Menu
Corriere Locride
Family Reunion, intenso ed emozionante lo storytelling di Fulvio D'Ascola sulle migrazioni

Family Reunion, intenso ed emo…

Le migrazioni, i confl...

Calcio, Serie D - Alla Palmese il derby calabrese. Battuta l’Isola Capo Rizzuto per 1-0

Calcio, Serie D - Alla Palmese…

PALMESE - ISOLA CAPO R...

Villa San Giovanni. Dal 27 settembre al 1 ottobre la 35° edizione di Expo Sposi & Casa

Villa San Giovanni. Dal 27 set…

Sempre più grande, sem...

Il 25 settembre si presenta l’avviso per la formazione al personale socio-sanitario nell’ambito del Piano per il contrasto alla violenza alle donne

Il 25 settembre si presenta l’…

COMUNICATO STAMPA -&nb...

Reggio Calabria. “Francesco de Paula l’Opera” in prima assoluta il 24 e 25 novembre al Palacalafiore

Reggio Calabria. “Francesco de…

COMUNICATO STAMPA - Do...

Settembre Rendese. Nestore Verre in concerto al Castello

Settembre Rendese. Nestore Ver…

Martedì 26 settembre a...

Musica. "Chitarrese": il nuovo brano di Francesco Loccisano

Musica. "Chitarrese"…

Diciotto chili di cord...

Viola Basket. Monastero: "Contenti della squadra che abbiamo allestito, siamo pronti per la nuova stagione"

Viola Basket. Monastero: …

Il Presidente della Me...

“Basta Vittime Sulla 106”. Siglata oggi la convenzione che permette all'Associazione di tutelare meglio i diritti dei cittadini

“Basta Vittime Sulla 106”. Sig…

Pronti ad azioni legal...

Cittanova: Virginia Raffaele inaugura la 15a Stagione Teatrale

Cittanova: Virginia Raffaele i…

Sarà Virginia Raf...

Prev Next

Reggio. In oltre 5000 tra arena dello stretto e lungomare all’apertura di “Reggio chiama Rio – fatti di musica Brasil”

  •   Redazione
Reggio. In oltre 5000 tra arena dello stretto e lungomare all’apertura di “Reggio chiama Rio – fatti di musica Brasil”

Un autentico bagno di folla, con oltre cinquemila persone che hanno gremito ogni angolo dell’Arena dello Stretto e gli incantevoli affacci del lungomare Falcomatà, ha fatto da splendida cornice all’apertura di “Reggio chiama Rio – Fatti di Musica Brasil”, la sezione internazionale di “Fatti di Musica”, il festival  del miglior live diretto da Ruggero Pegna, progetto speciale realizzato in partnership con “Alziamo il Sipario”, la kermesse di eventi culturali e musicali dell’Amministrazione comunale di Reggio Calabria.

Ad inaugurare il festival, finalizzato alla promozione culturale internazionale della Città di Reggio Calabria e dell’intera regione, è stato il travolgente concerto dei Tamburi di Luca Scorziello con guest Mario Venuti e Tony Canto. Il percussionista reggino, che ha diretto anche  i Tamburi do Brasil, ha fatto gli onori di casa,aprendo il festival con un concerto ricco di energia e contagiosa allegria, in una meravigliosa notte estiva e davanti al mare di uno Stretto più magico che mai.

Calabria e Sicilia insieme, unite non solo dal panorama mozzafiato dell’Arena, ma anche da un gemellaggio di artisti e suoni tipicamente Mediterranei e latini, con lo sguardo rivolto ad un altro angolo del mondo, il Brasile, che in questi giorni sarà protagonista di un festival suggestivo dall’altissimo spessore culttrale e artistico.

Il calore del pubblico assiepato dappertutto, pronto a dispensare lunghi applausi ed ovazioni, ha fatto da spettacolo nello spettacolo. Una partenza entusiasmante, caratterizzata anche da un lungo collegamento su Radio1 Rai in attesa che Max De Tomassi, conduttore di “Brasil” su Radio1, arrivi a Reggio per presentare i concerti di Maria Gadù di sabato 15 luglio e quello dei Jacque e Paula Morelenbaum con i CelloSambaTrio del giorno seguente. De Tomassi realizzerà anche uno speciale che andrà in onda nelle prossime settimane.

 “Reggio chiama Rio” è partita col botto, con “l’obiettivo  - come ha sottolineato Pegna prima dell’inizio, dopo aver ringraziato il sindaco Falcomatà, l’Assessorato alla Cultura e il pubblico – di realizzare un ambizioso gemellaggio tra due luoghi splendidi immersi nel mare, ricchi di tradizioni e dall’immenso patrimonio culturale, artistico e paesaggistico. Un progetto che vuole promuovere e proiettare Reggio a livello mondiale, assicurando al pubblico eventi di grandissima qualità musicale, culturale e di assoluta risonanza internazionale.”. A lui, ha fatto eco Franco Arcidiaco, delegato comunale alla Cultura, che ha rimarcato l’internazionalità e l’unicità di questo progetto, fiore all’occhiello dell’Estate Reggina 2017.

“Reggio chiama Rio” proseguirà fino al 9 agosto con una serie di eventi tutti ad ingresso libero all’Arena dello Stretto, un vero teatro nel Mediterraneo, con lo scenario della costa siciliana a fare da sfondo.

Prossimo evento il 14 luglio alle ore 21.30 con “Dal Mediterraneo al Brasile sulla rotta delle Sirene”, il racconto per immagini e suoni dell'antropologa, fotografa e scrittrice Patrizia Giancotti con il musicista Peppe Consolmagno alla voce e percussioni.

Il 15 luglio uno dei due soli concerti italiani di Maria Gadù e la sua band. La giovane cantautrice e chitarrista di San Paolo, vero nome Mayra Corrêa Aygadoux, che ha scalato le classifiche di tutto il mondo con l’hit Shimbalaié, riceverà il “Riccio d’Argento” del maestro orafo crotonese Gerardo Sacco che premia i migliori live di “Fatti di Musica”, per il suo “Successo Internazionale”.

Il 16 luglio, serata di altissimo spessore artistico con l’ Omaggio a Tom Jobim, con il concerto di Jaques e Paula Morelembaum feat Cello Samba Trio, capitanati dal grande chitarrista Jurandir Santana, “Premio Braskem” per il miglior album jazz di Bahia.

Lunedì 17 luglio altro prestigioso appuntamento con il concerto di Hamilton De Holanda & Baile Do Almeidinha, lo straordinario bandolinista nato a Rio de Janeiro che  nel 2013 ha anche pubblicato “O que serà”, inciso insieme al nostro Stefano Bollani.

Il 9 agosto il concerto di Sergio Cammariere e la sua super band chiuderà la sessione estiva di “Reggio chiama Rio - Fatti di Musica Brasil” all’Arena dello Stretto. Il musicista e cantautore calabrese, che spazia dalla musica d’autore al jazz, con suoni e ritmi profondamente mediterranei e latini, al Festival di Sanremo 2008 ha dedicato un omaggio alla bossa nova duettando con Gal Costa, una delle più belle voci brasiliane.

Dopo la sessione estiva, “Reggio chiama Rio – Fatti di Musica Brasil” presenterà due eventi in autunno nella magica cornice del Teatro Cilea: il 4 novembre, l’unico straordinario concerto-evento in Italia di Gilberto Gil con lo spettacolare Cortejo Afro e il Nucleo de Opera da Bahia, direttamente dal carnevale di Bahia e, infine, il 28 novembre il concerto di Yamandù Costa.

In contemporanea, nel foyer del Cilea sarà allestita l'installazione fotografica di Patrizia Giancotti “A Alma da Bahia – il Brasile di Jorge Amado”, immagini, suoni e letteratura per una mostra che è il succo dell'ultradecennale lavoro dell'antropologa - fotografa in Brasile.

Tutte le informazioni su “Reggio chiama Rio – Fatti di Musica Brasil” e “Alziamo il Sipario” sono reperibili ai siti: www.reggiocal.it e www.ruggeropegna.it