Menu
Corriere Locride
Metrocity, a Palazzo Alvaro la prima riunione dell’Ufficio del Garante Infanzia

Metrocity, a Palazzo Alvaro la…

Si è tenuta mercoledì ...

Lettera aperta di Nuccio Azzarà al commissario dell'azienda ospedaliera del G.o.m. avv. Vittorio Prejanò

Lettera aperta di Nuccio Azzar…

Riceviamo e pubblichia...

Siderno: le associazioni del borgo si mobilitano

Siderno: le associazioni del b…

«Massimo impegno dei C...

Furfaro e Zavettieri: «quali strategie per combattere la 'ndrangheta?!»

Furfaro e Zavettieri: «quali s…

«Da amministratori pub...

Sindacato in lutto si è spento a 67 anni Domenico Serranò: «Grande dirigente ma soprattutto grande Amico»

Sindacato in lutto si è spento…

«La Cisl Funzione Pubb...

Roccella. Domenica 17 febbraio si terrà un evento internazionale sul tema delle migrazioni e della solidarietà tra popoli

Roccella. Domenica 17 febbraio…

“Per un Mediterraneo d...

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Regione Calabria. Operativi i …

Adottato un altro prov...

Agricoltura: primo voto chiave del Parlamento UE sulla PAC

Agricoltura: primo voto chiave…

La Commissione per l’A...

Al Teatro Città di Locri il 16 febbraio in scena “La Malafesta” con Rino Marino e Fabrizio Ferracane

Al Teatro Città di Locri il 16…

«Una pièce di grande s...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Il Direttivo dell’Associazione esprime apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro per il Sud

“Basta Vittime Sulla Strada St…

«Nuova S.S.106: aspett...

Prev Next

Locride. “Respira” il nuovo cortometraggio, scritto e diretto da Lele Nucera, cerca 400 comparse

  •   Redazione
Locride. “Respira” il nuovo cortometraggio, scritto e diretto da Lele Nucera, cerca 400 comparse

“IL PROGETTO CHE PORTERA’ IL CINEMA NELLA LOCRIDE”.

Sono aperte a tutti le iscrizioni per partecipare al cortometraggio “Respira”, il nuovo progetto cinematografico di Lele Nucera, realizzato dall’Associazione culturale “Obiettivi creativi”.

Una settimana di riprese, che si terranno nella Locride dal 29 gennaio al 3 febbraio, per il secondo di una trilogia che ha il suo baricentro nel mondo giovanile. I personaggi dipinti da Nucera, “ultimi” per dote di nascita, cercano disperatamente di invertire i loro destini. In “Maramandra” Rocco è un ragazzino rom costretto a lavorare con il padre, ma il suo sogno è andare a scuola; In “Respira” invece Leo non ha sogni, solo qualche sbiadito ricordo, ma un’agenda fitta di appuntamenti con i pusher della zona. Sono giovani già persi, fantasmi di mondi paralleli: dannatamente belli e cattivi. Silenziosi.

Poi ci sono gli eroi, coloro che si accorgono di queste presenze e tendono la mano; perché il lieto fine è un passaggio obbligato, un messaggio di resistenza e di salvezza; perchè le uniche mani in grado di salvare questa terra potrebbero essere il Cinema, la Musica, la Cultura.

La troupe sarà formata da 40 professionisti provenienti di ogni parte della Regione; 400 il numero di figurazioni da raggiungere per la scena finale che si terrà nei pressi del mercato coperto a Siderno, domenica 3 febbraio. Molte le adesioni già registrate, e tante le attività e i Comuni pronti a dare una mano per questo prodotto “a costo zero”.

L’obiettivo è la realizzazione di un cortometraggio tecnicamente ambizioso, che uguagli e superi il successo ottenuto in questi mesi da “Maramandra” (il primo della trilogia) e che parli ai Festival e agli addetti ai lavori di una Calabria in grado di autoprodursi; di una terra disciplinata e ricca di professionisti; di paesaggi e attori straordinari. Di come, in Calabria, si possa fare Cinema.

Il progetto proseguirà con la formazione di figure professionali (tecnici e attori) grazie alla fondazione dell’Accademia nazionale del Cinema in Calabria che avrà il regista Mimmo Calopresti come coordinatore didattico.

In questi anni numerose produzioni cinematografiche hanno scelto la Locride per effettuare le riprese di note fiction e film internazionali. La sfida è di riportarle in Calabria.

Per candidarsi basta inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La prestazione sarà da intendersi prestata a titolo gratuito, verrà garantito il pranzo.