Menu
Corriere Locride
La Palmese perde anche il ricorso di Nania così resta la penalizzazione di un punto. Ma che brutta situazione

La Palmese perde anche il rico…

di Sigfrido Parrello -...

Diocesi di Locri-Gerace. A Gerace il XIV incontro di studi bizantini

Diocesi di Locri-Gerace. A Ger…

Sabato 14 e domenica 1...

Cittanovese, è l'ora del derby! Domenica prossima al "Morreale – Proto" arriva la Palmese di mister Pellicori

Cittanovese, è l'ora del derby…

La Società: «Appuntame...

Ambiente. Galletti, oltre 13 milioni al Centro-Sud per mobilità sostenibile: un milione a Reggio Calabria

Ambiente. Galletti, oltre 13 m…

Da decreto casa-scuola...

Sant'Ilario dello Ionio (RC). Sabato prossimo "In Terra Santa – Sulle orme di Gesù di Nazareth"

Sant'Ilario dello Ionio (RC). …

Nazareth, il fiume Gio...

Richiesta di LocRinasce indirizzata alle competenti Autorità territoriali in materia di tutela dei corsi d’acqua

Richiesta di LocRinasce indiri…

Riceviamo e pubblichia...

Casa della Salute di Scilla, ripristinato il servizio H24. Vizzari: “Fare rete porta sempre risultati. Ora impegno per valorizzazione della struttura”

Casa della Salute di Scilla, r…

“Fondamentale”: così R...

Prev Next

Consorzio di Bonifica. Manno: le dimissioni da consigliere delegato del consorzio di Sergio Cosentino è un atto di grande libertà

  •   Redazione
Consorzio di Bonifica. Manno: le dimissioni da consigliere delegato del consorzio di Sergio Cosentino è un atto di grande libertà

“Sergio Cosentino, è stato senza ombra di dubbio una “punta di diamante” all’interno del Consiglio dei Delegati del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese, interpretando il suo ruolo di rappresentante dei Comuni facenti parte del comprensorio consortile con rigore, professionalità e con lo sguardo e l’azione sempre orientata al bene comune”. Così Grazioso Manno, presidente del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese, commenta le dimissioni del già sindaco e amministratore del Comune di Sorbo San Basile che, con un atto di grande libertà e rispetto delle Istituzioni, ha rassegnato le sue dimissioni “irrevocabili”. “Sin dalla sua elezione avvenuta all’unanimità da parte dei sindaci, cosa mai accaduta nella storia del Consorzio,– continua Manno – abbiamo immediatamente toccato con mano il suo  spessore etico, la grande responsabilità orientando il suo agire alla cultura dell’incontro e del proficuo dialogo con le Istituzioni, i colleghi consiglieri e lo staff amministrativo. Un comune percorso durato tre anni all’insegna della trasparenza, affidabilità, forza, coerenza e determinazione e  che rappresenta una ricchezza enorme per il Consorzio. L’amico Sergio Cosentino – prosegue Manno – non ha mai lesinato impegno e abnegazione e rileggendo i suoi interventi nel Consiglio dei Delegati, ha sempre contribuito a tracciare la strada per battaglie impegnative quali quella sulla Diga del Melito. Il faro per Cosentino è stato sempre l’amore e l’impegno per il territorio e anche le sue dimissioni, pur potendo comunque restare al suo posto, ne sono la dimostrazione. Apprezziamo davvero le sue parole di stima incondizionata, scevre da ogni privilegio ottenuto, di continuare ad impegnarsi per il Consorzio; siamo davvero contenti di poter continuare a contare sui suoi preziosi consigli e la sua collaborazione: ne abbiamo bisogno. Il Consorzio sarà sempre la sua casa e la porta del mio ufficio – conclude Manno – per Lui sarà come sempre aperta”.

02.10.2017                                                  Ufficio Stampa Consorzio Ionio Catanzarese