Menu
Corriere Locride
Musica. "Chitarrese": il nuovo brano di Francesco Loccisano

Musica. "Chitarrese"…

Diciotto chili di cord...

Viola Basket. Monastero: "Contenti della squadra che abbiamo allestito, siamo pronti per la nuova stagione"

Viola Basket. Monastero: …

Il Presidente della Me...

“Basta Vittime Sulla 106”. Siglata oggi la convenzione che permette all'Associazione di tutelare meglio i diritti dei cittadini

“Basta Vittime Sulla 106”. Sig…

Pronti ad azioni legal...

Cittanova: Virginia Raffaele inaugura la 15a Stagione Teatrale

Cittanova: Virginia Raffaele i…

Sarà Virginia Raf...

Calciomercato di Serie D - La Palmese prende il centravanti Orlando

Calciomercato di Serie D - La …

di Sigfrido Parr...

Calcio, Serie D: la gara Paceco-Palmese arbitra Arena di Torre del Greco

Calcio, Serie D: la gara Pacec…

di Sigfrido Parrello -...

Bovalino. Caffè Letterario Mario La Cava: Sabato 16 settembre apertura della stagione 2017 – 2018

Bovalino. Caffè Letterario Mar…

Inaugurerà la nuova st...

Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace agli studenti per il nuovo anno scolastico

Messaggio del Vescovo di Locri…

Caro studente, No, no...

Locri. Oggi giornata di sciopero e presidio dei lavoratori Call&Call Lokroi

Locri. Oggi giornata di sciope…

Le segreterie regional...

Gravi problemi della sanità nelle aree disagiate, il CISADeP chiede un incontro al Ministero della Salute

Gravi problemi della sanità ne…

Il Coordinamento Itali...

Prev Next

Rosarno. Premio “Valerioti-Impastato”, consegnata al prefetto di Reggio un’opera di Gerardo Sacco

  •   Redazione
Rosarno. Premio “Valerioti-Impastato”, consegnata al prefetto di Reggio un’opera di Gerardo Sacco

Per ricordare due giovani vittime innocenti della violenza della criminalità organizzata, nell'aula magna dell’istituto di istruzione superiore “R. Piria” a Rosarno, si è svolta una cerimonia per la consegna del premio “Valerioti-Impastato”.

L’occasione ha rappresentato un importante momento di riflessione sui principi di legalità, sul valore del rispetto delle regole e della cultura, soprattutto per la formazione e il vivere quotidiano dei tanti giovani studenti presenti.

A conclusione della cerimonia è stata consegnata al prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, quale riconoscimento per la sensibilità e l’impegno nella salvaguardia della sicurezza e della diffusione della cultura della legalità, un’opera dell’artista calabrese Gerardo Sacco che ripropone il logo del premio ritraendo la Calabria divisa in due parti: in alto le immagini della coppia di eroi Valerioti e Impastato e, in basso, una pistola simbolo della malavita.

Il prefetto ha evidenziato che “la sconfitta della ‘ndrangheta è possibile se i giovani non saranno più preda di una occupazione ‘ndranghetistica…” e che, per sconfiggerla, “si deve togliere alla mafia tutto ciò che è linfa economica”.