Menu
Corriere Locride
Regione. Avviso per installazione colonnine ricarica veicoli elettrici

Regione. Avviso per installazi…

È stato pubblicato in ...

Reggio. Il 24 giugno la prima "Corri AVIS Gallina – Memorial Demetrio Fanti"

Reggio. Il 24 giugno la prima …

Sport e salute sono un...

Taurianova. Sarà inaugurata domani, Sabato 23 giugno alle ore 17.30, la “Casa della partecipazione” presso l’ex scuola di San Martino

Taurianova. Sarà inaugurata do…

Il progetto - che cons...

Oliverio presenta un romanzo di Mimmo Gangemi in Cittadella

Oliverio presenta un romanzo d…

Il Presidente della Re...

Regione Calabria. Minori stranieri non accompagnati, incontro con l'assessore Robbe

Regione Calabria. Minori stran…

“I minori non sono pro...

Taurianova. Il Comune organizza la prima Edizione del Concorso d’Arte “Alessandro Monteleone”

Taurianova. Il Comune organizz…

L’Amministrazione comu...

Vivi apprezzamenti per la 7° edizione del Corteo Storico Carafa di Roccella

Vivi apprezzamenti per la 7° e…

I ringraziamenti dell’...

Lamezi: Gli appuntamenti in programma per la prima giornata di Trame.8 Festival dei Libri sulle mafie

Lamezi: Gli appuntamenti in pr…

L'inaugurazione del Fe...

Ospedale Metropolitano di Reggio: doppio intervento cuore-cervello

Ospedale Metropolitano di Regg…

(ANSA) - REGGIO CALABR...

Siderno. Venerdì 22 l'associazione “Amici del Libro e della Biblioteca” e “MAG. La ladra di libri” presentano il libro “Dal Vangelo secondo la 'ndrangheta”

Siderno. Venerdì 22 l'associaz…

L'associazione “Amici ...

Prev Next

Il nascente Anfiteatro di Ferruzzano sarà intitolato a John Lennon

  •   Redazione
Il nascente Anfiteatro di Ferruzzano sarà intitolato a John Lennon

Da oggi un sottile, ma simbolico filo conduttore lega la Calabria, e precisamente il comune di Ferruzzano, a John Lennon, leader e fondatore dei leggendari Beatles. Dopo il successo del lungometraggio socio - culturale di Bruno Panuzzo “Rica: L’ultima grande storia” (realizzato sulle musiche della band britannica) il Sindaco di Ferruzzano, la Professoressa Maria Romeo, si fa promotrice di un’iniziativa dal valore storico.

Nell’ambito del programma, che consente l’intitolazione di vie pubbliche e di strutture a personaggi che, nel corso della loro esistenza, si sono “impegnate per il bene del genere umano”, il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Ferruzzano hanno deciso d’intitolare a John Lennon il nascente Anfiteatro della cittadina.

La cerimonia d’investitura avviene alla presenza di Luigi Luppola (Presidente dell’Official Beatles Fan Club Pepperland di Roma), dello stesso autore di “Rica” Bruno Panuzzo ed innanzi ad un caloroso pubblico, che si emoziona, ancora una volta, sulle immagini del progetto filmico.

Tale iniziativa è sin ora l’unica in Calabria. Lo stesso Presidente Luppola, a nome del Club Capitolino, dona al Comune di Ferruzzano una targa bronzea che sancisce l’intitolazione della struttura al compianto artista inglese: “affinché le giovani generazioni trovino in John Lennon l’ispirazione… utilizzando la musica e l’arte come mezzi per riumanizzare la società”.   

“Rica” ha coinvolto oltre cento giovani, che motivati dai celebri brani dei Beatles e dallo spirito progressista del Quartetto di Liverpool, hanno realizzato un’opera che sta compiendo il giro delle maggiori città italiane ed estere. Tali iniziative evidenziano la caratura dei giovani calabresi, e spingono la collettività a sperare in quel “futuro migliore” decantato dai Beatles nei loro indimenticabili brani.  

La manifestazione si conclude con le parole di Bruno Panuzzo autore del progetto Rica: “I Beatles hanno rappresentato la rivoluzione positiva nella società moderna: senza fomentare guerre, senza utilizzare espedienti per forzare le cose… hanno cambiato il mondo, semplicemente facendo musica. La rivoluzione culturale scatenata da questi quattro ragazzi di Liverpool, ha dato voce e dignità al singolo soggetto, rafforzando, paradossalmente, il concetto di pluralismo. Il film “Rica” ha cercato di trarre spunto da questi straordinari fattori, invitando i giovani calabresi alla riflessione; invitandoli a porsi, quasi come un concetto illuministico, al centro della propria esistenza allo scopo di rivoluzionare la storia di questa terra, macchiata dal sangue innocente.