Menu
Corriere Locride
“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: «Il 22 ottobre presenteremo il primo rapporto sulla mortalità stradale negli anni 2013-2017 sulla S.S.106»

“Basta Vittime Sulla Strada St…

Il lavoro dell’Associa...

Legambiente: «La Calabria seconda per abusivismi»

Legambiente: «La Calabria seco…

È stato presentato que...

Coldiretti: la Regione autorizza carburante in più per l’irrigazione di soccorso su tutto il territorio regionale

Coldiretti: la Regione autoriz…

Coldiretti aveva chies...

In occasione del nuovo anno scolastico inaugurazione del plesso “Carrera” della Scuola Primaria e nuovo scuolabus comunale a Roccella

In occasione del nuovo anno sc…

In occasione dell’iniz...

Regione. In programma il 25 e 26 settembre la conferenza internazionale sulla tratta delle donne nigeriane

Regione. In programma il 25 e …

"Doppio sguardo. La tr...

Legge di Bilancio 2019: Oliverio scrive ai parlamentari Calabresi

Legge di Bilancio 2019: Oliver…

Il Presidente della Re...

Gemellaggio internazionale per il Rotary di Locri

Gemellaggio internazionale per…

Il Rotary club di...

WWF: «Le Marche salvano lupi e allevatori»

WWF: «Le Marche salvano lupi e…

«Le Marche stanno segu...

Reggio. Antonino Castorina replica a Forza Italia su intitolazione strada

Reggio. Antonino Castorina rep…

«Apprendo con stupore ...

Vibo Valentia. Il presidente nazionale di UE.COOP Gherardo Colombo è stato in Calabria – Il report

Vibo Valentia. Il presidente n…

Il presidente Nazional...

Prev Next

Partecipazione e commozione alla fiaccolata di Cropani sulla S.S.106

  •   Redazione
Partecipazione e commozione alla fiaccolata di Cropani sulla S.S.106

Molto folta la presenza dei giovani (e non solo), ad una iniziativa che ha coinvolto tutti i partcipanti. Una iniziativa per ricordare raffale gnutti e tutte le vittime della s.s.106. Ha avuto luogo ieri, a Cropani Marina, una iniziativa molto sentita, voluta ed organizzata dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” insieme al Forum delle Associazioni di Cropani. L’iniziativa è stata avviata alle 18:30 con la Santa Messa nella Chiesa di San Marco Evangelista gremita di gente che era presente per ricordare Raffaele Gnutti (giovane di appena 18 anni deceduto in un tragico incidente lo scorso 10 agosto), e di tutte le vittime della S.S.106.

Alla fine della Santa Messa ha preso la parola Fabio Pugliese, presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” il quale ha evidenziato il grande dolore della Famiglia Gnutti, la loro sofferenza e la difficoltà che avrà nei prossimi mesi a novembre, a dicembre, quando saranno chiamati a trascorrere il Natale senza più il loro Raffaele. Quindi l’appello del Presidente Fabio Pugliese alla comunità di Cropani a non “lasciare sola questa Famiglia”.

Subito dopo, davanti la Chiesa di San Marco Evangelista, il parroco Don Raffale ha benedetto le fiaccole ed ha accompagnato l’avvio del corteo con un momento di preghiera. Subito dopo il momento di preghiera la Fiaccolata, silenziosa e composta, è stata animata e scossa dalla voce del Presidente dell’Associazione Fabio Pugliese che insieme al portavoce del Forum delle Associazioni di Cropani Raffale Mercurio hanno letto l’elenco di tutte le vittime della S.S.106: i loro nomi, la loro età, la data ed il luogo del decesso.

La Fiaccolata si è conclusa al Cimitero di Cropani. Qui si è avuto il momento più suggestivo e commovente dell’iniziativa quando Valentina Catanzariti, sorella di Vincenzo deceduto a 26 anni sulla S.S.106 l’8 marzo 2008 a Isola di Capo Rizzuto (KR), ha ricordato Raffaele Gnutti leggendo tra le lacrime una lettere dedicata all’ultima giovane vittima della S.S.106 nel Comune di Cropani.

Subito dopo sono state ricordati tutti i cropanesi che hanno perso la vita sulla S.S.106 e per ognuna di queste è stata liberata nel cielo una lanterna illuminata. Sono stati proprio i familiari ad accenderla ed a liberarla in un cielo che mai come ieri sera era particolarmente stellato.

«Questa sera – dichiara il Presidente Fabio Pugliese – siamo qui per ricordare chi non c’è più. È quindi un momento di ricordo, di dolore, di silenzio e preghiera. Già domani (oggi), invece, inizieremo con convinzione la nostra battaglia per evitare che ciò che è accaduto a Raffaele non accada mai più ad altri. Ricordo a tal proposito – conclude Pugliese – che circa 15 giorni fa abbiamo inviato una missiva alla prefettura di Catanzaro ed ancora oggi non abbiamo ottenuto alcun riscontro».

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” – 9 Maggio 2018