Menu
Corriere Locride
Caulonia sbanca "Mezzogiorno in famiglia". Il sindaco Belcastro: «Risultato esaltante»

Caulonia sbanca "Mezzogio…

Per Caulonia "Mezzogio...

Bovalino. Agave presenta il suo “Sportello per il cittadino”

Bovalino. Agave presenta il su…

Lo sportello si muover...

Calcio. A.S.D. Roccella 1935: Il dottor Enzo Federico nuovo ds

Calcio. A.S.D. Roccella 1935: …

Enzo Federico è il nuo...

“Il labirinto e il filo. I Costituenti calabresi”: sabato 10 novembre la presentazione a Taurianova

“Il labirinto e il filo. I Cos…

Evento accreditato dal...

La Divina Commedia a Reggio (30 novembre e 1 dicembre al Palacalafiore): «verso una grande festa di musica e cultura, con 10.000 studenti da tutta la Calabria!»

La Divina Commedia a Reggio (3…

Iniziative di accoglie...

Siderno. La Pro Loco organizza per sabato 10 Novembre la seconda edizione di “Aspettando San Martino”

Siderno. La Pro Loco organizza…

A San Martino ogni bot...

Mammola: ufficio postale chiuso per lavori

Mammola: ufficio postale chius…

Reggio Calabria, 5 nov...

WWF: «Subito una conferenza nazionale sul clima»

WWF: «Subito una conferenza na…

«Il WWF chiede che il&...

Caulonia a "Mezzogiorno in famiglia". L'appello del sindaco: «Sosteneteci»

Caulonia a "Mezzogiorno i…

Caulonia è pronta per ...

Calabria, Anas: lavori di riqualificazione del raccordo autostradale di Reggio Calabria

Calabria, Anas: lavori di riqu…

- 5 chilometri di nuov...

Prev Next

LocriTeatro: «dieci anni di magia, ripartono i corsi per il nuovo accademico.»

  •   Redazione
LocriTeatro: «dieci anni di magia, ripartono i corsi per il nuovo accademico.»

«Nel teatro non devi fingere, devi “essere” – dice Bernardo Migliaccio Spina –. La recitazione chiede autenticità. Le storie, reali o inventate, veicolano sentimenti e stati d’animo che devono essere per forza veri».

Una magia irripetibile. Attori e spettatori insieme nella dimensione spazio-temporale della contiguità. Un’alchimia densa di emozioni. Una magia che vuole passione e dedizione, creatività e rigore.

LocriTeatro di Bernardo Migliaccio Spina, dieci anni di vita e di successi, apre le porte a un mondo inaspettato. Lì sei Giulietta, Clitennestra, Riccardo III, molteplici personaggi e il loro contrario. Sei soprattutto te stesso. Perché recitare viene da dentro. Dal passato, dai desideri, dall’essenza di noi. Recitazione, dizione, danza, psicodramma, nei corsi 2018/19 di LocriTeatro in collaborazione con Obiettivi Creativi. Il metodo accademico classico insieme a tecniche sperimentali, per una scuola innovativa.

«Il teatro insegna a conoscere e superare i propri limiti, a relazionarsi con sé stessi e con gli altri – aggiunge Migliaccio Spina – Ha una grande valenza educativa e, soprattutto, è capace di legarsi in maniera diretta con il territorio». Arte densa di fisicità quella teatrale. «Tra l’attore e lo spettatore si crea un flusso di energia, una corrispondenza emozionale molto forte».

Dopo la scuola, ci si mette alla prova nelle produzioni della Compagnia e, spesso, anche sui set cinematografici di film girati in Calabria. Tra i tanti spettacoli di successo firmati LocriTeatro, “L’avvenire è nelle uova”, “Simen è pazzo”, “Nozze di Sangue”, “K” e il recente “Zitta… cretina!”, monologo ispirato all’opera “Adele” di Giuseppina Torregrossa, protagonista Giulia Palmisano con Marco De Leo.

I corsi inizieranno lunedì 12 novembre e si concluderanno a maggio.

Info e iscrizioni 340/5879292.