Menu
Corriere Locride
L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” realizza il primo rapporto sugli incidenti stradali mortali nel periodo 2013-2017 sulla s.s.106

L’Associazione “Basta Vittime …

L’Associazione “Basta ...

Cinquefrondi. Il sindaco Conia chiede ai vari enti preposti di intervenire a tutela della sicurezza dei cittadini

Cinquefrondi. Il sindaco Conia…

Il Sindaco di Cinquefr...

Diocesi Locri - Gerace. Molte le comunità parrocchiali interessate dall’avvicendamento dei parroci

Diocesi Locri - Gerace. Molte …

Sulla linea del rinnov...

Coldiretti, Molinaro: succo di soli agrumi calabresi in vendita nella Gdo

Coldiretti, Molinaro: succo di…

«Produzione, testa e c...

Nota stampa del Presidente del Consorzio di Bonifica Tirreno Catanzarese sull'evento eccezionale che ha colpito il suo comprensorio

Nota stampa del Presidente del…

«L’evento eccezionale ...

Nubifragio, Coldiretti, Molinaro: gli interventi urgenti della Regione

Nubifragio, Coldiretti, Molina…

«Prima stima dei danni...

Bovalino (RC). Premio Letterario La Cava 2018: Le opere in concorso

Bovalino (RC). Premio Letterar…

Sono 33 le opere in co...

Locri. Martedì 9 ottobre verrà presentata la ricognizione archeologica del Locri Survey

Locri. Martedì 9 ottobre verrà…

Martedì 9 ottobre 2018...

Ardore. Grande partecipazione all'iniziativa di questa domenica mattina organizzata da AISM (associazione italiana sclerosi multipla)

Ardore. Grande partecipazione …

Anche ad Ardore si è f...

Reggio. Nota stampa di Antonino Castorina sui lavori di riqualificazione nel quartiere Archi

Reggio. Nota stampa di Antonin…

«Il lavoro che stiamo ...

Prev Next

Legambiente: «La Calabria seconda per abusivismi»

  •   Redazione
Legambiente: «La Calabria seconda per abusivismi»

È stato presentato questa mattina a Palermo il dossier di Legambiente "Abbatti l'abuso. I numeri delle (mancate) demolizioni nei comuni italiani". In Italia gli abbattimenti delle costruzioni abusive sono un obbligo previsto dalla legge, ma a quanto pare nella realtà sono poco più di una facoltà per i comuni. Così le demolizioni restano ferme al palo: è quello che succede in Calabria, infatti secondo il dossier sul 3,9% delle ordinanze nazionali di demolizione nella regione si sono registrate solo il 6% delle esecuzioni.

Legambiente Calabria sa che timidi, ma importanti segnali nel ripristino della legalità si sono avuti, è il caso della demolizione delle 20 villette edificate abusivamente a Crotone (precisamente a Capocolonna, in un'area di inedificabilità assoluta) e dell'abbattimento ad Isola Capo Rizzuto, nell'Area marina protetta, di una costruzione abusiva di proprietà della cugina del boss Arena, ma ancora c'è tanto da fare in relazione agli abusivismi.

Infatti secondo il rapporto Bes dell'Istat, nel 2015 l'abusivismo edilizio riguardava il 47,3% del patrimonio immobiliare al Sud e analizzando il periodo dal 2005 al 2015 la Calabria risulta essere la seconda regione italiana esposta al fenomeno dell'abusivismo con il 46,6% di edilizia illegale. Sempre al secondo posto la regione calabrese lo è come regione leader che imperterrita non smette di costruire abusivamente, con 478 reati.

Secondo la legge il patrimonio edilizio abusivo, colpito da ordine di abbattimento non eseguito entro i tempi di legge, è a tutti gli effetti proprietà del Comune. È però evidente che negli uffici comunali preposti quasi nessuno pensa di dover seguire queste prescrizioni, visto che rispetto ai 57.432 abusi non demoliti censiti da Legambiente solo 1.850 (appena il 3%) risulta oggetto di acquisizione al patrimonio comunale. Così le case restano nella disponibilità degli abusivi che ne godono senza alcun titolo e senza oneri, nell'indifferenza più totale. Una prassi consolidata, purtroppo, che però si scontra con l'applicazione della legge.

Legambiente chiede al Parlamento di intervenire con una proposta legislativa che renda più rapido ed efficace l'istituto delle demolizioni degli immobili abusivi, avocando innanzitutto la responsabilità delle procedure di demolizione agli organi dello Stato, nella figura dei prefetti, esonerando da tale onere i responsabili degli uffici tecnici comunali e i sindaci.

Il dossier è scaricabile sul sito di Legambiente: www.legambiente.it

All'abusivismo edilizio Legambiente ha anche dedicato ABBATTI L'ABUSO, una campagna permanente che ha l'obiettivo di liberare il Paese dalle case illegali www.legambiente.it/abbattilabuso