Menu
Corriere Locride
La Palmese perde anche il ricorso di Nania così resta la penalizzazione di un punto. Ma che brutta situazione

La Palmese perde anche il rico…

di Sigfrido Parrello -...

Diocesi di Locri-Gerace. A Gerace il XIV incontro di studi bizantini

Diocesi di Locri-Gerace. A Ger…

Sabato 14 e domenica 1...

Cittanovese, è l'ora del derby! Domenica prossima al "Morreale – Proto" arriva la Palmese di mister Pellicori

Cittanovese, è l'ora del derby…

La Società: «Appuntame...

Ambiente. Galletti, oltre 13 milioni al Centro-Sud per mobilità sostenibile: un milione a Reggio Calabria

Ambiente. Galletti, oltre 13 m…

Da decreto casa-scuola...

Sant'Ilario dello Ionio (RC). Sabato prossimo "In Terra Santa – Sulle orme di Gesù di Nazareth"

Sant'Ilario dello Ionio (RC). …

Nazareth, il fiume Gio...

Richiesta di LocRinasce indirizzata alle competenti Autorità territoriali in materia di tutela dei corsi d’acqua

Richiesta di LocRinasce indiri…

Riceviamo e pubblichia...

Casa della Salute di Scilla, ripristinato il servizio H24. Vizzari: “Fare rete porta sempre risultati. Ora impegno per valorizzazione della struttura”

Casa della Salute di Scilla, r…

“Fondamentale”: così R...

Prev Next

Diocesi di Locri - Gerace. Giornata diocesana di preghiera per la conversione dei mafiosi e la riconciliazione con la casa comune

  •   Redazione
Diocesi di Locri  - Gerace. Giornata diocesana di preghiera per la conversione dei mafiosi e la riconciliazione con la casa comune

Nella diocesi di Locri-Gerace si celebrerà domani, 7 ottobre,la primaGiornata diocesana di preghiera per la conversione dei mafiosi e la riconciliazione con la casa comune.

Questa giornata è stata voluta dal vescovo, monsignor Francesco Oliva, accogliendo l’invito di Papa Francesco a pregare il Signore "perché gli uomini e le donne delle diverse mafie smettano di fare il male, si convertano e, cambiando vita, riconoscano che il denaro degli affari sporchi e dei delitti mafiosi è ignobile". Si legge così nella Bolla d'indizione della Giornata di preghiera che sarà celebrata ogni anno il primo sabato del mese di ottobre nel Santuario “Nostra Signora dello Scoglio” a Santa Domenica di Placanica. Durante la giornata saranno vissuti diversi momenti di riflessione, testimonianze e preghiera; alle ore 16,00 avrà luogo la Celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo.

Monsignor Oliva nella Bolla d'indizione ha scritto: "la ‘ndrangheta e la mentalità mafiosa sono espressione di una cultura di morte, che si oppone radicalmente alla Fede Cristiana e al Vangelo".

In una intervista rilasciata al Sir (il Servizio d'Informazione Religiosa della Cei) il vescovo di Locri-Gerace ha parlato del ruolo della Chiesa nella lotta alla criminalità, definendolo "un compito delicato, ma importante: indicare percorsi di fede che non allontanano l’uomo dai suoi impegni e dalle sue responsabilità. Alla Chiesa interessa che chi sbaglia si ravveda e attraverso un cammino di conversione interiore ritorni a Dio veramente rinnovato, che abbandoni la via del male e del crimine. Suo compito è essere mediatrice di salvezza e annunciatrice della bellezza del Vangelo. È chiamata anche a denunciare il male e le strutture di peccato, a dare speranza e soprattutto ad indicare la via della carità e della Misericordia”.

Locri, 6 ottobre 2017

L'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali