltà, senza arrendersi, contribuisce alla crescita socio economica della nostra Regione.

La cerimonia di consegna avrà luogo nell’incantevole location di Caposperone Resort e sarà presentato da Consolato Malara e Dominga Pizzi.    

I riconoscimenti saranno conferiti a dodici personalità che si sono distinte nel loro settore professionale e sociale, e che con impegno, coraggio e caparbietà lottano ogni giorno per una Calabria migliore.

Durante la serata sarà consegnato anche un premio speciale al maestro orafo Michele Affidato che per l’occasione presenterà alcune sue creazioni.

Leggi tutto

Palmi. Si è svolto martedì 1 ottobre l'incontro sul contrasto alla criminalità, organizzato da "Mezzogiorno in Movimento"

Si è svolto martedì 1 ottobre a Palmi presso il Grand hotel Stella Maris il 1° Rapporto Regionale sul contrasto alla CRIMINALITÀ attraverso le attuali misure ANTIMAFIA.

L'iniziativa promossa da "Mezzogiorno in Movimento" è stata avviata da Pierpaolo Zavettieri socio fondatore del Movimento.

Il Sindaco di Roghudi ha introdotto i lavori tracciando per grandi linee quanto avvenuto dal punto di vista dell'applicazione nomativa in questi ultimi anni, ponendo l'accento sulla pioggia di scioglimenti dei consigli comunali ed interdittive antimafia che hanno contributo a cancellare un intero tessuto sociale o quanto meno, volendo mutuare le parole del magistrato ANTIMAFIA Stefano Musolino, lo hanno totalmente "anestetizzato".

Grande risalto è stato dato anche alla proposta di legge per la modifica della norma sugli scioglimenti che il Movimento ha presentato nel 2018 ed alla proposta di avviare un monitoraggio puntuale sulle gestioni commissariali per stabilire quanto abbiano prodotto in termini di ripristino della legalità nei territori e di crescita sociale (anche se forse dovremmo parlare meglio di decrescita sociale!). 

Lo stesso Zavettieri che per l'occasione ha svolto anche funzione di moderatore ha fatto una veloce carrellata sui comuni "attenzionati" citando i singoli casi, molti dei quali destinati a fare giurisprudenza.

A seguire l'intervento di Andrea Cuzzocrea, presidente del movimento, che si è soffermato sugli aspetti statistici e sui nefasti risvolti sociali derivanti dalle interdittive ANTIMAFIA a pioggia, mostrando nel dettaglio come il numero delle imprese e dei lavoratori (in controtendenza alle altre province della stessa regione Calabria che hanno guadagnato qualche punto percentuale) hanno avuto un crollo di oltre il 60%.

Tutti i relatori hanno tracciato i punti salienti delle loro esperienze amministrative, in cui si è potuta saggiare una vera e propria deriva antidemocratica.

Fra gli interventi più accorati e coinvolgenti non possiamo non segnalare quello di Paolo Mascaro, sindaco di Lamezia, che ha usato parole dure nei confronti delle gestioni prefettizie e dell'intero sistema burocratico. 

Molto sentito emotivamente anche l'intervento di Gianni Papasso, già Sindaco di Cassano allo Ionio, che meglio di tutti ha tracciato l'aspetto umano che attiene a queste vicende, specie quando ad essere colpite sono persone di specchiata moralità e motivate nell'amministrare da un profondo spirito di servizio.

Pino Morello, Sindaco di Limbadi, nel raccontare la sua personale vicenda ha evidenziato alcuni errori macroscopici e paradossali commessi dalla commissione d'accesso nell'esaminare gli atti dell'ente (come addirittura lo scambio di persona). Errori che ne hanno determinato lo scioglimento.

Toccante anche la vicenda di Carolina Girasole, già Sindaco  di Isola capo Rizzuto e biologa di professione, per molti anni contesa dalla politica romana come icona ANTIMAFIA, poi travolta da un'inchiesta che l'ha portata addirittura agli arresti e quindi abbandonata da tutti, anche se poi legge (alla fine!) l'ha vista teionfare ed assolta da tutte le accuse.

È seguito l'intervento dell'Avvocato Domenico Vestito, Sindaco di Marina di Gioiosa Ionica, che ha vissuto in parallelo con Lamezia, una rocambolesca vicenda di sentenze e sospensioni di consiglio comunale a tutt'oggi ancora aperta. Lo stesso con un articolato intervento, che ha tracciato le maggiori contraddizioni vissute in questi mesi dalla sua comunità, ha affermato provocatoriamente che per il principio con il quale si vuole sostenere che da noi tutto è mafia andrebbero "sciolte" per infiltrazione  mafiosa tutte le altre componenti dello Stato: le forze dell'ordine, la magistratura, etc. etc.

Nel concludere i lavori, dopo ulteriori appassionanti interventi giunti dalla platea, vi è stato spazio per i relatori anche per commentare la recente sentenza del Tar Lazio su Siderno, in cui un collegio di giudici ha addirittura sostenuto che a Siderno nonostante non siano stati rilevati in modo "atomistico" episodi tali da indurre uno scioglimento, nell'ambito invece di una valutazione globale e unitaria sarebbe ugualmente giustificato un provvedimento di scioglimento. 

Il paradosso sarebbe che unendo più elementi che singolarmente non costituiscono alcun reato o rischio di infiltrazione, l'infiltrazione si materializza. 

Da ultimo non è comprensibile che un collegio di magistrati amministrativi secondo il collegio di giudici amministrativi dichiari che l'amministrazione ordinaria deve affidare i lavori a imprese con certificazione antimafia e l'amministrazione Straordinaria (prefettizia per intenderci) invece può fare quello che vuole, incluso affidare lavori ad imprese interdette per mafia.

Leggi tutto

Premio “Palmi Città della Varia”: il 24 agosto la Cerimonia di premiazione

Si è conclusa con successo la prima parte del Premio “Palmi Città della Varia” I edizione, concorso internazionale di poesie e racconti ideato dalla poetessa palmese Anna Maria Deodato e indetto dall’Associazione culturale e sociale Onlus Prometeus, nell’ambito dei festeggiamenti della Varia di Palmi 2019.

La cerimonia di premiazione si terrà sabato 24 agosto, alle ore 19.30, in piazza Municipio; numerosi i premi, in denaro e opere artistiche, previsti per i vincitori delle varie sezioni. Nel corso della cerimonia, che sarà animata da intermezzi musicali, saranno consegnati i premi agli autori vincitori e verranno declamate le opere destinatarie dei riconoscimenti.

Il numero elevato delle opere in concorso, n.1047, ha richiesto per la loro valutazione l’attento lavoro della prestigiosa giuria, presieduta dal poeta Gaetano Catalani e composta da esperti altamente qualificati, gli scrittori Mimmo Gangemi e Santo Gioffrè, il giornalista Arcangelo Badolati, i poeti Stefano Baldinu, Claudia Piccinno, Patrizia Stefanelli, Paolo Landrelli.

A conclusione dell’esame delle opere, molte delle quali di ottimo livello, sono stati resi noti i nomi dei vincitori sul podio delle sei sezioni del concorso e gli assegnatari dei premi speciali e delle menzioni d’onore.

Gli autori che si sono classificati primi nelle varie sezioni sono: Antonio Damiano (Latina) con “La Goutha o l’eterna follia” per la poesia in lingua italiana, Franca Cavallo (Ragusa) con ”Macari gn’journu “ per la poesia in vernacolo, Carmelo Consoli (Firenze) con “Ultimo canto” per la poesia religiosa, Stefano Peressini (Carrara) con l’opera “Nell’incostante andare” per la sezione silloge, Rodolfo Andrei (Roma) con ”La noce” per i racconti brevi, Sulaiman Daghash (Palestina) con ”A Mohamad Al Dura” per la poesia in lingua straniera. Alla poetessa Caterina Tagliani di Sellia Marina è stato attribuito il premio alla carriera.

La Presidente del Premio “Palmi Città della Varia”, Anna Maria Deodato, sottolinea che molte delle opere in concorso hanno trattato temi di rilevanza sociale e culturale, tante si sono soffermate sulla condizione esistenziale e sull’espressione di sentimenti, tutte le opere comunque hanno inteso trasmettere messaggi emozionali che coinvolgono il lettore e lo invitano a riflettere.

Il Premio si avvale di prestigiosi patrocini e partner: Comune di Palmi e “Comitato Varia” di Palmi, Consiglio regionale della Calabria, Città Metropolitana di Reggio Calabria, Università della Calabria, Camera di commercio industria e artigianato di Reggio Calabria, Università degli stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, “Fondazione Calabria Roma Europa” di Roma.

L’obiettivo del concorso, pienamente raggiunto, era quello di promuovere la cultura nelle sue diverse forme espressive, con la finalità di scoprire nuovi autori da valorizzare nel settore della poesia e della narrativa e, diffondendo anche all'estero il variegato patrimonio del nostro territorio.

La città di Palmi è dotata di un grande patrimonio paesaggistico, storico e culturale ed ha dato i natali a personaggi che si sono distinti nel campo della cultura e delle arti. Palmi è anche la “Città della Varia”, straordinario evento religioso riconosciuto dall’Unesco come bene immateriale dell’umanità. Ed è nell’ambito delle molteplici attività culturali che hanno costituito il ricco programma alla festa della Varia 2019, dal 10 al 25 agosto, messo a punto dal Comitato Direttivo guidato dal Presidente Saverio Petitto, che si colloca questo evento straordinario e innovativo.

Palmi, 21 agosto 2019

Associazione Prometeus

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed