Menu
Corriere Locride
Bovalino. Agave presenta la sua sede operativa e molte altre novità

Bovalino. Agave presenta la su…

Presente anche l’Ammin...

Cosenza. Studenti in piazza contro il governo: «Le scuole sicure sono quelle che non crollano»

Cosenza. Studenti in piazza co…

Centinaia di studenti ...

Regione Calabria. Rifiuti, il Dipartimento Presidenza replica ad Abramo

Regione Calabria. Rifiuti, il …

Corre l'obbligo replic...

La piccola Victoria Cosentino debutta su RAI 1 alla 61^ Edizione dello ZECCHINO D’ORO

La piccola Victoria Cosentino …

Finalmente ci siamo. D...

Ambiente. Giornata nazionale degli Alberi, Costa: “Piantiamo un albero insieme ai nostri figli, avranno un amico di cui prendersi cura per tutta la vita”

Ambiente. Giornata nazionale d…

«Per la Giornata degli...

Reggio. Inaugurato l'Auditorium dell'istituto comprensivo "Catanoso - de Gasperi"

Reggio. Inaugurato l'Auditoriu…

Martedì 13 Novembre è ...

Caulonia sbanca "Mezzogiorno in famiglia". Il sindaco Belcastro: «Risultato esaltante»

Caulonia sbanca "Mezzogio…

Per Caulonia "Mezzogio...

Bovalino. Agave presenta il suo “Sportello per il cittadino”

Bovalino. Agave presenta il su…

Lo sportello si muover...

Calcio. A.S.D. Roccella 1935: Il dottor Enzo Federico nuovo ds

Calcio. A.S.D. Roccella 1935: …

Enzo Federico è il nuo...

“Il labirinto e il filo. I Costituenti calabresi”: sabato 10 novembre la presentazione a Taurianova

“Il labirinto e il filo. I Cos…

Evento accreditato dal...

Prev Next

Strada a scorrimento veloce San Roberto-Fiumara-Campo Calabro, Vizzari: “Dal 2007 nessuna vera notizia, ora vogliamo risposte concrete”

  •   Redazione
Strada a scorrimento veloce San Roberto-Fiumara-Campo Calabro, Vizzari: “Dal 2007 nessuna vera notizia, ora vogliamo risposte concrete”

Giovedì 25 ottobre alle ore 16.00, l’incontro pubblico sul completamento della strada a scorrimento veloce San Roberto-Fiumara-Campo Calabro.

L’evento si svolgerà nel territorio del comune di Fiumara, sull’innesto della strada a scorrimento veloce che porta a San Roberto. La manifestazione, nata sotto la spinta propulsiva delle Amministrazioni Comunali di San Roberto e Fiumara, guidate dai Sindaci Roberto Vizzari e Vincenzo Pensabene, è sostenuta dalle Amministrazioni Comunali di Campo Calabro e Villa San Giovanni, con i primi cittadini Alessandro Repaci e Giovanni Siclari.

Sono stati invitati ad intervenire il Ministro per le Infrastrutture, Danilo Toninelli, la sua struttura ministeriale; i parlamentari reggini: il Presidente della Giunta Regionale, Mario Oliverio; il Presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto; il Sindaco della città metropolitana, Giuseppe Falcomatà; i consiglieri regionali reggini e il responsabile del Coordinamento Regionale Anas, Giuseppe Ferrara e tutti i sindaci dell’Area dello Stretto.

“Va ricordato – ha affermato il Sindaco di San Roberto, Roberto Vizzari – che il progetto relativo al primo lotto della strada, approvato dall’Anas nel 1996 e per il quale i lavori furono consegnati nel 1997, è stato completato solo nel 2010, lasciando di fatto, tragicamente incompiuta quest’opera così importante per il nostro territorio”.

“Il secondo lotto – ha continuato il Sindaco – è stato successivamente approvato per un importo di 9 milioni di Euro attraverso il Decreto Interministeriale relativo a ‘Interventi di ammodernamento e potenziamento viabilità secondaria delle regioni Calabria e Sicilia’ (Finanziaria 2007); nel 2011, però, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha dato comunicazione dello stato di incertezza dei fondi FAS a suo tempo stanziati invitando le allora amministrazioni provinciali a non procedere ad alcun tipo di contrattualizzazione. Da allora, dopo ben sette anni, trascorsi a intervenire in ogni sede istituzionale e non, nessuna notizia è stata fornita alle locali Amministrazioni Comunali circa tale finanziamento. L’opera è rimasta monca, priva di una totale utilità. E così i cittadini continuano a soffrire disagi, correre pericoli lungo il tragitto della vecchia provinciale e vivere senza una prospettiva di sviluppo”.

“Per questo – ha concluso – chiediamo, una volta per tutte, risposte definitive. Giovedì faremo valere le nostre posizioni e quelle di una intera vallata che chiede a gran voce la realizzazione di un’opera indispensabile”.