Menu
Corriere Locride
La rassegna “Calabria Judaica” fa tappa a Lazzaro

La rassegna “Calabria Judaica”…

La seconda tappa del p...

Blitz anti 'ndrangheta dei Carabinieri in Valle d'Aosta, in Emilia Romagna e nella provincia di Reggio Calabria

Blitz anti 'ndrangheta dei Car…

(ANSA) - REGGIO CALABR...

Siderno. Sabato 20 luglio da “MAG La ladra di libri” si terrà la presentazione del libro “Appunti di meccanica celeste”, di Domenico Dara

Siderno. Sabato 20 luglio da “…

Sarà un sabato sera sp...

Windsurf - Il reggino Francesco Scagliola scatenato: dopo il mondiale vince l'europeo

Windsurf - Il reggino Francesc…

Bis d'oro. Il reggino ...

Nota stampa dei Sindacati sul nuovo ospedale di Vibo Valentia: «dopo vent’anni di attesa ancora tutto fermo»

Nota stampa dei Sindacati sul …

La sanità in Calabria ...

Reggo. Hospice “Via delle Stelle”: Il Planetario Pythagoras si unisce all’appello delle istituzioni affinché la struttura sia preservata

Reggo. Hospice “Via delle Stel…

La sezione Calabria de...

Nuova S.S.106: senza le infrastrutture la Calabria muore

Nuova S.S.106: senza le infras…

di Fabio Pugliese - (P...

Dalla Varia di Palmi un messaggio di speranza e di amore per la vita nella Giornata della Solidarietà in programma il 23 agosto

Dalla Varia di Palmi un messag…

Un gruppo di quaranta ...

I Deep Radics sbarcano al Sunset bar di Scilla

I Deep Radics sbarcano al Suns…

Tornano le note al tra...

Locri. Nota stampa del circolo di Fratelli d'Italia sulla situazione dell'Ospedale

Locri. Nota stampa del circolo…

Come circolo di Fratel...

Prev Next

Condofuri. Nota stampa del Sindaco sulle criticità causati dalla Diga del torrente Menta

Tra i punti irrinunciabili del nostro programma amministrativo vi è quello molto complesso inerente la richiesta di riparazione dei danni ambientali, sociali ed economici causati dalla Diga del torrente Menta, un’infrastruttura pensata negli anni sessanta ed ultimata dopo quasi cinquant’anni.

Lo scopo dello sbarramento consisteva nel soddisfacimento del deficit idropotabile dell’area comprendente i Comuni di Reggio C., Campo Calabro, Fiumara, Melito P.S., Montebello J., Motta S.G., San Lorenzo, Scilla, Villa S. G. con esclusione del comune di Condofuri.

Al nostro comune, quindi, è stata preclusa ab origine la possibilità di attingere dal bacino idrico. Una scelta scellerata resa possibile dal compiacente silenzio delle Amministrazioni succedutesi fin qui, poco interessate alle ricadute negative che l’invaso avrebbe prodotto. Come riconosciuto dalla stessa So.ri.cal., infatti, «per quel che riguarda la fiumara Amendolea si verifica che, senza rilasci garantiti durante il periodo estivo, la portata diminuirebbe considerevolmente e provocherebbe dei danni agli ecosistemi acquatici»!

La diga, per come gestita, è motivo di grave turbamento per le sorti dell’economia locale e, per riflesso, della produzione e trasformazione del bergamotto - bene riconosciuto da tutti quale eccellenza mondiale per le sue intrinseche caratteristiche di unicità - che se anche solo parzialmente ridotta, a causa del deficit di acqua collegato alla innaturale diminuzione, comporterebbe la riduzione delle ditte coinvolte nella produzione con conseguente aumento dei disoccupati.

Alla luce di tutto ciò il Consiglio comunale ha conferito mandato al Sindaco, Dott. Tommaso Iaria, di intraprendere ogni iniziativa utile a rimuovere gli ostacoli che impediscono al Comune di procedere verso il suo ordinato sviluppo.

Tale iniziativa è stata approvata e condivisa dal Consorzio di Bonifica del Basso Jonio, dalla Commissione Straordinaria di Bova Marina, dal Consiglio comunale di Palizzi e da quello di Roghudi ai quali va il nostro ringraziamento: siamo riusciti a fare sinergia su un tema cruciale per lo sviluppo dei territori dell’area grecanica.

Il Ministero dell’Ambiente, già interessato dal Sindaco Iaria, ha sollecitato l’Autorità di Bacino dell’Appennino Meridionale a voler fornire un parere tecnico riguardo le criticità evidenziate dal Consiglio comunale di Condofuri e, qualora queste siano ritenute effettivamente sussistenti, a voler comunicare quale misura intenda adottare per ripristinare il positivo bilancio idrico dell’area.

È un primo passo nella direzione della difesa del territorio e della sua gente.

Condofuri li, 10.04.2019

L’Assessore

Carmelo Mesiano

Il Sindaco

Tommaso Iaria

Leggi tutto

Condofuri (RC). Nota stampa del Sindaco Tommaso Iaria

Condofuri (RC) 06.04.2019. Sono trascorsi nove mesi dall’insediamento di quest’Amministrazione ed una mole enorme lavoro è stata profusa nel tentativo di evitare che alcuni finanziamenti assegnati all’Ente andassero persi a causa della colpevole inerzia che ha caratterizzato la precedente gestione amministrativa.

Per realizzare il programma amministrativo in un momento delicato per l’economia - dominata da una crisi finanziaria acuta e dal taglio lineare dei fondi destinati agli Enti locali - diventa fondamentale adoperarsi per intercettare e reperire risorse utili allo scopo.

Siamo, quindi, riusciti a firmare in tempo utile la convenzione inerente il progetto di adeguamento sismico della scuola di San Carlo (€ 165.500,00) e stiamo per firmare quella relativa alla messa in sicurezza della strada Mangani Gallicianò  (€ 591.000,00); intervento, quest’ultimo, atteso da parecchi anni.

Qualche giorno fa, infine, è arrivata la conferma che il Ministero dell’Interno ha concesso al nostro Comune un ulteriore finanziamento di € 900.000,00, richiesto a settembre del 2018,  per la manutenzione della rete stradale e degli annessi sotto servizi. Grandissima, al riguardo, la nostra soddisfazione.

Questo è solo l’inizio di un lungo percorso di rinnovamento e rigenerazione urbana. Tali interventi, infatti, vanno inquadrati in un discorso di più ampio respiro che attiene allo sviluppo socio economico del paese  e contempla la possibilità per i nostri operatori turistici e commerciali di usufruire di un Piano spiaggia e di un Piano Strutturale che consentano al paese di ripartire.

I risultati raggiunti sono frutto dell’impegno profuso non solo da chi ha direttamente lavorato alle pratiche, ma anche da parte di chi, con grande senso di appartenenza e condivisione, ha assorbito su di sé l’attività di chi era momentaneamente occupato da tale incombenza.

Ritengo, pertanto, quanto mai opportuno ringraziare tutto lo staff di lavoro per il raggiungimento di questi importanti risultati .

IL SINDACO

Tommaso Iaria 

Leggi tutto

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Domani a Condofuri il rapporto sulle vittime della s.s.106 negli ultimi 5 anni in provincia di Reggio

L’Associazione insieme al Laboratorio Civico “Impegno per Condofuri” per una importante iniziativa.

Saranno presentati domani a Condofuri per la prima volta in provincia di Reggio Calabria i dati sugli incidenti stradali mortali negli ultimi 5 anni nel tratto reggiono della famigerata e tristemente nota “strada della morte”.

Il Presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” domani sarà a Condofuri marina presso il Centro Giovanile “Pade V. Rempicci” alle ore 18:00 per una iniziativa organizzata insieme al Laboratorio Civico “Impegno per Condofuri” nell’ambito del quale saranno ricordate le vittime della strada e dal tema “Dalla memoria agli impegni – Infrastrutture e trasporti nell’area grecanica – Emergenza S.S.106 analisi e proposte”.

Nell’ambito dell’iniziativa, per la prima volta in provincia di Reggio Calabria, saranno esposti i dati sugli incidenti stradali mortali avvenuti negli ultimi 5 anni sulla strada Statale 106 nel tratto compreso nella provincia di Reggio Calabria. Si tratta di dati inediti che consentono di comprendere la drammaticità di ciò che è accaduto sull’asfalto della famigerata e tristemente nota “strada della morte” in territorio reggino.

“Sono molto onorato -  afferma Fabio Pugliese Presidente dell’Associazione – di poter presentare il rapporto a Condofuri, in una delle aree più belle della Calabria, quella Grecanica e, per la prima volta, nella provincia di Reggio Calabria a cui mi legano affetti ed amicizie per me davvero molto speciali”.

“Ritorno – continua Pugliese – in un territorio bellissimo e che amo ma anche fortemente segnato dalle tragedie stradali che sulla strada Statale 106 hanno visto, negli ultimi 5 anni, numeri davvero preoccupanti. I dati che saranno presentati domani non lasciano spazio a dubbi: c’è la necessità di intervenire urgentemente”.

“Infatti, domani – afferma il Presidente – attraverso i numeri, la geolocalizzazione degli incidenti mortali ed i periodi in cui essi sono avvenuti, forniremo una adeguata base di conoscenza per comprendere un fenomeno legato alla S.S.106 che tutti noi calabresi immaginiamo di conoscere ma, molte volte, non a fondo rispetto alle nostre convinzioni”.

“Ciò serve – conclude Pugliese – per pretendere investimenti non più rinviabili per l’ammodernamento della S.S.106 in Calabria ma serve anche a far capire a tutti che nel frattempo è necessario percorrere questa strada nel massimo rispetto delle regole perché altrimenti si mette in pericolo la propria vita e quella degli altri”.

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” – 22 febbraio 2019

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed