Menu
Corriere Locride
Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il capolista del collegio plurinominale Calabria 2 presenterà la "Lista del Popolo"

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il …

Domani- Venerdi 9 Febb...

Reggio. Sabato 10 febbraio si terrà la presentazione del libro di Michele Cannavò "Scatti di luci"

Reggio. Sabato 10 febbraio si …

"Scatti di luce, ...

Locri. Venerdì 9 Febbraio il Circuito Teatrale "Teatro Sud Calabria" presenta: "Felici Matrimoni"

Locri. Venerdì 9 Febbraio il C…

Felici Matrimoni: ...

Prev Next

Diocesi di Locri - Gerace. Giornata diocesana di preghiera per la conversione dei mafiosi e la riconciliazione con la casa comune

  •   Redazione
Diocesi di Locri  - Gerace. Giornata diocesana di preghiera per la conversione dei mafiosi e la riconciliazione con la casa comune

Nella diocesi di Locri-Gerace si celebrerà domani, 7 ottobre,la primaGiornata diocesana di preghiera per la conversione dei mafiosi e la riconciliazione con la casa comune.

Questa giornata è stata voluta dal vescovo, monsignor Francesco Oliva, accogliendo l’invito di Papa Francesco a pregare il Signore "perché gli uomini e le donne delle diverse mafie smettano di fare il male, si convertano e, cambiando vita, riconoscano che il denaro degli affari sporchi e dei delitti mafiosi è ignobile". Si legge così nella Bolla d'indizione della Giornata di preghiera che sarà celebrata ogni anno il primo sabato del mese di ottobre nel Santuario “Nostra Signora dello Scoglio” a Santa Domenica di Placanica. Durante la giornata saranno vissuti diversi momenti di riflessione, testimonianze e preghiera; alle ore 16,00 avrà luogo la Celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo.

Monsignor Oliva nella Bolla d'indizione ha scritto: "la ‘ndrangheta e la mentalità mafiosa sono espressione di una cultura di morte, che si oppone radicalmente alla Fede Cristiana e al Vangelo".

In una intervista rilasciata al Sir (il Servizio d'Informazione Religiosa della Cei) il vescovo di Locri-Gerace ha parlato del ruolo della Chiesa nella lotta alla criminalità, definendolo "un compito delicato, ma importante: indicare percorsi di fede che non allontanano l’uomo dai suoi impegni e dalle sue responsabilità. Alla Chiesa interessa che chi sbaglia si ravveda e attraverso un cammino di conversione interiore ritorni a Dio veramente rinnovato, che abbandoni la via del male e del crimine. Suo compito è essere mediatrice di salvezza e annunciatrice della bellezza del Vangelo. È chiamata anche a denunciare il male e le strutture di peccato, a dare speranza e soprattutto ad indicare la via della carità e della Misericordia”.

Locri, 6 ottobre 2017

L'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali