Menu
Corriere Locride
Siderno. Venerdì 22 l'associazione “Amici del Libro e della Biblioteca” e “MAG. La ladra di libri” presentano il libro “Dal Vangelo secondo la 'ndrangheta”

Siderno. Venerdì 22 l'associaz…

L'associazione “Amici ...

La Calabria porta a "Fico Eataly World" la merenda di una volta

La Calabria porta a "Fico…

Le merende dei nonni t...

Al via domani Trame. 8, Nicola Gratteri tra i protagonisti della prima giornata

Al via domani Trame. 8, Nicola…

Tutto pronto per l'ott...

Windsurf. Il reggino Scagliola protagonista in Sardegna

Windsurf. Il reggino Scagliola…

Periodo più intenso de...

Coldiretti: la frutta Calabrese ancora protagonista nella Filiera Agricola Italiana

Coldiretti: la frutta Calabres…

Molinaro: bevanda anal...

Politica. Grazioso Manno presidente del Consorzio di Bonifica di Catanzaro: «Chiefalo commissario provinciale della Lega è un’ottima scelta»

Politica. Grazioso Manno presi…

Riceviamo e pubblichia...

Fattoria della Piana dona un mezzo per la raccolta differenziata al Comune di Candidoni

Fattoria della Piana dona un m…

Mercoledì 20 giugno, a...

La guida turistica "Pronto Estate" giunge alla IX edizione

La guida turistica "Pront…

La guida turistica Pro...

Wwf. I rifiuti del mare in mostra per sensibilizzare

Wwf. I rifiuti del mare in mos…

I volontari del WWF ha...

Coldiretti su rapporto Banca d'Italia: l'agricoltura non arretra nonostante sia sotto attacco ed in Calabria penalizzata

Coldiretti su rapporto Banca d…

Molinaro: la Calabria ...

Prev Next

Melito. Proposta di “una città da #cambiare”: Scrutatori, stop a nomine politiche, sì al sorteggio.

  •   Redazione
Melito. Proposta di “una città da #cambiare”: Scrutatori, stop a nomine politiche, sì al sorteggio.

Scegliere gli scrutatori mediante sorteggio e non più a chiamata dei politici. E’ questa la nostra proposta che si concretizza mediante l’adozione di un Regolamento che sarà presentato sotto forma di mozione nel prossimo Consiglio Comunale. La finalità è quella della formazione di un elenco da cui attingere, mediante sorteggio telematico, gli scrutatori da destinare ai seggi elettorali.

L’iniziativa prevede di regolamentare la nomina degli scrutatori individuandoli tra le persone che abbiano dato la loro disponibilità e che si trovino in una condizione di svantaggio economico. In base alla delibera, se approvata, potranno essere nominati come scrutatori: pensionati al minimo, cassintegrati, studenti universitari, lavoratori disoccupati ed inoccupati.

Attualmente a Melito è ancora in vigore il sistema a chiamata dei politici: gli scrutatori sono scelti dagli elenchi di fiduciari che ogni consigliere, membro della commissione elettorale, presenta. Sottrarre le nomine alla discrezione dei consiglieri comunali è un battaglia sociale e culturale che il nostro movimento sta portando avanti da anni.

Ci auguriamo quindi che la maggioranza, che si è sempre opposta a questa iniziativa, modifichi la sua posizione e contribuisca all’approvazione del Regolamento.

Siamo consapevoli che qualche consigliere voglia continuare ad indicare persone a lui vicine, ma confidiamo nel fatto che tutti gli altri abbiano compreso che i voti si conquistano sulle proposte e sulla credibilità politica e non sulle clientele.