Menu
Corriere Locride
Nota stampa del Presidente del Circolo FdI: «Per Pasqua garantire un aiuto alle famiglie disagiate di Bovalino»

Nota stampa del Presidente del…

«Ad una settimana di d...

Nota unitaria di Cgil, Cisl e Uil: «La visita del vice ministro Sileri, è un atto di attenzione apprezzabile da parte del Governo»

Nota unitaria di Cgil, Cisl e …

La visita del vice min...

Raccolta fondi per la Terapia Intensiva e sub intensiva e per il rilancio dell’Ospedale "Tiberio Evoli" di Melito di Porto Salvo

Raccolta fondi per la Terapia …

In conseguenza&nb...

Poste Italiane: «aumenta la tutela sanitaria di Poste Assicura»

Poste Italiane: «aumenta la tu…

L’iniziativa è estesa ...

Emergenza Coronavirus. “Nuova Calabria - BOVALINO”: «sulla gestione dei fondi assegnati dalla Protezione civile vogliamo dare il nostro contributo»

Emergenza Coronavirus. “Nuova …

«Abbiamo più volte off...

Il Festival "Diritto e Letteratura città di Palmi" 2020 è stato rinviato all’8-9-10 ottobre

Il Festival "Diritto e Le…

Alla luce dei recenti ...

Rotary Reggio Est. Donate 150 mascherine ai comandi delle Forze dell’Ordine del territorio melitese

Rotary Reggio Est. Donate 150 …

150 mascherine ai coma...

Circolo FdI di Bovalino: «aiuti alimentari a chi ha davvero bisogno. Istituire una apposita commissione di valutazione»

Circolo FdI di Bovalino: «aiut…

Le preziose risorse st...

Riapertura dell'Ospedale di Siderno: la riflessione di Francesco Gentile

Riapertura dell'Ospedale di Si…

di Francesco Gentile -...

Assunzioni medici nelle Aziende SSR Calabria: «no concorsi ma utilizzo graduatorie attive»

Assunzioni medici nelle Aziend…

"Annotazione conosciti...

Prev Next

Il convegno "‘ndrangheta addosso" disertato dagli amministratori comunali di Gioiosa Jonica

La gente di Gioiosa Jonica, intervenuta numerosa in Piazza Vittorio Emanuele per partecipare all’incontro organizzato da Nicodemo Vitetta - promosso dal Club Unesco e Lions Club di Roccella Jonica con il patrocinio del Comune di Gioiosa Jonica - ha mostrato interesse alla presentazione del libro “’Ndrangheta Addosso” di Cosimo Sframeli edito da Falzea, rinnovando l’impegno contro la ‘ndrangheta già manifestato nel 1977, quando fu ucciso il mugnaio Rocco Gatto, convinto oppositore delle cosche della “Vallata del Torbido”. L’interessante serata è stata abilmente condotta da Nicodemo Vitetta, che ha esordito: "Da questa Piazza lanciamo un accorato appello, mettetevi una mano sul cuore e date ai figli di Maria Chindamo  - scomparsa nel nulla il 6 maggio 2016 a Laureana di Borrello - la possibilità  di deporre un fiore sulla sua tomba".

La figlia di Maria Chindamo è Federica Punturiero, che ha perso i genitori in poco tempo durante la sua adolescenza. Federica, oggi diciottenne, con un coraggio da leone, raccontando della mamma, ha espresso concetti e pensieri contro la barbarie mafiosa. E’ con serenità d’animo che ha affermato: "Stasera, in questa Piazza, mia madre, Maria Chindamo e tutte le altre vittime innocenti di mafia, sono in mezzo a noi a lottare, a dire noi ci siamo e ci saremo ancora".

L’autore, Cosimo Sframeli, Tenente dei Carabinieri, difensore della gente di Calabria, che ha concluso la carriera militare, svolgendo le funzioni di insegnante e comandante di Plotone alla Scuola Allievi di Reggio Calabria, e definendolo il periodo più luminoso e gratificate della carriera militare, ha evidenziato: "Aiutammo un sequestratore, catturato in Aspromonte, la cui vita era a rischio per dissanguamento e, caricatolo sulle spalle e poi con la campagnola, lo trasportammo in Ospedale, con notevole ritardo. I medici reclamarono urgente bisogno di un tipo di sangue per salvargli la vita. I Carabinieri, senza un attimo di esitazione, donarono il proprio sangue salvandolo dal peggio. In verità, l’espletare il nostro dovere, nel servire e difendere lo Stato, non contempla l'odio, ma il rispetto della dignità di ogni persona, qualunque crimine egli abbia commesso. E’ con particolare attenzione che incito soprattutto i giovani alla ribellione, a maturare quella rivolta spirituale e culturale affinché in Calabria possa regnare la Giustizia e non solo la Legalità, che è solo una parte della Giustizia. La Legalità, infatti, difende e impone giustamente il rispettare delle Leggi dello Stato, alzando l’indice accusatore contro i malevoli; la Giustizia pretende la Legalità e apre le braccia a tutti con l’amore della carità nell’accogliere e redimere”.

Il poeta dialettale, nonché cantastorie, Gianni Favasuli, rivoluzionario nei lontani anni ’70 contro la ‘ndrangheta, lottando e sperando in una svolta di vita radicale per i Calabresi – ancora possibile in quel periodo storico – (avvenimenti e circostanze sono raccontate nel libro di Sframeli), ha allietato la serata con poesie e canzoni d’eccezione, ricercate da tutti gli appassionati. 

Dispiaciuti per la constatata assenza degli Amministratori comunali, esponenti della massima Istituzione di Gioiosa Jonica, certi dell’impegno in iniziative scenografiche terminate, che  avrebbero dimostrato migliore conoscenza del fenomeno mafioso rispetto ad altre consorterie politiche, così da poter evitare di essere presenti e poterne parlare o apprendere, disertando un convegno culturale significativo, coronato dalla significativa presenza di Federica, vittima di quella ’ndrangheta responsabile della scomparsa della mamma, Maria Chindamo, avendole frantumato i sogni e le speranze che la vita le prospettava.

Tutto questo in Piazza Vittorio Veneto a Gioiosa Jonica in occasione della presentazione del libro "’Ndangheta Addosso" di Cosimo Sfameli, Tenente dei Carabinieri in congedo; la straordinaria presenza di Federica Punturiero, il cui coraggio e valore sovrasta ogni baluardo antimafia, essendo ella un’autentica bandiera di riferimento; l’immancabile storie poetiche musicate dal sorprendente Maestro Gianni Favasuli.    

Leggi tutto

Gioiosa Jonica. Domani, venerdì 9 agosto, sarà presentato ‘ndrangheta addosso, l’ultimo libro di Cosimo Sframeli

Domani, venerdì 9 agosto alle ore 21:30, nel suggestivo Largo Cesare Battisti (di fronte) – Piazza Vittorio Veneto, a Gioiosa Jonica, il Club per l’UNESCO, con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale e in collaborazione con il Lions di Roccella Jonica, presenta l’ultimo libro di Cosimo SFRAMELI: ’Ndrangheta Addosso, Falzea Editore. La storia della 'ndrangheta è fortemente intrecciata alle vicende della Calabria. La 'ndrangheta nasce in un enorme vuoto di potere dello Stato, anche per difendere e controllare il territorio, per le scarse risorse che questo fornisce. Da queste origini, quasi arcaiche, la 'ndrangheta si è in parte affrancata. Il libro di Cosimo SFRAMELI, straordinario e indimenticabile Tenente dei Carabinieri, che per quasi tutta la sua lunga carriera è stato in “prima linea” a combattere il “fenomeno” della ’Ndrangheta, anche nella Locride negli anni ‘80, non vuole essere “la verità incontestabile”, ma il racconto di fatti ed episodi realmente vissuti e affrontati. Durante la serata di venerdì i presenti avranno modo di ascoltare la giovane Federica Punturiero, figlia di Maria Chindamo da Limbadi (VV) scomparsa in terra di ’ndrangheta dove l’onore conta più dell’amore, che dialogherà con l’autore alla presenza della tenace Professoressa Maria Rosaria RUSSO, dirigente scolastica conosciuta e apprezzata nella Locride per avere guidato importanti Istituti scolastici, tra i quali il Liceo Scientifico di Gioiosa Jonica. La capacità di Sframeli di raccontare, con saggezza e competenza, il fenomeno mafioso che ha penetrato il tessuto sociale e culturale del malaffare rappresenta un atto dovuto rivolto soprattutto alle nuove generazioni invitandole a non delinquere. Questo è un libro che ha la capacità di attrarre la curiosità del lettore in fatti ed episodi i cui risvolti sociali sono inquietanti, conseguendo “terreno fertile”, purtroppo, anche oltre i confini nazionali.

Leggi tutto

Movìmundi – Ripartono i venerdì per l'ambiente nella Locride

A Gioiosa Jonica l'appuntamento del 26 luglio.

Ripartono i Venerdì per il futuro dopo l'iniziale percorso a maggio del movimento spontaneo "A PATH FOR GAIA  - MOVìMUNDI MOVIMùNDI".

Ancora una volta l'obiettivo è CONOSCERE PER CAMBIARE per acquisire una solida presa di coscienza della crisi climatica in atto e dei problemi e dei rischi ambientali conseguenti.

Ciascuno di noi può agire e scegliere di vivere attraverso azioni virtuose in grado di far  invertire la rotta su cui l'umanità si è pericolosamente incamminata a grande velocità.  

Le risorse non sono infinite e la prima cosa da fare è interrompere quel concetto dell'usa e getta, su cui si basa l'economia lineare, per sostituirlo con le 3R di riusi, riduci, ricicla  alla base dell'economia circolare.

Le merci non devono poi fare lunghi viaggi per arrivare a noi quindi il consumatore consapevole deve attingere a ciò che il territorio può offrire e certamente nella scelta dell'acquisto deve anche tener conto anche del prodotto con minor imballaggio, possibilmente poi non di plastica. Scoprire che il settore moda è poi il secondo settore industriale più inquinante al mondo ci dovrebbe ulteriormente responsabilizzare quando andiamo a fare shopping.

Per approfondire le tematiche suddette ancora una volta MOVìMUNDI ha scelto i venerdì e precisamente 3 venerdì di seguito e in tre comuni differenti della provincia Ionica reggina per cui, dopo LOCRI, SIDERNO e ROCCELLA seguono:

• venerdì 26 luglio 2019 a Gioiosa Jonica CAMBIAMENTI CLIMATICI e KM ZERO 

• venerdì 2 agosto 2019 a Marina di Gioiosa CAMBIAMENTI CLIMATICI e MODA SOSTENIBILE

• venerdì 9 agosto 2019 a Bovalino Marina CAMBIAMENTI CLIMATICI e RIFIUTI ZERO ma con un evento anticipato a giovedì 8 agosto su TAVOLA ROTONDA: FIUMARE E NON DISCARICHE.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed