Menu
Corriere Locride
Windsurf - Tra Mondiali...e maturità: il reggino Scagliola continua a stupire

Windsurf - Tra Mondiali...e ma…

Prosegue nel migliore ...

Giovanni Nucera, Capogruppo “La Sinistra”, a sostegno della manifestazione unitaria Cgil, Cisl e Uil

Giovanni Nucera, Capogruppo “L…

Il capogruppo "La Sini...

Incontro all’Asp di Reggio Calabria tra i sindaci e il prefetto Meloni

Incontro all’Asp di Reggio Cal…

«Sono molte le critici...

Anas: personale e mezzi Anas impegnati nella pulizia delle gallerie e nella manutenzione del verde in provincia di Reggio Calabria

Anas: personale e mezzi Anas i…

- Pulitura delle galle...

Siderno. Il progetto "Camminando insieme verso il futuro" vince un premio di 10.000 euro

Siderno. Il progetto "Cam…

«Camminando insieme ve...

Il 21 giugno si terrà la seconda edizione della “Festa della Musica di Palmi” nell’incantevole scenario del Monte Sant’Elia

Il 21 giugno si terrà la secon…

“Orizzonti Epici - Suo...

Delianuova. Un murale per l’ufficio postale: l’opera è parte della seconda fase del progetto “PAINT - Poste e Artisti Insieme Nel Territorio”

Delianuova. Un murale per l’uf…

Inaugurata la seconda ...

“Paesaggio e Mito” un itinerario naturalistico virtuale per scoprire e riscoprire i tesori di Scilla

“Paesaggio e Mito” un itinerar…

«Il 19 giugno l’innova...

Windsurf, il reggino Francesco Scagliola primo nel campionato mondiale under 21

Windsurf, il reggino Francesco…

Ennesima soddisfazione...

Prev Next

L'ANPI di Reggio Calabria e Messina organizzano Il 74° anniversario della Liberazione

Festa Nazionale della Liberazione

Area dello Stretto 25 aprile 2019

Il 74° anniversario della Liberazione sarà per le Città di Reggio Calabria e Messina un evento straordinario di rilievo nazionale: per la prima volta il 25 aprile sarà l'occasione per affrontare le stesse tematiche, oggi di grande attualità, su entrambe le rive dello Stretto.

Il tema al centro degli interventi programmati sarà l'impegno per "realizzare la Costituzione per bandire fascismi e razzismi e contrastare i progetti di aumento di diseguaglianze tra cittadini e Regioni".

Il 25 aprile di Reggio Calabria è organizzato unitariamente dall'ANPI di Reggio Calabria e Messina d'intesa con il Consiglio Regionale della Calabria, la Città Metropolitana, la Città di Reggio Calabria e l'ATAM.

Come già negli anni precedenti, contemporaneamente al concentramento previsto alla ore 10,00 presso la Villa Comunale, una "staffetta partigiana", realizzata mediante il bus-cabrio dell'ATAM, anticiperà l'inizio della gara podistica della Corrireggio (organizzata dal 1983 dalla Legambiente in occasione della Festa della Liberazione), collegando così il luogo di partenza della competizione sportiva alla Villa Comunale e quindi alla Stele del Partigiano, dove si ritroveranno insieme Istituzioni e cittadini per rendere omaggio alla Resistenza e a tutte/i le donne e gli uomini (moltissimi dei quali meridionali e calabresi) che misero a rischio la propria vita per opporsi alla guerra ed al nazifascismo e dare avvio alla democrazia, alla Costituzione ed alla Repubblica.

Alla Villa Comunale, dopo gli interventi dei partigiani Anna Condò e Aldo Chiantella, prenderanno la parola i rappresentanti delle Istituzioni, che faranno omaggio alla Stele del Partigiano deponendo corone e fiori.

Conclusa la prima parte della cerimonia, interverrà il Presidente dell'ANPI di Reggio Calabria, Sandro Vitale, che presenterà gli ospiti ai quali è stato affidato il compito di relazionare sul tema scelto per il 25 aprile 2019.

Il professore Federico Martino (Università di Messina) e il Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Gaetano Silvestri, concluderanno con le loro relazioni il programma della Festa.

Coordineranno le attività previste dal programma, in rappresentanza della Commissione Politiche Giovanili del Comune di Reggio Calabria, Marcantonino Malara e Giuggi Palmenta.

La prima Festa della Liberazione dell'Area dello Stretto proseguirà nelle ore pomeridiane a Messina, alle ore 16,30, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, dove è programmato un pubblico dibattito (che si svolgerà sulla stessa tematica), durante il quale sono previsti gli interventi iniziali di Sandro Vitale, Presidente dell'ANPI di Reggio Calabria, e Teodoro Lamonica, Presidente dell'ANPI di Messina.

Il professore Federico Martino dell'Università di Messina, in rappresentanza della Sezione ANPI "Aldo Natoli", e il Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Gaetano Silvestri, concluderanno con i loro interventi il programma della Festa.

Coordinerà i lavori la giornalista Elisabetta Raffa, Direttore Responsabile del giornale "Sicilians".

Reggio Calabria 19 aprile 2019

Leggi tutto

Gioiosa Jonica. Martedì 16 aprile, l’Amministrazione Comunale e l’ANPI di Reggio, ricorderanno Rocco Ieraci, il partigiano ucciso nella “strage di Camerlata”

«Per non dimenticare i crimini del fascismo.

Per ricordare il partigiano Rocco Ieraci di Gioiosa Jonica».

L’ANPI di Reggio Calabria, in sinergia con l’Amministrazione Comunale di Gioiosa Jonica e con il Liceo Scientifico “Zanotti – Bianco”, racconterà agli studenti ed ai cittadini l’orrore della “strage di Camerlata” (Como), nella quale fu ucciso (nella notte del 5 settembre del 1944) in maniera orribile il partigiano di Gioiosa, Rocco Ieraci, da alcuni poliziotti della Questura di Como dai quali era stato arrestato per il “possesso di armi”. Tra i responsabili dell’omicidio e della strage il calabrese (nato a Palmi) Domenico Saletta, vice commissario agli ordini del questore Pozzoli (entrambi successivamente processati da un Tribunale Militare Straordinario di Guerra e condannati a morte).

L’iniziativa è programmata per le ore 10,00 di martedì 16 aprile 2019 a Gioiosa Jonica, Largo Palestro, nei pressi della via intitolata al partigiano, ed è rivolta principalmente agli studenti nell’ambito delle iniziative “per non dimenticare” in preparazione del 25 aprile, 74° anniversario della Liberazione.

Interverranno il Sindaco di Gioiosa, Salvatore Fuda, il Dirigente Scolastico, Antonino Morfea, e il Presidente Provinciale dell’ANPI di Reggio Calabria, Sandro Vitale. Coordinerà i lavori, Maurizio Zavaglia, Capo Gruppo Consiliare “Gioiosa Bene Comune”.

Al termine degli interventi sarà scoperta una targa a ricordo del partigiano Ieraci collocata sulla via a lui dedicata.

Reggio Calabria 11 aprile 2019

Leggi tutto

L'Anpi Reggio Calabria ricorda i 5 calabresi giustiziati nel 1944 alle Fosse Ardeatine

Martedí 24 marzo 2015 ricorre il 71° anniversario di una delle più brutali ed orrende stragi nazifasciste che nessuno può e deve dimenticare: 335 furono le vittime giustiziate per rappresaglia dai nazisti, con la collaborazione dei gerarchi fascisti, il 24 marzo del 1944 presso le Fosse Ardeatine.

Tra le 335 vittime, condotte alle cave sull’Ardeatina, per rappresaglia e vendetta dei 33 soldati tedeschi uccisi nell’attentato di via Rasella, 5 furono i calabresi che l’A.N.P.I di Reggio Calabria ricorda per invitare tutti coloro, che condividono l’impegno a “non dimenticare”, ad esprimere in modo tangibile il riconoscimento per il loro impegno di antifascisti e di “resistenti”, mirato alla realizzazione di una nuova “patria”, libera dagli orrori della guerra e della dittatura.

Tra i cinque calabresi, giustiziati il 24 marzo del ’44, (Paolo Frascà di Gerace, Giuseppe Lopresti di Palmi, Giovanni Vercillo di Catanzaro, Donato Bendicenti di Rogliano e Francesco Buccino di Castrovillari), l’A.N.P.I. di Reggio Calabria ricorda in maniera particolare la figura e la statura morale e politica di Giuseppe Lopresti, al quale è dedicato lo Stadio Comunale di Palmi.

Sandro Vitale, Presidente del Comitato Provinciale A.N.P.I. di Reggio Calabria

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed