Menu
Corriere Locride
Coldiretti: multifunzionalità, azienda agricola e attività connesse domani martedì 18 dicembre workshop a Lamezia Terme

Coldiretti: multifunzionalità,…

Saranno illustrate imp...

Reggio. Riprenderanno i lavoro di abbattimento dell’ex Fata Morgana ma senza risposte per la salute dei cittadini»

Reggio. Riprenderanno i lavoro…

«Il dirigente del Sett...

La Sezione di Locri dell'Associazione Italiana Arbitri FIGC presenta l’evento “Natale in Beneficenza”

La Sezione di Locri dell'Assoc…

La Sezione di Locri de...

Il 18 e il 19 dicembre al Planetarium Pythagoras si terrà il Seminario: “Da Angelo Secchi alla spettroscopia moderna: un viaggio dalle stelle al nano-mondo”

Il 18 e il 19 dicembre al Plan…

In occasione delle cel...

Poste Italiane: oltre 6 milioni di Postepay Evolution. Negli uffici postali della Calabria distribuite 330mila carte

Poste Italiane: oltre 6 milion…

REGGIO CALABRIA, 17 di...

Lsu-Lpu, l’Amministrazione Comunale di San Roberto presente alla mobilitazione di domani a sostegno dei lavoratori

Lsu-Lpu, l’Amministrazione Com…

L’Amministrazione Comu...

Ardore. Grande partecipazione alla prima manifestazione del comitato spontaneo

Ardore. Grande partecipazione …

«Buona la prima.&nbs...

Roccella-Cittanovese 4-1: Amaranto straripanti nel derby

Roccella-Cittanovese 4-1: Amar…

Meglio di così non pot...

Reggio Calabria. Un incontro, presso la Sala Consiliare della Città Metropolitana, per parlare di Europa e di Salute

Reggio Calabria. Un incontro, …

Un incontro molto part...

Reggio. L’ex Fata Morgana diventa discarica a rischio ecologico?

Reggio. L’ex Fata Morgana dive…

«Una demolizione avvia...

Prev Next

Problema idrico a Reggio e perdite colabrodo: chi paga?

  •   Redazione
Problema idrico a Reggio e perdite colabrodo: chi paga?

«È di poche settimane fa l’acclamata inaugurazione della Diga del Menta, eppure il problema della mancanza d’acqua a Reggio rimane. Addirittura, ultimamente, stiamo assistendo anche ad un moltiplicarsi delle perdite idriche in giro per tutta la città. Perché? 

È possibile ipotizzare che, con l’approvvigionamento del Menta, è stata immessa nel vecchio sistema idrico una maggiore quantità di acqua senza, però, attivare le nuove reti che sono esistenti ma in alcune zone restano scollegate? Tra l’altro, sembra anche mancare una adeguata e programmata manutenzione della rete che distribuisce l’acqua in città, favorendo così guasti e la conseguente dispersione. Ad ogni guasto, prima o poi, seguirà anche una riparazione che, ovviamente, il Comune dovrà pagare attingendo fondi dalle tasse dei cittadini. Ma non solo. Molti non sanno che l’acqua dispersa in mille rivoli sulle strade “colabrodo”, non raggiungerà mai i rubinetti di casa nostra ma, comunque, arriverà nelle bollette da pagare. Infatti, l’acqua dispersa viene comunque pagata a Sorical come fornitura comunale, quindi, il correlato costo viene distribuito sui canoni che devono sostenere il servizio. Un danno economico e la beffa per la mancata erogazione di acqua a favore dei cittadini. Insomma, a pagare siamo sempre noi reggini».

#AmaReggio / Stanza 101 – Cenacolo Culturale Impertinente

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.