Menu
Corriere Locride
L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” realizza il primo rapporto sugli incidenti stradali mortali nel periodo 2013-2017 sulla s.s.106

L’Associazione “Basta Vittime …

L’Associazione “Basta ...

Cinquefrondi. Il sindaco Conia chiede ai vari enti preposti di intervenire a tutela della sicurezza dei cittadini

Cinquefrondi. Il sindaco Conia…

Il Sindaco di Cinquefr...

Diocesi Locri - Gerace. Molte le comunità parrocchiali interessate dall’avvicendamento dei parroci

Diocesi Locri - Gerace. Molte …

Sulla linea del rinnov...

Coldiretti, Molinaro: succo di soli agrumi calabresi in vendita nella Gdo

Coldiretti, Molinaro: succo di…

«Produzione, testa e c...

Nota stampa del Presidente del Consorzio di Bonifica Tirreno Catanzarese sull'evento eccezionale che ha colpito il suo comprensorio

Nota stampa del Presidente del…

«L’evento eccezionale ...

Nubifragio, Coldiretti, Molinaro: gli interventi urgenti della Regione

Nubifragio, Coldiretti, Molina…

«Prima stima dei danni...

Bovalino (RC). Premio Letterario La Cava 2018: Le opere in concorso

Bovalino (RC). Premio Letterar…

Sono 33 le opere in co...

Locri. Martedì 9 ottobre verrà presentata la ricognizione archeologica del Locri Survey

Locri. Martedì 9 ottobre verrà…

Martedì 9 ottobre 2018...

Ardore. Grande partecipazione all'iniziativa di questa domenica mattina organizzata da AISM (associazione italiana sclerosi multipla)

Ardore. Grande partecipazione …

Anche ad Ardore si è f...

Reggio. Nota stampa di Antonino Castorina sui lavori di riqualificazione nel quartiere Archi

Reggio. Nota stampa di Antonin…

«Il lavoro che stiamo ...

Prev Next

Riace. Anche Legambiente aderisce alla manifestazione in favore di Mimmo Lucano

  •   Redazione
Riace. Anche Legambiente aderisce alla manifestazione in favore di Mimmo Lucano
 Sabato 6 ottobre nel piccolo comune calabrese in piazza anche i volontari dell'associazione. 
 
"Nessuno tocchi il modello Riace. La nostra battaglia proseguirà anche in Parlamento per chiedere la modifica del decreto sicurezza: bloccare gli Sprar è un errore imperdonabile".
«Bisogna difendere con forza e replicare il modello Riace, un esempio di buona accoglienza e integrazione. Il dramma dell'immigrazione non si può risolvere alzando muri e barricate o chiudendo i porti, ma proprio preparandoci a un'accoglienza capace di coniugare sicurezza, integrazione, solidarietà, sviluppo locale e coesione sociale come fatto nel piccolo comune calabrese. Per questo domani saremo anche noi in piazza a Riace insieme a tante altre associazioni e cittadini, dopo l'arresto del primo cittadino Mimmo Lucano, per chiedere che non si strumentalizzi la vicenda giudiziaria, continuando a giocare in chiave elettorale e propagandistica sulla pelle dei disperati e ingannando gli italiani sui reali bisogni del Paese».
Così Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente, e Francesco Falcone, presidente di Legambiente Calabria, commentano l'adesione dell'associazione ambientalista all'iniziativa promossa per domani a Riace (dalle ore 15) dagli attivisti riuniti sotto la sigla "Riace patrimonio dell'umanità". La mobilitazione "Riace non si arresta! A Riace per solidarietà a Mimmo Lucano" si terrà in contemporanea in diverse città italiane.
«Riteniamo - aggiungono Ciafani e Falcone – che vada sostenuto allo stesso modo anche il modello Sprar (il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, ndr) che ha consentito di realizzare un programma di buona accoglienza, distribuito sul territorio, che ha superato tanti problemi del passato e che, invece, il Governo tenta di cancellare con il Decreto sicurezza. Lo stesso presidente Matterella, nel firmare ieri il decreto, ha ricordato gli obblighi imposti dalla Costituzione, in particolare agli impegni che tra l'altro riguardano i rifugiati e i profughi. La nostra battaglia continuerà affinché durante il suo iter in Parlamento il decreto venga modificato, evitando così errori imperdonabili frutto di una scelta ideologica e pericolosa che rischia di gettare l'Italia nel caos».