Menu
Corriere Locride
Parco Aspromonte, l’appello del Presidente Bombino ai candidati

Parco Aspromonte, l’appello de…

“E’ necessario che i f...

Contratto scuola, bonus 80 euro salvaguardato per le fasce più deboli

Contratto scuola, bonus 80 eur…

Grazie a legge di bila...

Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Prev Next

Rotary: grande successo del progetto di prevenzione dell’obesità infantile nella Locride

  •   Redazione
Rotary: grande successo del progetto di prevenzione dell’obesità infantile nella Locride

Grande successo di partecipazione e di gradimento ha riscosso il progetto organizzato e messo in atto del Rotary di Locri sul tema della prevenzione dell’obesità infantile, sperimentato nella scuola elementare “Michele Bello” di Siderno e concluso presso la sede del club il 17 novembre 2017 con la  premiazione finale di tutti i bambini partecipanti.

 Quest’azione rotariana promossa dal Presidente del Club di Locri 2017-2018 Dr. Francesco Asprea, ha visto impegnati i soci  Vincenzo Ursino, Maestro e campione mondiale di arti marziali, responsabile del progetto e del modulo dedicato all’attività sportiva, ed il Dr. Giuseppe Mirarchi, responsabile del  servizio di prevenzione dell’Asp di Reggio Calabria, esperto di nutrizione,  per la parte medico-nutrizionale, coadiuvati dal prefetto Dr. Decio Tortora.

I due moduli avviati nei primi di ottobre hanno consentito ai bambini,  di prendere piena consapevolezza  di una  migliore fruibilità delle funzioni motorie-cognitive del proprio corpo con esercizi specificamente mirati, in un clima di gioco e divertimento.

Con il modulo dedicato alla cura dei sani principi dietetici e delle buone abitudini alimentari, i bambini hanno potuto rafforzare ed integrare le loro conoscenze nel perfezionare il rapporto con il cibo, sempre più necessario per agire preventivamente sulle principali cause di obesità infantile, prendendo atto che ciò contribuirà ad avere in futuro adulti con minori rischi per malattie metaboliche e cardiovascolari.

Il programma operativo ha beneficiato della collaborazione degli insegnanti delle sezioni A B e C,  Iole Macrì, Anna Maria Battaglia, Elena Sanci, Giovanni Spanò, la referente inclusione progetto Marilena Romeo ed il Dirigente Scolastico Prof. Vito Pirruccio, ed ha impegnato gli alunni ed i tutor rotariani ogni lunedì pomeriggio concludendosi a scuola con la festa dello sport  il  13 novembre, insieme anche a tutti i genitori dei ragazzi.

La serata del 17 scorso, , nella grande sala dell’Hotel President, ha sancito il successo di questo primo ciclo di progetto con  la premiazione dei pimpanti e gioiosi bambini, attorniati dalla grandissima partecipazione di genitori, insegnanti e gente comune, i quali durante la convivialità del buffet, nei tanti momenti di interlocuzione con gli amici rotariani hanno espresso  l’unanime apprezzamento dei presenti e ciò  ha fornito ulteriore stimolo a valutare di proseguire con il progetto in altre scuole del territorio e perché no anche come esempio altamente sostenibile da replicare altrove nei Distretti italiani del Rotary International.