Menu
Corriere Locride
Sporting Lokri: Sara Borello, operazione e riconferma

Sporting Lokri: Sara Borello, …

La calcettista amarant...

Locri. Con la cerimonia di premiazione si conclude sabato 27 maggio il Concorso "ZALEX Arte&Regole" VII edizione

Locri. Con la cerimonia di pre…

"Tutela delle nostre s...

CC Locri: Domani l'inaugurazione di una stanza dedicata alle vittime di violenza

CC Locri: Domani l'inaugurazio…

Domani, 24 maggio 2017...

Notte e Festa Europea dei Musei. Apertura straordinaria anche a Locri e Monasterace

Notte e Festa Europea dei Muse…

Il Ministero dei beni ...

I giovani talenti calabresi e lucani del progetto Young at Art del Maca approdano a Torino

I giovani talenti calabresi e …

A partire da vene...

San Giovanni di Gerace. Avviso pubblico per la selezione di 15 lavoratori

San Giovanni di Gerace. Avviso…

Comunicato stampa - Av...

Amministrative 2017. Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace

Amministrative 2017. Messaggio…

Mi rivolgo con partico...

Coppa Regione Prima Categoria. Domenica 14 maggio Bovalinese-Rombiolese

Coppa Regione Prima Categoria.…

Domenica 14 maggi...

Galleria Limina, Romeo: Anas trovi soluzione immediata

Galleria Limina, Romeo: Anas t…

"Ordinaria o straordin...

Roccella: La Guardia Costiera presenta la stagione balneare 2017

Roccella: La Guardia Costiera …

Nella giornata di ieri...

Prev Next

Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi, a sostegno dei lavoratori della ditta Lirosi

  •   Redazione
Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi, a sostegno dei lavoratori della ditta Lirosi

I dipendenti della ditta "Lirosi autoservizi" sono in stato di agitazione e sciopero da giovedì 11 maggio e questo sta provocando enormi disagi per i tanti lavoratori ed in modo particolare per i numerosi studenti che usufruiscono di questo servizio, in un territorio dove la mobilità è già inesistente.

Ancora una volta i lavoratori si trovano senza stipendio e costretti ad utilizzare mezzi sempre più "vecchi" e poco funzionanti e, pertanto, ad operare con grande difficoltà.

Non possiamo, quindi, non supportare le loro legittime rivendicazioni di ricevere il regolare salario e di avere garantita la "giusta" sicurezza dei mezzi di trasporto, sia per loro che per gli utenti.

Ritengo che tutte le istituzioni del territorio debbano sostenere le rivendicazioni dei lavori e contemporaneamente chiedere il ripristino del servizio che è fondamentale in una Regione dove la mobilità pubblica è solo un'utopia.

Il sindaco di Cinquefrondi, Avv. Michele Conia