Menu
Corriere Locride
Taurianova legge: un tripudio di partecipazione ed entusiasmo per il festival del libro unico in Calabria

Taurianova legge: un tripudio …

Una vera e propria Fes...

San Roberto (RC), l’associazione “Colelli in Progress” plaude al lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale: “Negli anni crescita esponenziale”

San Roberto (RC), l’associazio…

“Giunti al termine di ...

Locri. Giovedì 23, a palazzo Nieddu Del Rio, sarà presentato il libro “Storie di idee e di rivoluzioni. Il 1847-’48 in Calabria e i Cinque Martiri di Gerace”

Locri. Giovedì 23, a palazzo N…

Sarà presentato gioved...

Reggio Calabria. Grande partecipazione per la terza edizione del premio di poesia San Gaetano Catanoso

Reggio Calabria. Grande partec…

Si è svolta domenica 1...

Reggio Calabria. Domenica 19 maggio si svolgerà la terza edizione del "Premio di poesia San Gaetano Catanoso"

Reggio Calabria. Domenica 19 m…

Si svolgerà domenica 1...

Cinquefrondi. Nei giorni 21, 28 e 30 Maggio, l’Amministrazione comunale prende parte alla Campagna Nazionale “il Maggio dei Libri”

Cinquefrondi. Nei giorni 21, 2…

IL MAGGIO DEI LIBRI..L...

Nuoto, al via il II° Meeting Master Città di Cosenza 2019

Nuoto, al via il II° Meeting M…

La Federazione Italian...

Narcotraffico: 16 arresti della  Guardia di finanza di Catania,  l'organizzazione aveva ramificazioni attive a Torino, Siena e Reggio Calabria

Narcotraffico: 16 arresti dell…

 CATANIA, 10 MAG ...

"Taurianova legge. Festa del libro e della lettura" sarà presentato al Salone internazionale del libro di Torino

"Taurianova legge. Festa …

Sabato 11 maggio alle ...

Reggio. Esce il nuovo libro di Cosimo Sframeli: ‘Ndrangheta Addosso (Falzea editore)

Reggio. Esce il nuovo libro di…

'NDRANGHETA ADDOSS...

Prev Next

Reggio. «Archi ed incuria, il pericolo incombe sulle nostre teste»

  •   Redazione
Reggio. «Archi ed incuria, il pericolo incombe sulle nostre teste»

Per chi ancora avesse tempo e voglia di sostenere che in questa città manca il verde pubblico, il “ficarazzo” che sorge in bella vista e sempre più robusto sul ciglio dell’autostrada, all’altezza della Chiesa del Carmine di #Archi, potrebbe costituire un brutto colpo.

Freddure a parte, è davvero VERGOGNOSO che sia trascorso addirittura un anno dalla segnalazione degli abitanti della zona. Ogni mattina, passando da sotto il ponticello, non è bello vedersi sulla testa questa pesante pianta che prima o poi, a causa della sua inevitabile e ulteriore crescita, si appesantirà a tal punto da crollare di sotto, rischiando seriamente di fare danni e molto gravi. Nessuno, sinora, ha provveduto a rimuovere il fico d’India (che intanto ha fruttificato) da quella pericolosa posizione. 

Senza contare che la pianta, per farsi largo, sta ovviamente scalzando il cemento ai suoi piedi, che in piccoli blocchi cade giornalmente dabbasso. Cosa potrebbe accadere se uno di questi pezzi, qualche giorno, incontri sulla sua caduta il parabrezza di una macchina in transito?

Insomma, chi deve (a naso l’Anas, ma il Comune quantomeno dovrebbe segnalare la cosa) provveda. Prima che ci scappi la tragedia!

#AmaReggio / Stanza 101 – Cenacolo Culturale Impertinente

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.