Menu
Corriere Locride
Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il capolista del collegio plurinominale Calabria 2 presenterà la "Lista del Popolo"

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il …

Domani- Venerdi 9 Febb...

Reggio. Sabato 10 febbraio si terrà la presentazione del libro di Michele Cannavò "Scatti di luci"

Reggio. Sabato 10 febbraio si …

"Scatti di luce, ...

Locri. Venerdì 9 Febbraio il Circuito Teatrale "Teatro Sud Calabria" presenta: "Felici Matrimoni"

Locri. Venerdì 9 Febbraio il C…

Felici Matrimoni: ...

Prev Next

Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi, a sostegno dei lavoratori della ditta Lirosi

  •   Redazione
Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi, a sostegno dei lavoratori della ditta Lirosi

I dipendenti della ditta "Lirosi autoservizi" sono in stato di agitazione e sciopero da giovedì 11 maggio e questo sta provocando enormi disagi per i tanti lavoratori ed in modo particolare per i numerosi studenti che usufruiscono di questo servizio, in un territorio dove la mobilità è già inesistente.

Ancora una volta i lavoratori si trovano senza stipendio e costretti ad utilizzare mezzi sempre più "vecchi" e poco funzionanti e, pertanto, ad operare con grande difficoltà.

Non possiamo, quindi, non supportare le loro legittime rivendicazioni di ricevere il regolare salario e di avere garantita la "giusta" sicurezza dei mezzi di trasporto, sia per loro che per gli utenti.

Ritengo che tutte le istituzioni del territorio debbano sostenere le rivendicazioni dei lavori e contemporaneamente chiedere il ripristino del servizio che è fondamentale in una Regione dove la mobilità pubblica è solo un'utopia.

Il sindaco di Cinquefrondi, Avv. Michele Conia