Menu
Corriere Locride
“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: «Il 22 ottobre presenteremo il primo rapporto sulla mortalità stradale negli anni 2013-2017 sulla S.S.106»

“Basta Vittime Sulla Strada St…

Il lavoro dell’Associa...

Legambiente: «La Calabria seconda per abusivismi»

Legambiente: «La Calabria seco…

È stato presentato que...

Coldiretti: la Regione autorizza carburante in più per l’irrigazione di soccorso su tutto il territorio regionale

Coldiretti: la Regione autoriz…

Coldiretti aveva chies...

In occasione del nuovo anno scolastico inaugurazione del plesso “Carrera” della Scuola Primaria e nuovo scuolabus comunale a Roccella

In occasione del nuovo anno sc…

In occasione dell’iniz...

Regione. In programma il 25 e 26 settembre la conferenza internazionale sulla tratta delle donne nigeriane

Regione. In programma il 25 e …

"Doppio sguardo. La tr...

Legge di Bilancio 2019: Oliverio scrive ai parlamentari Calabresi

Legge di Bilancio 2019: Oliver…

Il Presidente della Re...

Gemellaggio internazionale per il Rotary di Locri

Gemellaggio internazionale per…

Il Rotary club di...

WWF: «Le Marche salvano lupi e allevatori»

WWF: «Le Marche salvano lupi e…

«Le Marche stanno segu...

Reggio. Antonino Castorina replica a Forza Italia su intitolazione strada

Reggio. Antonino Castorina rep…

«Apprendo con stupore ...

Vibo Valentia. Il presidente nazionale di UE.COOP Gherardo Colombo è stato in Calabria – Il report

Vibo Valentia. Il presidente n…

Il presidente Nazional...

Prev Next

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

  •   Redazione
Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

La Commissione europea ha lanciato una consultazione online pubblica per valutare l'impatto della politica di coesione rivolta a tutti i cittadini e le parti interessate alle politiche europee, compresi i beneficiari dei programmi e dei fondi dell'UE, come le autorità nazionali, regionali e locali, gli organismi intergovernativi e non governativi, le istituzioni accademiche, le organizzazioni della società civile e le imprese. L'obiettivo dell'iniziativa è realizzare un'attenta valutazione di quel che ha funzionato e di quel che è possibile migliorare in futuro, raccogliendo le priorità di tutte le parti interessate su come sfruttare al meglio le risorse del bilancio dell'UE. Nel 2018, infatti, la Commissione presenterà delle proposte globali per la prossima generazione di programmi nell'ambito del quadro finanziario pluriennale post-2020, che è il bilancio a lungo termine dell'UE. Le proposte della Commissione saranno concepite in modo da permettere all'UE di creare iniziative nei settori in cui il suo intervento può risultare più efficace rispetto all'azione dei singoli Stati membri. "I fondi strutturali europei – dice il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio – svolgono un ruolo importante per lo sviluppo delle Regioni Obiettivo Convergenza e per il rafforzamento delle nostre politiche territoriali in linea con le priorità europee per la crescita intelligente, inclusiva e sostenibile. Invito quindi i cittadini e i portatori d'interesse a compilare il questionario lanciato dalla Commissione europea per fornire proposte e suggerimenti ma anche per giudicare gli interventi che rientrano nell'ambito della politica di coesione. Di fronte al rischio che le politiche di coesione siano fatte oggetto di tagli di bilancio dopo il 2020, una risposta ampia e partecipata alla consultazione invierebbe un segale forte all'UE". È possibile partecipare alla consultazione pubblica rispondendo al questionario online. Per consentire alla Commissione di capire meglio la posizione sostenuta, i partecipanti sono invitati ad approfondire le risposte nei riquadri previsti a tal fine. Il questionario è disponibile in 23 lingue dell'UE. Le risposte possono essere formulate in una qualsiasi delle lingue ufficiali dell'UE. La scadenza della consultazione è fissata al 6 marzo. La compilazione del questionario richiede all'incirca 30 minuti. È possibile scaricare il questionario in formato PDF. Una volta inviato il questionario, è possibile scaricare una copia delle risposte date. Alla fine del questionario si possono caricare documenti giustificativi (max: 1 MB), per integrare il contributo. Nell'interesse della trasparenza, la Commissione europea invita le organizzazioni che desiderano rispondere alla consultazione a iscriversi nel registro per la trasparenza e a sottoscriverne il relativo codice di condotta. Se è un'organizzazione registrata, bisogna indicare il numero di identificazione nel registro quando si risponde al questionario online, in caso contrario è possibile iscriversi qui. Partecipa alla consultazione pubblica: https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/2eec41ff-e859-c4c9-1b47-86c508612517?surveylanguage=IT f.d.