Menu
Corriere Locride
Palmi. Il PrimarEtnoFest promuove la musica del Sud per i festeggiamenti della Varia

Palmi. Il PrimarEtnoFest promu…

Palmi ospiterà il pros...

Reggio. "Operazione Edera": Scarcerati Domenico Ficara e Domenico Cortese

Reggio. "Operazione Edera…

Il Tribunale del Riesa...

A Canolo, l’associazione Thaletes organizza il campo scuola 2019

A Canolo, l’associazione Thale…

A Canolo, l’associazio...

Stilo (RC). Dal 22 al 27 luglio, all'Hotel Città del Sole, si terrà la scuola estiva di astronomia: “Uno sguardo verso l'infinito. Scienza, poesia, arte”

Stilo (RC). Dal 22 al 27 lugli…

Al via la ventiquattre...

La rassegna “Calabria Judaica” fa tappa a Lazzaro

La rassegna “Calabria Judaica”…

La seconda tappa del p...

Blitz anti 'ndrangheta dei Carabinieri in Valle d'Aosta, in Emilia Romagna e nella provincia di Reggio Calabria

Blitz anti 'ndrangheta dei Car…

(ANSA) - REGGIO CALABR...

Siderno. Sabato 20 luglio da “MAG La ladra di libri” si terrà la presentazione del libro “Appunti di meccanica celeste”, di Domenico Dara

Siderno. Sabato 20 luglio da “…

Sarà un sabato sera sp...

Windsurf - Il reggino Francesco Scagliola scatenato: dopo il mondiale vince l'europeo

Windsurf - Il reggino Francesc…

Bis d'oro. Il reggino ...

Nota stampa dei Sindacati sul nuovo ospedale di Vibo Valentia: «dopo vent’anni di attesa ancora tutto fermo»

Nota stampa dei Sindacati sul …

La sanità in Calabria ...

Reggo. Hospice “Via delle Stelle”: Il Planetario Pythagoras si unisce all’appello delle istituzioni affinché la struttura sia preservata

Reggo. Hospice “Via delle Stel…

La sezione Calabria de...

Prev Next

Giovanni Nucera, Capogruppo “La Sinistra”, a sostegno della manifestazione unitaria Cgil, Cisl e Uil

Il capogruppo "La Sinistra" in Consiglio regionale della Calabria Giovanni Nucera ha aderito alla manifestazione nazionale e al corteo che si è tenuto a Reggio Calabria promossi dalla triplice sindacale Cgil, Cisl e Uil il 22 giugno.

“Un segnale importante: l’Italia e l’Europa non possono prescindere dal Mezzogiorno.

Oggi lanciamo, insieme al mondo sindacale unito, un messaggio chiaro al Governo nazionale su cui è necessario riflettere. Si richiede una seria politica industriale, di investimenti e di rilancio del Sud Italia che porti a un riequilibrio della crescita nelle diverse zone del Paese.

Siamo così assuefatti all’arretratezza del Sud che quasi sembra un argomento noioso e ripetitivo perché ormai si susseguono da decenni cifre allarmanti sull’occupazione e la ricchezza nel Mezzogiorno.  Ma dietro questi freddi numeri ci sono persone, ragazzi e famiglie che meritano di realizzare dignitosamente il proprio percorso di vita. In un quadro di povertà generale, le vere vittime sono i giovani che sono sfruttati, sottopagati e sottostimati oppure sono costretti ad abbandonare la propria terra di origine, che li ha formati ma che non ha garantito loro un maturo accesso alla vita sociale, economica e lavorativa. In realtà non mancano la capacità o le risorse per creare condizioni lavorative per i nostri giovani, ma manca la volontà politica di scardinare un sistema che vuole favorire chi ha e toglie invece a chi non ha. Un esempio fra tutte l’ipotesi della flat tax, che riduce le tasse ai più ricchi, non le riduce ai più poveri e si traduce in meno servizi i cui beneficiari sono per lo più i meno abbienti. Ma non si può immaginare un’Italia che cresce senza un Sud che cresce.

Per questo sosteniamo, in questa giornata finalmente di unità dei Sindacati, le rivendicazioni per la realtà specifica della Calabria: lo sblocco delle assunzioni e gli investimenti nella sanità; la lotta alla disoccupazione e il contrasto alla povertà, la lotta alla ‘ndrangheta, lo sblocco di infrastrutture strategiche al momento bloccate e il rilancio del porto di Gioia Tauro e della Zona economica speciale. Temi per i quali abbiamo fatto sempre sentire la nostra voce nelle istituzioni della Regione Calabria, affiancandoci al lavoro attento del governatore Mario Oliverio, e non mancheremo ancora di lottare, affinché il Sud possa riscattarsi da una marginalizzazione in cui per tanti, troppi anni,  è stato volontariamente relegato e che ha nutrito una retorica antimeridionalista che vuole ingannevolmente presentarsi adesso come a favore del Sud.” È quanto sostiene il consigliere delegato dalla Regione Calabria allo sport, politiche giovanili, associazionismo e volontariato Giovanni Nucera.

Giovanni Nucera

Capogruppo “La Sinistra” in Consiglio regionale,

Delegato allo sport,

politiche giovali,

associazionismo e volontariato

Leggi tutto

Lamezia. Venerdì 14 giugno conferenza stampa delle Segreterie di Cigl, Cisl e Uil Calabria sulla mobilitazione nazionale, che si terrà a Reggio Calabria il 22 giugno

Catanzaro 10 giugno 2019

#FuturoalLavoro. E’ questo l’hastag della mobilitazione nazionale, organizzata dalle Segreterie nazionali di Cgil, Cisl e Uil, che si terrà a Reggio Calabria il prossimo 22 giugno.

In vista di questo importante appuntamento i Segretari generali di Cigl, Cisl e Uil Calabria, Angelo Sposato, Tonino Russo e Santo Biondo, avranno il piacere di incontrare i rappresentanti della stampa calabrese venerdì 14 giugno, alle ore 10.00, presso la sala conferenze dell’Hotel Lamezia.

Al termine della conferenza stampa, sempre presso i saloni dell’Hotel Lamezia, si apriranno i lavori degli Attivi unitari di Cgil, Cisl e Uil Calabria. Durante gli stessi i Segretari generali dei Sindacati confederali, insieme ai quadri dirigenti di Cgil, Cisl e Uil Calabria, analizzeranno le problematiche ancora aperte sul territorio della regione Calabria per costruire una piattaforma di rivendicazione condivisa e utile a rimettere il Sud Italia sul binario della crescita economica e sociale, unire il Paese, e far ripartire l’Italia.

Angelo Sposato                            Tonino Russo                     Santo Biondo

Segretario generale               Segretario generale             Segretario generale

Cgil Calabria                          Cisl Calabria                          Uil Calabria

Leggi tutto

Nota stampa di Vincenzo Sera: «confermato lo sciopero il 25 marzo si sospendono i servizi di assistenza alle fasce deboli nel comune di Reggio Calabria»

La CISL FP di Reggio Calabria, dichiara il Segretario Generale Vincenzo Sera, da tempo ormai ha invocato l’urgenza di un intervento risolutivo da parte del Comune di Reggio Calabria per il pagamento delle mensilità pregresse dovute alle associazioni e cooperative senza fini di lucro, che gestiscono servizi di natura sociale per conto del Comune.  

Ad oggi quel grido è rimasto inascoltato ed inevitabilmente ci troviamo costretti a comunicare che dal prossimo 25 marzo ci sarà la prima giornata di sciopero ed  i servizi di assistenza gestiti dalle Cooperative Skinner e Libero Nocera saranno sospesi.

La Prefettura aveva già condotto il 13 marzo del 2018 la procedura del tentativo obbligatorio di conciliazione, tra il Comune di Reggio Calabria, la CISL FP e le Cooperative, nel corso del quale l’Ente si era impegnato con cadenza mensile a liquidare le cooperative,  ma dopo qualche mese l’impegno non è stato mantenuto.

E’ stato troppo breve il periodo di relativa serenità durante il quale  si è garantita continuità nelle prestazioni erogate e si è provveduto al pagamento di alcune mensilità arretrate, poche a dire il vero, ed ecco che la situazione dei servizi sociali comunali della città in riva allo Stretto necessita ancora una volta di essere attenzionata ai vari livelli Istituzionali.

Lo scorso 25 febbraio, a seguito di una riunione richiesta dalla CISL FP, il Sindaco Avv. Giuseppe Falcomatà aveva assunto l’impegno di pagare tutto l’arretrato delle dodici mensilità con fondi regionali, entro il 15 marzo 2019, mentre il Dirigente della Ragioneria con le sue particolari alchimie contabili aveva assicurato il pagamento di almeno due mensilità qualora non dovessero arrivare le risorse da parte della Regione.

Tale impegno è stato però disatteso,  come è stata elusa la convocazione presso la Prefettura del 22 marzo al fine di dirimere la già nota controversia.

Una mancanza totale di sensibilità verso i lavoratori i professionisti del terzo settore una mancanza di sensibilità verso tutte quelle famiglie che con grandi sacrifici usufruiscono dei servizi, garantiti da personale qualificato e responsabile.

Nessun rispetto per la massima Istituzione presente sul territorio che rappresenta lo Stato, la Prefettura che per tempo, si era prodigata a convocare le parti per il tentativo obbligatorio di conciliazione, al fine di scongiurare lo sciopero per il bene della società civile e per la salvaguardia dei più deboli.

Ringraziamo i Funzionari della Prefettura ed il vice Prefetto di Reggio Calabria, che hanno contattato ripetutamente l’ufficio di staff del Sindaco sollecitando la  partecipazione alla riunione,  tante, diverse e misere sono state da parte loro le giustificazioni della mancata presenza della componente del Comune di Reggio Calabria alla convocazione.

Un'altra pagina nera si è registrata per la città di Reggio Calabria

Si è voluto dimostrare “forse” e continuare ad affermare la legge del più forte sul più debole.

I servizi sociali sono fondamentali per una società che si possa definire civile.

I comportamenti e l’insensibilità dimostrata, hanno anche  vanificato il grande lavoro l’ impegno e,  la grande  passione che l’assessore alle Politiche Sociali ha riposto in questa “mission” così importante.

E’ stata l’unica che se pur in ritardo di due ore, appena contattata responsabilmente si è presentata alla convocazione.

La già gravosa condizione delle cooperative e degli operatori sociali coinvolti, si trovano ad avere oltre 12 mensilità di stipendi arretrati e, raggiunge oggi livelli di disperazione.

Una situazione insostenibile che condanna le strutture alla chiusura, ed in città a Reggio Calabria sono tante  le Cooperative che gestiscono per conto del Comune i servizi sociali oltre la Skinner e la Libera Nocera.

Le Cooperative hanno provato in ogni modo, cercando di “resistere tempo per tempo”, diversi incontri e confronti ed a fronte degl’impegni assunti, divenuti in seguito speranze, oggi diventano una triste realtà  che li costringe alla chiusura.

Per questi motivi, la CISL FP ha assunto l’inevitabile  decisione di proclamare una prima giornata di sciopero per il 25 marzo p.v. dalle ore 09.00 presso piazza Italia di Reggio Calabria, per stare al fianco dei lavoratori delle Cooperative per la tutela dei minori diversamente abili e delle rispettive famiglie.

Il Segretario Generale

Vincenzo Sera

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed