Menu
Corriere Locride
Reggio. Nota stampa di Vincenzo Sera (CISL FP): «varata la seconda sede della Direzione Interregionale dell'Agenzia delle Dogane nella Città Metropolitana»

Reggio. Nota stampa di Vincenz…

«Con le determine del ...

Ardore: "Sulla strada in sicurezza", per i bambini della primaria sfilata di Carnevale dedicata all'educazione stradale

Ardore: "Sulla strada in …

Un "giovedì grasso" al...

Cresce l'attesa per il Carnevale dell'Area Grecanica a Brancaleone

Cresce l'attesa per il Carneva…

Consueto appuntamento ...

“Innocenti”, la Scuola di Recitazione della Calabria in scena giovedi 20 febbraio a Cittanova

“Innocenti”, la Scuola di Reci…

Andrà in scena giovedì...

Cinquefrondi. "Stato di degrado delle strade": Il Sindaco scrive alla Città Metropolitana di Reggio Calabria

Cinquefrondi. "Stato di d…

COMUNE DI CINQUEFRONDI...

Cinquefrondi. La fondazione Lanzino ed il Comune sottoscrivono protocollo di intesa. Il 22 febbraio presentazione del progetto

Cinquefrondi. La fondazione La…

In data odierna l'Am...

Nota stampa di Uil - Fp su: «emergenza carenza farmaci nella farmacia del Presidio Ospedaliero di Locri»

Nota stampa di Uil - Fp su: «e…

«Siamo venuti casualme...

Operazione “Polo Solitario”: «Revocata la misura cautelare a Teresa Ammendola»

Operazione “Polo Solitario”: «…

Nell’ambito dell’”Oper...

Siderno. Sabato 8 febbraio da MAG si presenta la raccolta poetica di Antonio Pileggi

Siderno. Sabato 8 febbraio da …

Sensazioni. Visioni. I...

Tre giorni contro le mafie a Vibo Valentia per la rinascita del Sud

Tre giorni contro le mafie a V…

«E’ una libera scelta,...

Prev Next

Conclusa la prima tappa "cosentina" de La via dei borghi

«La via dei borghi corre lungo la provincia cosentina».

Si è conclusa la prima tappa fuori dalla provincia reggina del progetto La via dei Borghi.

L'idea nata dalla collaborazione tra le associazioni Kalabria Experience e Il giardino di Morgana lo scorso 31 marzo ha attraversato il confine reggino per approdare nei magnifici centri di Belmonte Calabro e Fiumefreddo Bruzio.

Gli escursionisti al mattino hanno poturo apprezzare le bellezze di Belmonte accompagnati da Giovanna Ruggiero della locale Pro Loco che ha saputo incurisire ed affascinare con i suoi racconti.

Da registrare anche il significativo intervento di Giuseppe Mangano, presidente dell'ass. Pensando Meridiano che presso i ruderi del castello ha esposto le attività di riprisitino e risarcimento dei luoghi realizzati due anni fa durate la scuola ErgoSud, attraverso l'opera di giovani makers tutti under 35 che hanno prodotto un innovativo percorso turistico che migliora la fruizione di quei luoghi.

La cura successiva dell'opera è stata effettuata nei due anni successivi dall'instancabile attività dell'ass. Belmonte in rete di Valentino Canturi e Guglielmo Minervino. Le due associazioni Pensando Meridiano e Belmonte in Rete sono state preziose anche nella tappa d'apertura del calendario 2019 de La via dei borghi.

Il percorso è poi continuato tra le tante bellezze che il centro cosentino sa offrire, dagli spazi espositivi della biblioteca con le sue interessanti collezioni alla chiesa di Santa Maria Assunta, dai meravigliosi palazzi storici al racconto delle figure illustri che hanno animato la storia belmontese.

Ampio spazio è stato riservato anche alle attività economiche operanti nel territorio come l'albergo diffuso di Belmonte o La casa della Filanda, una bellissima struttura ricettiva che insiste in un edificio dove veniva prodotta la pregiatissima seta. Infine il ristorante da Gianni che ha accolto a pranzo i tanti escursionisti giunti da ogni angolo della Calabria e non solo.

Nel pomeriggio il gruppo ha fatto vela verso il borgo di Fiumefreddo Burzio dove ad attenderli c'era Alessandra Porto di TiPorto in Calabria che ha svelato le tante bellezze del centro cosentino. 

Luoghi dal fascino infinito, palazzi e chiese che rispecchiano la natura "gentilizia" del borgo che conserva ancora oggi pregevoli resti del suo passato.

Concluso il percorso reale adesso spazio al percorso virtuale dato che è già attivo il contest fotografico su Instagram in collaborazione con IG Calabria ed IG Cosenza che permetterà di veicolare in rete le immagini scattate durante la giornata.

Adesso La via dei Borghi rientra nel territorio, reggino nel cuore della Costa Viola con l'appuntamento del 28 aprile a Bagnara. 

Leggi tutto

Parte da Cosenza la seconda edizione del progetto "La via dei borghi"

Domenica 31 marzo prenderà il via la seconda edizione de La via dei borghi con un viaggio che per la prima volta porterà il progetto ideato dalle associazioni Kalabria Experience e il Giardino di Morgana oltre il confine provinciale reggino. L'itinerario infatti avrà come destinazione due borghi eccezionali come  Belmonte Calabro e Fiumefreddo Bruzio in provincia di Cosenza. 

L'iniziativa si avvarrà del patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria, di quello della Provincia di Cosenza oltre a quello dei comuni di Belmonte e Fiumefreddo.

Anche quest'anno si conferma la volontà di infittire le maglie collaborative con le associazioni che da tempo operano sul territorio, ed in questo un chiaro esempio sarà fornito dal supporto di Belmonte in Rete fondamentale per la riuscita della tappa inaugurale di questo progetto.

La mattinata sarà dedicata al centro di Belmonte con le sue bellezze i suoi palazzi storici ed i suoi affacci mozzafiato sul Mar Tirreno e sulla Riserva Naturale Marina WWF "Oasi Blu Isca". I curiosi accompagnati dalla Pro Loco del borgo cosentino potranno conoscere oltre alle bellezze storiche, paesaggistiche ed artistiche, le tante figure storiche che hanno legato la propria vita allo splendido centro ai piedi del monte Cocuzzo. Infine al Castello di Belmonte l'ass. Pensando Meridiano racconterà la bella esperienza del progetto di rigenerazione "Una porta sul paesaggio". 

Dopo la pausa pranzo gli escursionisti faranno vela in direzione Fiumefreddo Bruzio dove il percorso di visita abbraccerà l'intero centro e comprenderà tutti i siti d'interesse, dal Castello della Valle alle tante Chiese che custodiscono opere d'arte eccezionali. Il tutto verrà raccontato dall'attivissima Alessandra Porto di Ti porto in Calabria. Confermatissimo il contest fotografico su Instagram con la collaborazione di IG Calabria ed IG Cosenza che permetterà una volta conclusa l'escursione di veicolare in rete le belle immagini dei due borghi cosentini.

Ulteriore conferma deriva dalla collaborazione per la comunicazione dell'evento con 0964.biz e Iuntamu, gruppo di interazione locale.

Ass. Culturale Il Giardino di Morgana 

Pres. Dott. Domenico Guarna 

Leggi tutto

La via dei borghi conclude con la splendida storia del Musaba e la bellezza di Mammola

Si è tenuto domenica 30 dicembre al Musaba ed a Mammola l'atto conclusivo del progetto "La via dei Borghi" per l'anno 2018.
Una chiusura in bellezza quella del connubio tra le associazioni Kalabria Experience ed Il Giardino di Morgana, in luoghi che rappresentano vere eccellenze per il territorio reggino e non solo.
Gli escursionisti provenienti da tutta la provincia ed anche dal territorio catanzarese nella mattinata si sono fatti rapire dalle mille suggestioni del parco-museo-laboratorio Musaba, dove ad accoglierli c'era la padrona di casa Hiske Mass che ha saputo affascinare tutti con i suoi racconti dell'origine del parco nel lontano 1969, quando unitamente al genio di Nik Spatari tutto ebbe inizio.
E' un luogo magico il Musaba, li, il passato si coniuga attraverso l'interpretazione di Spatari con una visione sul futuro che sa raccontare a tutti una storia comune. Tante le opere che si svelano nel percorso che si dipana dalla grangia sulla rupe Santa Barbara dov'è custodito il capolavoro del "Sogno di Giacobbe" noto anche come la "Cappella Sistina Calabrese" e poi "La rosa dei venti", la foresteria con il suo ciclo di mosaici in progress e "L'ombra della sera" imponente opera di 15 metri.
Il Musaba è di per se un' opera d'arte dove paesaggio, arte ed architettura si coniugano, un luogo che vuole diventare sempre di più punto di formazione per giovani e professionisti, una sorta di laboratorio rinascimentale dove il maestro trasmette le conoscenze agli allievi.
Nel pomeriggio gli escursionisti dopo aver fatto tappa nella splendida sede della Pro Loco di Mammola si sono avventurati, accompagnati dal presidente Francesco Antonio Barillaro, per i vicoli del centro per un caloroso saluto di Stefano Raschellà, sindaco del borgo locrideo. 
Tante le bellezze che il centro presenta agli occhi dei curiosi, testimoni di un passato importante come i tanti palazzi nobiliari e le vicine cappelle gentilizie.
Due perle su tutte, la barocca chiesa dell' Annunziata che risale al XVI sec. più volte danneggiata e sempre ricostruita con le forme originali e la chiesa Matrice dove si trova la cappella di San Nicodemo con le reliquie del Santo Patrono.
Un viaggio entusiamante questo. Più che una chiusura in bellezza è più corretto parlare di una chiusura attraverso la bellezza di questa terra.
Come di consueto adesso via libera alla condivisione in rete degli scatti di giornata attraverso il contest fotografico su Instagram in collaborazione con Ig_Calabria semplicemente condividendo le foto con l' hashtag #Ig_mammola.
Appuntamento adesso con la nuova stagione de La via dei Borghi che verrà svelata tra febraio e marzo 2019.
Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed