Menu
Corriere Locride
Prosegue con enorme successo il programma della Varia di Palmi 2019

Prosegue con enorme successo i…

di Sigfrido Parrello -...

“Terra Mia - non è il paese dei santi”: Cosimo Sframeli è tra i protagonisti del docufilm di Ambrogio Crespi

“Terra Mia - non è il paese de…

«Grazie ai veri coragg...

Elezioni Regionali: nota stampa dei sindaci di Cittanova, San Giorgio Morgeto e Santo Stefano d'Aspromonte

Elezioni Regionali: nota stamp…

«Il valore della nostr...

“La Calabria è talento”: gli Arangara domani a San Pietro di Caridà

“La Calabria è talento”: gli A…

Armando Quattrone, sta...

Nota stampa dei sindaci di Monasterace, Bivongi e Pazzano sulle candidature alle prossime elezioni regionali

Nota stampa dei sindaci di Mon…

«Le imposizioni dall'a...

Nota stampa del Partito Comunista: «né con Salvini né col PD»

Nota stampa del Partito Comuni…

Il Partito Comunista, ...

Storie, note e sapori della nostra Terra al castello Ruffo di Scilla con Maria Barresi, autrice de "L'essenza della Felicità"

Storie, note e sapori della no…

Evento promosso dalla ...

Siderno (RC): a Palazzo Falletti, per "L'Ulisse calabrese" la presentazione del romanzo "Omero al Faro" di Mimmo Rando (Rubbettino)

Siderno (RC): a Palazzo Fallet…

Ci sono Omero, il cant...

Addio a don Cosimo Simone, papà del Presidente della Palmese e mitico custode del “Lopresti”

Addio a don Cosimo Simone, pap…

di Sigfrido Parrello -...

Al via la Varia di Palmi: dal 10 al 25 agosto la grande festa della Calabria

Al via la Varia di Palmi: dal …

Giancarlo Giannini, Lu...

Prev Next

Nella Giornata Internazionale del Jazz, grande evento musicale stasera a Polistena

  •   Sigfrido Parrello
Nella Giornata Internazionale del Jazz, grande evento musicale stasera a Polistena

di Sigfrido Parrello - PALMI (RC) - Nel 2012 la Conferenza Generale dell’UNESCO ha istituito il 30 aprile come Giornata Internazionale del Jazz. Genere musicale considerato da sempre sinonimo di dialogo interculturale e tolleranza, il Jazz torna protagonista il 30 aprile di un’iniziativa volta a promuovere la pace e il dialogo tra le nazioni. Ama Calabria in collaborazione con l’associazione palmese Amici della musica “N.A. Manfroce”, presieduta da Antonio Gragano, per l’occasione presenta il “Francesco Scaramuzzino Quartet” (Orazio Maugeri al sax; Marco Carnemolla, bass e Antonio Petralia, drum) che si esibirà questa sera (martedi 30 Aprile 2019) alle ore 21:15, presso l’Auditorium comunale di Polistena.

Il quartetto proporrà un programma musicale basato sulla musica d’improvvisazione che trarrà spunto sia dall’attività compositiva di Scaramuzzino (le cui composizioni uniscono il mondo mainstream della musica afroamericana, con quello della musica colta europea) che da alcuni standards della tradizione. Nelle composizioni originali quindi troveremo echi di Debussy o di Bach che si amalgameranno con l’idioma della musica jazz riuscendo così a sintetizzare il tutto in un codice che non tradisce il linguaggio afroamericano ma lo arricchisce invece della tradizione colta Europea. Francesco Scaramuzzino nel 2004 ha conseguito la Laurea in D.A.M.S ed ha frequentato masters e corsi pluriennali di perfezionamento in Italia sia di musica classica che jazz. Ha inciso nel 2007 e pubblicato un Cd “Poesie Di Carta” edito dalla Picanto Records, interamente composto da proprie composizioni che ha riscosso un notevole successo di critica. Nel 2010 la Picanto Records ha pubblicato due volumi di composizioni di Francesco Scaramuzzino intitolati “Compositions I” e “Compositions II” due partiture che raccolgono il lavoro compositivo dell’autore degli ultimi anni. All’inizio del 2011 è uscito il suo secondo CD a proprio nome, dal titolo “Changes of Directions”, edito dalla Picanto Records e distribuito in tutta Europa dalla EGEA Distributions. Nel 2017 il suo primo lavoro in trio intitolato The Flowing con Gabriele Evangelista al contrabbasso e Bernardo Guerra alla batteria. Orazio Maugeri, sassofonista siciliano nato a Catania nel 1964, ha conseguito il diploma di clarinetto nel 1984 al Conservatorio di Musica "Vincenzo Bellini" di Palermo. Vanta una vasta attività concertistica e discografica con musicisti italiani e stranieri, dalla musica Jazz alla musica Etnica, dalla musica d'Autore alla musica Contemporanea. Antonio Petralia, batterista, è nato a Catania il 7 febbraio 1966, ama e si diletta con la musica sin da bambino suonando il pianoforte e la chitarra. Solo nel 1997 matura la decisione di iniziare lo studio della batteria ed ha la fortuna di conoscere il M° Enzo Di Vita con il quale inizia il percorso dello studio classico. Successivamente studia con il M° Pucci Nicosia iniziando un percorso che lo instrada verso un mondo musicale tutto nuovo molto affascinante ed accattivante " il Jazz e la Bossanova" coltivato oggi più che mai attraverso costanti confronti con grandissimi musicisti, partecipando a numerosi seminari Jazz sia in Italia che all'Estero con Docenti Internazionali, tra i quali Salvatore Bonafede e Stjepko Gut. Fondatore nel 2013 assieme al Pianista Gaetano Spartà del "Triton Jazz Trio" formazione che ha all'attivo centinaia di concerti. Ha suonato con tantissime formazioni musicali: C.U.E.S.A.R., The Clacson, I Solarium, Electric Blue Band, Insonnia, The Bluesacci, Bossa for Giuliano, Bossa& Co, Gabriele Cavallaro Jazz Trio, Giusy Balsamo Jazz Project, Marina Monaco Jazz 4t., Stjepko Gut Jazz 4t. Collabora come Docente di Laboratorio in diversi Istituti dell'Isola. Marco Carnemolla, contrabbassista, si è diplomato nel 2012 in contrabbasso jazz presso l’istituto Bellini di Catania, Svolge un’intensa attività concertistica soprattutto in Sicilia.