Menu
Corriere Locride
Sporting Lokri: Sara Borello, operazione e riconferma

Sporting Lokri: Sara Borello, …

La calcettista amarant...

Locri. Con la cerimonia di premiazione si conclude sabato 27 maggio il Concorso "ZALEX Arte&Regole" VII edizione

Locri. Con la cerimonia di pre…

"Tutela delle nostre s...

CC Locri: Domani l'inaugurazione di una stanza dedicata alle vittime di violenza

CC Locri: Domani l'inaugurazio…

Domani, 24 maggio 2017...

Notte e Festa Europea dei Musei. Apertura straordinaria anche a Locri e Monasterace

Notte e Festa Europea dei Muse…

Il Ministero dei beni ...

I giovani talenti calabresi e lucani del progetto Young at Art del Maca approdano a Torino

I giovani talenti calabresi e …

A partire da vene...

San Giovanni di Gerace. Avviso pubblico per la selezione di 15 lavoratori

San Giovanni di Gerace. Avviso…

Comunicato stampa - Av...

Amministrative 2017. Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace

Amministrative 2017. Messaggio…

Mi rivolgo con partico...

Coppa Regione Prima Categoria. Domenica 14 maggio Bovalinese-Rombiolese

Coppa Regione Prima Categoria.…

Domenica 14 maggi...

Galleria Limina, Romeo: Anas trovi soluzione immediata

Galleria Limina, Romeo: Anas t…

"Ordinaria o straordin...

Roccella: La Guardia Costiera presenta la stagione balneare 2017

Roccella: La Guardia Costiera …

Nella giornata di ieri...

Prev Next

Locri ricorda la strage di Capaci

  •   Redazione
Locri ricorda la strage di Capaci

Il 23 maggio del 1992 perdevano la vita il giudice Giovanni Falcone, la sua compagna Francesca Morvillo insieme agli agenti della scorta Vito SchifaniRocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Sull’autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci, si consumava uno dei peggiori attentati mafiosi della Storia del nostro Paese.

La città di Locri, in occasione del 25° anniversario da quell'evento tragicamente ricordato in tutti i libri di storia e ancora presente nelle memorie di tutti noi, accoglie la vedova Montinaro e alcuni familiari delle vittime, per mantenere sempre vivo il coraggio di cambiare e sperare in un futuro migliore.

L'evento istituzionale "La memoria in marcia" organizzato dall’omonima associazione presieduta da Tina Montinaro con il patrocinio della Polizia di Stato terminerà il proprio percorso nella città-simbolo della lotta a tutte le mafie: Palermo.

Sabato 20 Maggio alle ore 9.30 presso il Palazzo della Cultura di Locri porteranno il loro saluto le autorità e verranno esposti “i resti della macchina della scorta”.

Parteciperanno attivamente gli studenti della Locride, perchè "Convinti che sensibilizzare i giovani sia il primo tassello di un percorso di rinnovamento di una società in cui onestà e rispetto siano valori fondamentali del vivere civile. La città di Locri è onorata di ospitare un evento di tale rilevanza emotiva per ricordare un attentato che ha segnato in modo indelebile la memoria di tutti noi e onorare in modo particolare gli agenti della scorta, servitori dello Stato che hanno pagato con la vita il loro impegno accanto al giudice Giovanni Falcone per difendere la Democrazia” come affermato dal Sindaco di Locri Giovanni Calabrese.

L’evento si concluderà alle ore 16.00 presso la chiesa Santa Maria del Mastro a Locri, il Vescovo della diocesi Locri-Gerace monsignor Francesco Oliva celebrerà una funzione religiosa in ricordo delle vittime che persero la vita nel terribile attentato.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare condividendo insieme un momento di preghiera e riflessione.
Per non dimenticare.


Tags

Locri,