Menu
FanduCorriere Locride
Reggio Calabria. Il Circolo Culturale “G. Calogero” organizza il convegno “La Rivolta di Reggio del 1970 tra società cultura e storia”

Reggio Calabria. Il Circolo Cu…

In occasione del cinqu...

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PALMI. Iniziato il delicato intervento di restauro della monumentale statua di San Girolamo a Cittanova

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PAL…

È iniziato il delicato...

Gli alunni del “Gemelli Careri” di Oppido Mamertina alla quinta edizione del concorso “Archivio Nazionale dei monumenti adottati dalle scuole italiane”, con un corto su “lo scoglio dell’ulivo di Palmi”

Gli alunni del “Gemelli Careri…

Il progetto didattico,...

Poste Italiane contribuisce allo sviluppo economico e sociale del paese

Poste Italiane contribuisce al…

«Nel 2019 le attività ...

Bovalino: l'Adda richiede segnaletica e spazi per disabili

Bovalino: l'Adda richiede segn…

L'associazione Adda, s...

"Distanti", il nuovo libro edito da Falzea

"Distanti", il nuovo…

di Cosimo Sframeli Un...

Respinto il ricorso della Palmese retrocessa in Eccellenza. Adesso si va al Tar

Respinto il ricorso della Palm…

di SIGFRIDO PARRE...

Poste Italiane ottiene l’attestato ISO 26000

Poste Italiane ottiene l’attes…

L’Azienda aderisce al ...

UNHCR e Intersos a Camini per la Giornata mondiale del rifugiato  Incontri e dibattiti il 23 e 24 giugno nel paese dell'accoglienza

UNHCR e Intersos a Camini per …

UNHCR (Alto commissari...

Nour Eddine Fatty e l'esilio del flautista: «Nella Locride la presentazione del libro del grande musicista»

Nour Eddine Fatty e l'esilio d…

Dice di aver sempre pe...

Prev Next

Giornata della memoria. A Condofuri protagonisti i ragazzi delle scuole

  •   Redazione
Giornata della memoria. A Condofuri protagonisti i ragazzi delle scuole
"Shoa, viaggio nella memoria. Amministrazione comunale di Condofuri e Istituti scolastici del territorio promuovono una giornata con al centro i ragazzi delle scuole." 
"Shoa, viaggio nella memoria, il dovere di ricordare, riflessioni da scolpire nei cuori". È stato questo il titolo della manifestazione, promossa ed organizzata qualche giorno addietro dall'amministrazione comunale di Condofuri in collaborazione con l'Istituto Comprensivo Bova Marina-Condofuri e con gli Istituti di Istruzione Superiore Euclide di Bova Marina e Panella-Vallauri. L'incontro coordinato dall'Assessore all'inclusione sociale del comune di Condofuri, Carolina Valentina Nucera, ha voluto rappresentare un momento di ricordo ma soprattutto di sensibilizzazione verso i più piccoli, rispetto ai drammatici temi dell'Olocausto. "La giornata - spiega proprio l'assessore Nucera - si è rivelata particolarmente toccante, mettendo in luce il talento dei bambini e dei ragazzi delle scuole che hanno saputo cogliere il senso più intimo del messaggio della memoria, traducendolo in suoni, parole ed immagini, dando fondo e concretezza ad un auspicio che come amministrazione comunale ma anche come semplici cittadini ribadiamo ogni anno con forza, quello che si possa sviluppare sempre maggiore il senso critico utile ad allontanare il pericoloso sentimento dell'indifferenza, cogliendo nello stesso tempo il valore di ogni diversità. Il nostro ringraziamento - prosegue Carolina Nucera - va dunque ai ragazzi, alle loro famiglie, e naturalmente alle dirigenti scolastiche ed al corpo docente, da sempre attento alla crescita civile e culturale di alunni e studenti. Un particolare grazie va naturalmente anche a quanti con il loro intervento hanno contribuito ad arricchire la giornata di contenuti. Alla parte politica, a Tommaso Iaria, Santo Casile e Walter Scerbo rispettivamente sindaci di Condofurti, Bova e Palizzi, e poi ancora a Maria Pontari mia collega di giunta delegata alla pubblica istruzione. Grazie ad Irene Mafrici dirigente dell'Istituto Comprensivo Bova Marina-Condofuri ed a Giusy Ciarmoli e Mariella Napoli in rappresentanza degli Isdtituti Panellas-Vallauri ed Euclide. In ultimo, cronologicamente parlando, un ringraziamento va a Gianfranco Marino, giornalista e blogger che ha richiamato l'attenzione sul valore della comunicazione di massa in un frangente storico profondamente delicato. Chiudiamo dunque con un bilancio estremamente positivo - conclude l'assessore Nucera – per un'iniziativa che va certamente oltre il semplice valore celebrativo, segnando un importante momento di crescita per le nostre comunità che proprio attraverso il ricordo e la condivisione hanno l'obbligo morale di costruire il proprio futuro all'insegna della tolleranza e della negazione di qualsivoglia diversità".