Menu
Corriere Locride
Sindacato in lutto si è spento a 67 anni Domenico Serranò: «Grande dirigente ma soprattutto grande Amico»

Sindacato in lutto si è spento…

«La Cisl Funzione Pubb...

Roccella. Domenica 17 febbraio si terrà un evento internazionale sul tema delle migrazioni e della solidarietà tra popoli

Roccella. Domenica 17 febbraio…

“Per un Mediterraneo d...

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Regione Calabria. Operativi i …

Adottato un altro prov...

Agricoltura: primo voto chiave del Parlamento UE sulla PAC

Agricoltura: primo voto chiave…

La Commissione per l’A...

Al Teatro Città di Locri il 16 febbraio in scena “La Malafesta” con Rino Marino e Fabrizio Ferracane

Al Teatro Città di Locri il 16…

«Una pièce di grande s...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Il Direttivo dell’Associazione esprime apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro per il Sud

“Basta Vittime Sulla Strada St…

«Nuova S.S.106: aspett...

Nota stampa Uil sulla "vicenda" Sorical

Nota stampa Uil sulla "vi…

Il clima venutosi a cr...

San Valentino, negli uffici postali di Reggio Calabria, Locri e Palmi le cartoline per gli innamorati

San Valentino, negli uffici po…

REGGIO CALABRIA, 5 feb...

Locride: è stato pubblicato sul sito del Comune di Locri l'Avviso inerente il PAC Anziani

Locride: è stato pubblicato su…

AMBITO TERRITORIALE DI...

Taurianova. L’assessore Raffaele Loprete è stato eletto nel direttivo Anci Giovani Calabria

Taurianova. L’assessore Raffae…

L’assemblea congressua...

Prev Next

Le scuole di Sant'Ilario rimangono accorpate all'Istituto De Amicis-Maresca di Locri

  •   Redazione
Le scuole di Sant'Ilario rimangono accorpate all'Istituto De Amicis-Maresca di Locri

La Giunta regionale boccia il piano di dimensionamento scolastico della Città metropolitana.

Vittoria dell'amministrazione comunale e di studenti e genitori che si erano opposti al dimensionamento scolastico imposto dalla Città metropolitana. La giunta regionale, con delibera 15/2018, ha bocciato parzialmente la delibera del Consiglio metropolitano di Reggio Calabria nella parte in cui le scuole di Sant'Ilario dello Ionio e Portigliola venivano staccate dall'Istituto Comprensivo di Locri e accorpate all'Istituto Comprensivo di Gerace.

La Regione, sulla base del parere negativo espresso dal Comune di Sant'Ilario, che sottolineava l'illegittimità del provvedimento in quando non conforme alle linee guida regionali previste per il dimensionamento, in particolare in relazione alla mancanza di continuità territoriale, ha deciso quindi che le scuole di Sant'Ilario e Portigliola continueranno a far parte dell'Istituto Comprensivo De Amicis-Maresca di Locri, guidato della dirigente Agata Alaface.

«Esprimiamo viva soddisfazione per il risultato ottenuto contro lo scippo che il Consiglio metropolitano aveva ingiustamente tentato di portare a termine con una delibera che non rispettava le norme base per l'attuazione del dimensionamento scolastico e non teneva conto dei pareri espressi dagli enti coinvolti – dichiara il sindaco di Sant'Ilario, Pasquale Brizzi ⎼. Avevamo dato mandato al legale dell'ente affinché si procedesse con regolare ricorso al Tar, siamo felici che non ce ne sia più bisogno. Vogliamo perciò ringraziare la Giunta regionale per aver deliberato nel rispetto della normativa vigente e non solo per meri calcoli politico-matematici. Le scuole di Sant'Ilario da decenni fanno riferimento alla dirigenza di Locri, verso cui vi è un forte senso di appartenenza. Per questo, compatti, amministrazione comunale, studenti e genitori, abbiamo subito opposto un deciso "no" a quanto chiedeva la Città metropolitana. Il diritto allo studio deve essere garantito nelle migliori condizioni possibili, anche sotto il profilo logistico e geografico. Continuiamo quindi il nostro percorso didattico facendo riferimento all'Istituto di Locri, come avviene ormai da tempo e con felice sinergia di intenti».