Menu
FanduCorriere Locride
Roccella Jonica. Nota stampa del Sindaco sulla situazione dei migranti positivi al Covid - 19 sbarcati il 10 luglio scorso

Roccella Jonica. Nota stampa d…

Comunicato n. 2 del 12...

Reggio Calabria. Il Circolo Culturale “G. Calogero” organizza il convegno “La Rivolta di Reggio del 1970 tra società cultura e storia”

Reggio Calabria. Il Circolo Cu…

In occasione del cinqu...

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PALMI. Iniziato il delicato intervento di restauro della monumentale statua di San Girolamo a Cittanova

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PAL…

È iniziato il delicato...

Gli alunni del “Gemelli Careri” di Oppido Mamertina alla quinta edizione del concorso “Archivio Nazionale dei monumenti adottati dalle scuole italiane”, con un corto su “lo scoglio dell’ulivo di Palmi”

Gli alunni del “Gemelli Careri…

Il progetto didattico,...

Poste Italiane contribuisce allo sviluppo economico e sociale del paese

Poste Italiane contribuisce al…

«Nel 2019 le attività ...

Bovalino: l'Adda richiede segnaletica e spazi per disabili

Bovalino: l'Adda richiede segn…

L'associazione Adda, s...

"Distanti", il nuovo libro edito da Falzea

"Distanti", il nuovo…

di Cosimo Sframeli Un...

Respinto il ricorso della Palmese retrocessa in Eccellenza. Adesso si va al Tar

Respinto il ricorso della Palm…

di SIGFRIDO PARRE...

Poste Italiane ottiene l’attestato ISO 26000

Poste Italiane ottiene l’attes…

L’Azienda aderisce al ...

UNHCR e Intersos a Camini per la Giornata mondiale del rifugiato  Incontri e dibattiti il 23 e 24 giugno nel paese dell'accoglienza

UNHCR e Intersos a Camini per …

UNHCR (Alto commissari...

Prev Next

Corsecom, infrastrutture nella Locride: «il Terzo Mondo»

  •   Redazione
Corsecom, infrastrutture nella Locride: «il Terzo Mondo»

«E nessun politico, sindaco, rappresentante politico, provinciale o metropolitano, regionale, parlamentare nazionale o europeo che si prenda  carico del problema.

E nonostante a tutti siano ben chiare due semplici evidenze:

  1. La mancanza di infrastrutture, così come la sanità con le sue tragiche conseguenze, è squisitamente ed esclusivamente di natura “ POLITICA”.

Se si lasciano le cose in questo modo, si può essere legittimati a pensare che tutto nella Locride debba necessariamente esprimere arretratezza, lentezza e degrado della popolazione così come delle Istituzioni. Ovvero una visione senza futuro del vivere civile.  

E CIO’ NON E’ GIUSTO!

  1. Senza infrastrutture la Locride non decolla.

Resterà sempre nella cartina geografica un puntino da raggiungere e da cui allontanarsene con difficoltà ed esosità:

-       Ferrovia da incubo con timidi cenni di miglioramento;

-       Strade a tratti impercorribili e lontane anni luce dagli standard oggi richiesti. Eppure si è costretti, per mancanza di alternative, ad avventurarsi sulla SS 106 augurandosi di fare tranquillo ritorno a casa. Ciò, tanto per fare un esempio, non è stato possibile per la dott.ssa Laura Delfino che, uscendo con la sua vettura dal Museo Archeologico di Locri, è stata “centrata” in pieno da una BMW lanciata a tutta velocità.

Il CORSECOM da anni sollecita tutte le Istituzioni perché venga approvato e messo in atto un piano delle infrastrutture che preveda sostanzialmente tre aspetti:

  1. Un miglioramento qualitativo della SS 106 tra Catanzaro e Reggio Calabria con abbattimento dei tempi di percorrenza, partendo dal completamento dei lotti Locri – Ardore, Ardore – Palizzi verso sud e Caulonia – Soverato verso Nord ;
  1. Qualificazione e valorizzazione della tratta ferroviaria Catanzaro – Reggio Calabria con l’elettrificazione e il miglioramento qualitativo del materiale rotabile e delle carrozze ;
  1. Messa in sicurezza della Galleria della Limina (SGC 682) con raddoppio delle canne nei due sensi di marcia.

IL PROGRAMMA E’ SEMPLICE!

Solo agendo su questo fronte e su altri allo stesso modo importanti, quali la sanità e il lavoro, si darà a questo territorio e ai suoi giovani, che ora sono costretti a fuggire da questo stagno letale, un futuro degno di essere vissuto nella terra che li ha visti nascere e di cui loro dovranno essere i preziosi custodi».

Locri, li 06 ottobre 2019                                                         Edmondo Crupi per il CORSECOM