Menu
Corriere Locride
“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: «Il 22 ottobre presenteremo il primo rapporto sulla mortalità stradale negli anni 2013-2017 sulla S.S.106»

“Basta Vittime Sulla Strada St…

Il lavoro dell’Associa...

Legambiente: «La Calabria seconda per abusivismi»

Legambiente: «La Calabria seco…

È stato presentato que...

Coldiretti: la Regione autorizza carburante in più per l’irrigazione di soccorso su tutto il territorio regionale

Coldiretti: la Regione autoriz…

Coldiretti aveva chies...

In occasione del nuovo anno scolastico inaugurazione del plesso “Carrera” della Scuola Primaria e nuovo scuolabus comunale a Roccella

In occasione del nuovo anno sc…

In occasione dell’iniz...

Regione. In programma il 25 e 26 settembre la conferenza internazionale sulla tratta delle donne nigeriane

Regione. In programma il 25 e …

"Doppio sguardo. La tr...

Legge di Bilancio 2019: Oliverio scrive ai parlamentari Calabresi

Legge di Bilancio 2019: Oliver…

Il Presidente della Re...

Gemellaggio internazionale per il Rotary di Locri

Gemellaggio internazionale per…

Il Rotary club di...

WWF: «Le Marche salvano lupi e allevatori»

WWF: «Le Marche salvano lupi e…

«Le Marche stanno segu...

Reggio. Antonino Castorina replica a Forza Italia su intitolazione strada

Reggio. Antonino Castorina rep…

«Apprendo con stupore ...

Vibo Valentia. Il presidente nazionale di UE.COOP Gherardo Colombo è stato in Calabria – Il report

Vibo Valentia. Il presidente n…

Il presidente Nazional...

Prev Next

Maltempo, emergenza ambientale e viabilità: si riuniscono i Sindaci dell’Area dello Stretto. Deliberata richiesta stato di calamità

  •   Redazione
Maltempo, emergenza ambientale e viabilità: si riuniscono i Sindaci dell’Area dello Stretto. Deliberata richiesta stato di calamità

L’Associazione dei Sindaci dell’Area dello Stretto, guidata dal Presidente, nonché Sindaco di San Roberto, Roberto Vizzari, si è riunita in assemblea presso il comune di Campo Calabro.

I Sindaci, durante la riunione, hanno affrontato due importanti problematiche: l’emergenza ambientale causata dai violenti nubifragi che negli ultimi giorni si sono abbattuti in tutta la zona, e la manutenzione della rete viaria sulle strade di competenza della Città Metropolitana ricadenti nel territorio dei Comuni dell’Area dello Stretto.

Erano presenti all’incontro i rappresentanti dei Comuni di: Bagnara Calabra, Calanna, Campo Calabro, Fiumara, Laganadi, San Roberto, Sant’Alessio in Aspromonte, Santo Stefano in Aspromonte, Villa San Giovanni, e il Consigliere delegato per la Città Metropolitana di Reggio Calabria, Demetrio Marino.

Importanti i contributi forniti alla discussione da parte di tutti i sindaci presenti che hanno evidenziato i danni che il maltempo ha provocato in tutta l’Area dello Stretto, soprattutto nell’entroterra, dove si sono registrati nelle ultime ore frane, smottamenti, cadute di alberi, ingrossamento dei diversi corsi d’acqua.

Problematiche che vengono definite dai primi cittadini "di natura grave ed eccezionale” e che hanno creato e stanno creando “numerosi disagi che hanno interessato i propri territori, e in particolar modo la viabilità delle strade, oltre ai danni che hanno interessato le infrastrutture pubbliche e private”.

Hanno, pertanto, deliberato all’unanimità di richiedere il riconoscimento dello stato di calamità, che, come ha detto Vizzari durante il suo intervento, “permetterebbe di offrire delle risposte certe e delle soluzioni rapide ai sindaci, ai cittadini, agli imprenditori ed in particolare agli agricoltori”.

I primi cittadini hanno poi mostrato al consigliere delegato Marino lo stato di totale abbandono in cui versano le strade di competenza della Città Metropolitana di Reggio Calabria e il disagio alla circolazione che viene provocato dall’assenza degli interventi di manutenzione. Una situazione di precarietà divenuta ancor più insostenibile a causa del maltempo e che rischia di incidere negativamente sull’economia e sullo sviluppo sociale di una parte importante del territorio reggino, soprattutto per quei Comuni che, con l’arrivo della stagione estiva, puntano fortemente su iniziative turistiche che porteranno in Calabria visitatori da ogni parte del mondo.

Marino ha manifestato tutta la disponibilità dell’ente metropolitano a effettuare, immediatamente, tutta una serie di interventi che, seppur insufficienti, sarebbero necessari per superare la stato d’emergenza in cui si trova la rete stradale metropolitana. Lo stesso ha prospettato ai Sindaci, oltre agli interventi a breve termine, l’intenzione di avviare una serie di operazioni a medio e lungo termine che porteranno miglioramenti considerevoli a livello infrastrutturale e benefici per il territorio.