Menu
Corriere Locride
“Reggio chiama Rio - fatti di musica Brasil Festival”: Hamilton de Holanda infiamma l’Arena

“Reggio chiama Rio - fatti di …

Si è chiusa con il tri...

Cittanova. Scuola di Recitazione della Calabria: al via le nuove audizioni

Cittanova. Scuola di Recitazio…

In cantiere l'ambizios...

Giovanni Tocci medaglia di bronzo ai campionati mondiali di tuffi a Budapest 2017

Giovanni Tocci medaglia di bro…

Giovanni Tocci, giovan...

Panchina Palmese, Ferraro prima scelta. Vertenze pagate ed il 21 Luglio la definitiva iscrizione

Panchina Palmese, Ferraro prim…

di Sigfrido Parrello -...

Genti di Calabria ed i Colori del Cielo. Appuntamento a Tuscania (VT) il 24 luglio per i lavori di Pino Bertelli e Francesco Mazza

Genti di Calabria ed i Colori …

Sarà presentato il pro...

Coldiretti: bene la legge sugli agrumeti caratteristici approvata dalla commissione agricoltura della camera

Coldiretti: bene la legge sugl…

In Calabria interessat...

Calcio, Serie D - Aventi diritto, chiuse le iscrizioni. Per adesso la Palmese c’è!

Calcio, Serie D - Aventi dirit…

di Sigfrido Parrello -...

Sant'Ilario dello Ionio: domenica prossima "Migrazioni"

Sant'Ilario dello Ionio: domen…

Domenica 16 luglio, al...

Calcio - L'AIA nazionale ufficializza le promozioni degli arbitri calabresi

Calcio - L'AIA nazionale uffic…

di Sigfrido Parrello -...

Siderno. Sabato 8 luglio, presentazione del libro di Fausta Ivaldi "Una vita esagerata"

Siderno. Sabato 8 luglio, pres…

SIDERNO - «A mia madre...

Prev Next

Siderno. "MAG. La ladra di libri" ha presentato il libro: "Terra Venduta. Così uccidono la Calabria", di Claudio Cordova

  •   Redazione
Siderno. "MAG. La ladra di libri" ha presentato  il libro: "Terra Venduta. Così uccidono la Calabria", di Claudio Cordova

SIDERNO - Un approfondimento sulle tematiche della tutela dell’ambiente e della salute rispetto alla presenza di rifiuti tossici abbandonati nel territorio, insieme a esperti del settore, per saperne di più senza scadere nell’approssimazione e nel pressappochismo.

L’incontro che ha avuto luogo ieri pomeriggio nella sala delle adunanze del palazzo comunale di Siderno serviva proprio a questo, e alla fine delle oltre due ore di partecipatissima discussione, gli organizzatori (Il movimento letterario “MAG La ladra di libri” e l’Osservatorio Ambientale “Diritto alla Vita”) possono ritenersi soddisfatti della riuscita dell’evento. 

Dopo l’introduzione del direttore responsabile di www.lentelocale.it Gianluca Albanese, ha preso la parola l’attivista per la tutela dell’Ambiente Franco Martino, che dopo aver annunciato che si stanno intensificando i controlli sull’acqua sotto alcuni insediamenti produttivi della zona industriale di Siderno, ha proiettato il trailer del video “Siderno Free chimica”, realizzato insieme allo storico gruppo del Comitato Ecologico Pantanizzi per denunciare la situazione che persiste da trent’anni nella periferia nord di Siderno, laddove sono ancora stoccati e abbandonati (salvo una parziale bonifica operata anni fa dall’ufficio del commissario per l’emergenza ambientale) tonnellate di rifiuti tossici nell’area dell’ex industria BP.

Quindi, l’animatrice del movimento letterario “MAG La ladra di libri” Maria Antonella Gozzi ha iniziato a dialogare col giornalista Claudio Cordova, direttore del quotidiano on line www.ildispaccio.it e autore del libro inchiesta sui rifiuti tossici “Terra Venduta” (2010, Laruffa editore) che già sette anni fa svelava una terribile realtà, quella delle cosiddette “navi a perdere”, ovvero quei relitti abbandonati al largo delle coste (anche nel Mediterraneo) carichi di rifiuti tossici; un macabro disegno che criminali internazionali riuscivano a perpetrare con la complicità delle mafie presenti sul posto e anche le coperture di loschi figuri negli apparati statali.

Un libro che non fa sconti a nessuno, quello di Cordova, uscito sei anni prima che gli atti delle commissioni d’inchiesta su certi crimini fossero desecretati. 

Tornando alla discussione di ieri, va rilevato l’importante apporto fornito dal presidente dell’Osservatorio Ambientale “Diritto alla vita” Arturo Rocca, che ha ricordato l’impegno del suo gruppo nella tutela dell’ambiente e ha rivolto alcune interessanti domande a Claudio Cordova.

La dirigente responsabile di Epidemiologia e Registro Tumori dell’Asp di Reggio Calabria Filomena Zappia ha, quindi, fornito alcuni interessanti dati sui criteri in base ai quali viene redatto il registro tumori (spesso condizionati da rigide formule statistiche) indicando quali siano i fattori di rischio connessi alla vicinanza di discariche di rifiuti o di emissioni inquinanti nell’ambiente. 

Quindi, si è dato il via al lungo e partecipato dibattito, nel corso del quale sia alcuni attivisti dell’osservatorio ambientale che i consiglieri di opposizione De Leo e Sgambelluri e il leader del movimento Volo (Caruso) hanno stuzzicato il vicesindaco, nonché assessore con delega all’Ambiente Anna Romeo sulle dichiarazioni rese di recente a Siderno dall’assessore regionale al ramo Antonella Rizzo, che lascerebbero intendere la possibilità di realizzare un impianto biodigestore di rifiuti organici a Siderno, col vice sindaco che ha risposto che ad oggi non è pervenuto alcun atto ufficiale da parte della Regione al Comune di Siderno, ribadendo altresì la propria contrarietà all’ipotesi di realizzare nuovi impianti in città.