Menu
Corriere Locride
Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Tansi: “Cambieremo insieme la …

A Natile durante la pr...

Movìmundi a Benestare (RC) per i “Catoja in festa”: «Otto giorni di sensibilizzazione sull’ambiente»

Movìmundi a Benestare (RC) per…

«Sempre più numerosi g...

Processo Saggio Compagno: Concessi i domiciliari al cinquefrondese Raffaele Petullà

Processo Saggio Compagno: Conc…

«Assolto dall’accusa d...

Nuova 106: ma cosa serve ancora per l’avvio dei lavori?

Nuova 106: ma cosa serve ancor…

«1,3 miliardi di euro ...

Roccella Jonica. Circolo del Partito Democratico: «resoconto degli incontri con la Cittadinanza di Sabato 28 Settembre e Domenica 6 Ottobre»

Roccella Jonica. Circolo del P…

Su indirizzo del segre...

Taurianova. Domenica 6 ottobre si è svolto il convegno dal titolo “Prescrizione ed ergastolo ostativo: processo senza limiti”

Taurianova. Domenica 6 ottobre…

Dall’assise è emerso c...

Badolato ospita l’Erasmus Day 2019 con l’evento “Erasmus Goes Local ∙ Locals Go on Erasmus”

Badolato ospita l’Erasmus Day …

In virtù del successo ...

Ferruzzano. Domenica 13 ottobre a Rudina per Elita

Ferruzzano. Domenica 13 ottobr…

Domenica 13 nel sugges...

Uil Calabria: «La relazione del “Tavolo Adduce”, ancora una volta, mette in evidenza le problematiche del Servizio sanitario calabrese»

Uil Calabria: «La relazione de…

Sant’Eufemia Lamezia 9...

Bovalino. Pulmino per disabili, nota stampa dell'Associazione ADDA: «nessuna speculazione e falsa ricostruzione, questi sono i fatti documentati!»

Bovalino. Pulmino per disabili…

«In merito al comunica...

Prev Next

Nota stampa di Santo Biondo (Uil Calabria) sull’arrivo del ministro Barbara Lezzi a Catanzaro

Uil Regionale Calabria

Via F.Crispi 117 – 88100 Catanzaro

Tel 0961/ 061025  fax 0961/721228

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.uilcalabria.it

Catanzaro 30 luglio 2019

L’arrivo del ministro Barbara Lezzi a Catanzaro, per presentare presso l’Ufficio territoriale di Governo i Contratti istituzionali di sviluppo, è un fatto positivo che, in parte, ci conforta sul piano istituzionale. L’avvio dei Cis, che vedranno coinvolte le cinque aree territoriali della Calabria, è il sintomo di quell’attenzione allo sviluppo della Calabria che come Organizzazione sindacale stiamo chiedendo a chi governa questo Paese.

Siamo convinti, però, che questi strumenti da soli non bastino per risollevare le sorti di un territorio che, fra le altre cose, aspetta ancora lo sviluppo concreto dei Patti per la Calabria per i quali, dopo il varo operato dai precedenti Governi, ancora siamo in attesa di capire di cronoprogramma delle opere progettate e le risorse che, effettivamente, verranno messe a servizio di questi interventi sul territorio.

Interventi che possono avere un valore importante per la rinascita della Calabria se si inseriscono in quel progetto più ampio per il rilancio del Sud che i Segretari confederali di Cgil, Cisl e Uil hanno presentato al premier Giuseppe Conte e che fa parte della piattaforma di rivendicazione che è stata al centro della grande mobilitazione unitaria del 22 giugno ultimo scorso a Reggio Calabria. Interventi straordinari che necessitano di essere razionalizzati all’interno di un piano organico che lo Stato sarà chiamato a finanziare attraverso l’utilizzo di una nuova iniezione di risorse pubbliche.

E’ nostra convinzione, infatti, che per far ripartire l’economia del Mezzogiorno in generale e della Calabria in particolare siano necessari interventi di medio o piccolo cabotaggio ma, allo stesso tempo, siano necessari investimenti pubblici più importanti in infrastrutture, partendo dalla cauterizzazione del terzo megalotto della Strada statale 106 e del suo completo ammodernamento sino a Reggio Calabria.

Così come necessitano interventi sulla funzionalità della rete ferroviaria a servizio del cittadino e del rilancio della logistica dei porti e, soprattutto, di quello di Gioia Tauro per proiettare questa infrastruttura fondamentale sui corridoi produttivi europei ed internazionali.

Allo stesso tempo, poi, è improcrastinabile la definizione della “vertenza Zes” per la produttività della quale è necessario pensare ad una fiscalità di vantaggio che sia inserita a pieno titolo all’interno di un riforma più generale del fisco.

Im questo contesto riteniamo funesta l’ipotesi di un allargamento delle Zone economiche speciali anche alle regioni del Nord Italia, se ciò si dovesse avverare ci troveremmo di fronte al palese tentativo di azzoppare un progetto di sviluppo del Mezzogiorno che, ancora oggi, tarda a registrare la sua definitiva operatività. Questo progetto deve essere accantonato, mentre il Governo deve investire maggiori risorse, economiche e strutturali, sull’avvio delle Zone economiche speciali del Sud Italia.

Chi gestisce la cosa pubblica in Italia, infine, deve pensare ad un serio intervento di ricostruzione della rete dei servizi sociali e civili in Calabria, partendo dal settore sanitario che, nonostante il Decreto Calabria, continua ad evidenziare notevoli ritardi e inaccettabili disfunzioni.

                                                         

Santo Biondo

Segretario generale Uil Calabria

Leggi tutto

Sanità. Nicola Simone (Segretario Territoriale Uil-Fpl) chiede Al Ministro della Salute di «sospendere il concorso di assunzione di avvocati all'Azienda ospedaliera di Catanzaro»

SEGRETERIA TERRITORIALE   UIL  FPL - RC -          

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -   PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  -  Tel/ Fax   0964/ 399451- cell. 338-7695614

 

Prot. n.  245  UIL  FPL

 

Lì, 01.07.2019

 

Al Ministro della Salute On.le Giulia Grillo

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Roma

 

Oggetto: richiesta  revoca  concorso  per  Avvocati A.O. Catanzaro

Gentilissimo Ministro,

due giorni fa si è svolta una manifestazione pubblica di protesta della comunità di Polistena contro l'ipotesi di chiusura della Pediatria e della Ginecologia per carenza di personale. Nel frattempo la Struttura commissariale ha autorizzato la prosecuzione del concorso per due avvocati da assumere all'Azienda ospedaliera di Catanzaro.  

SEMBREREBBE che a tale concorso partecipino la moglie del capo dipartimento amministrativo della stessa Azienda, avv. Vittorio Prejano' (uomo di fiducia di Oliverio e già nominato Commissario all'Azienda ospedaliera di Reggio Calabria) e la moglie del dirigente regionale responsabile del settore economico del Dipartimento Tutela della salute, dott. Vincenzo Ferrari.

Quindi, mentre in tutti gli ospedali della Regione mancano medici, infermieri ed oss la struttura commissariale si preoccupa, parimenti a quanto fatto da Scura, di assumere avvocati nelle aziende ospedaliere peraltro senza avere nemmeno l'approvazione del Tavolo di verifica cioè quello stesso Tavolo prontissimo a bloccare il turnover ed imporre addizionali fiscali ai Calabresi ma distratto allorquando si concedono privilegi alle mogli di, agli amici ed agli amici degli amici.

Quale è il cambiamento rispetto al regime Scura ? L'unico cambiamento registrato è la destinazione dei soldi dei Calabresi: ieri nelle disponibilità  di Scura oggi in quelle di Cotticelli e Schael.

L'ultimazione del concorso per le mogli è fissata per il prossimo 2 Luglio. Si chiede l'intervento della SV per sospendere il concorso e verificare la reale necessità di assunzione di avvocati in un hub ospedaliero sede di DEA di II livello nonché da quale atto programmatorio scaturisca l'autorizzazione concessa dalla Struttura commissariale laddove - come già detto - tutti gli ospedali della Regione si trovano in grave carenza di personale assistenziale.

  Il Segretario Territoriale 

   *Nicola Simone  

Leggi tutto

Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese: «Antonella Santopolo la “signora” del Consorzio è andata in quiescenza»

Una figura storica del Consorzio del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese la “signora” per antonomasia, Antonella Santopolo, ancora di aspetto giovanile e tendenza dinamica, è andata in quiescenza. Con una 
cerimonia sobria ma intensa ed emozionante è stata salutata dagli amministratori, dirigenti e colleghi del Consorzio. Il Presidente Grazioso Manno ha elogiato le sue qualità “di persona leale, professionale e ottimista capace di parlare chiaro e diretto,  nonché di essere una memoria storica della vita e attività del Consorzio. Il suo lavoro non si esauriva nei compiti professionali ma è sempre andato oltre, guardando nella direzione delle necessità degli operai,cittadini e consorziati attraverso l’ascolto e l’impegno”. Il Direttore Mantella ha detto che “è stato un punto di riferimento costante, con una straordinaria capacità di fare squadra e di armonizzare il gruppo”. Parole di grande apprezzamento, sono state espresse dai colleghi che hanno dimostrato nei suoi confronti un affetto incommensurabile. “Ringraziando tutti per questa straordinaria dimostrazione di affetto la “signora” ha detto che “il lavoro al Consorzio di Bonifica è stata la mia vita e tale rimarrà! Ho tanti ricordi  - ha proseguito – di colleghi e momenti entusiasmanti che abbiamo vissuto, alimentato e costruito giorno dopo giorno la mia gioia adesso è di poter dedicare più tempo alla famiglia e ai preziosi e cari nipotini”.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed