Menu
Corriere Locride
Locri, gli studenti dell'alberghiero in visita a Montecitorio

Locri, gli studenti dell'alber…

Un'esperienza indiment...

Windsurf – Il reggino Scagliola sfiora la vittoria di categoria in Germania

Windsurf – Il reggino Scagliol…

Nessun rimpianto. Fran...

Gioiosa Ionica. Venerdì 25 maggio presentazione della lista e del programma di Gioiosa bene comune – sindaco Salvatore Fuda

Gioiosa Ionica. Venerdì 25 mag…

GIOIOSA BENE COMUNE pr...

Siderno. Giovedì 24 maggio da “MAG. La ladra di libri” l'incontro con Mario Nirta, Cosimo Papandrea e Pino Carella

Siderno. Giovedì 24 maggio da …

Un pomeriggio all’inse...

Reggio. Si è conclusa la seconda edizione del premio di poesia San Gaetano Catanoso

Reggio. Si è conclusa la secon…

Si è svolto sabato 19 ...

Reggio Calabria, venerdì 25 maggio conferenza sulla musica beat italiana

Reggio Calabria, venerdì 25 ma…

"La musica beat italia...

Tre attentati ad aziende agricole nel comune di Strongoli (Kr): la solidarietà di Coldiretti

Tre attentati ad aziende agric…

Molinaro: abbiamo chie...

"Cantine aperte": mercoledì 23 maggio conferenza stampa di presentazione

"Cantine aperte": me…

Mercoledì 23 maggio, a...

Coldiretti. Molinaro: Vandana Shiva e Oliverio firmano la petizione Coldiretti “STOP al cibo falso”

Coldiretti. Molinaro: Vandana …

“Trasformare la biodiv...

Politiche sociali e Sport: domani nuovo incontro tematico promosso dalla lista Scelgo Locri

Politiche sociali e Sport: dom…

La lista Scelgo Locri ...

Prev Next

Congratulazioni ai neopatentati del Progetto Sprar di Gioiosa Ionica

  •   Redazione
Congratulazioni ai neopatentati del Progetto Sprar di Gioiosa Ionica

Dall’inizio del 2016 ad oggi, sono ben quattro i beneficiari, inseriti nel Progetto Sprar di accoglienza di Gioiosa Ionica, che hanno conseguito la patente di guida B. L’ultimo patentato, lo scorso sabato 21 gennaio. Stupore, grande soddisfazione e senso di gratitudine dei quattro ragazzi, provenienti rispettivamente dalla Somalia, dal Burkina Faso e dal Senegal. L’apprendimento della lingua italiana che avviene quotidianamente presso il corso di prima alfabetizzazione del progetto, ha permesso loro di raggiungere un’ottima comprensione ed espressione dell’italiano, requisito imprescindibile per poter procedere all’iscrizione presso la scuola guida. Anche gli istruttori della scuola stessa si ritengono soddisfatti del percorso svolto dai quattro. Volgendo lo sguardo a ritroso, l’equipe del progetto ha vividi ricordi dell’inserimento dei ragazzi all’interno dello Sprar. Come ogni nuovo arrivato, i ragazzi apparivano spaesati; la difficoltà comunicativa non rendeva semplici le relazioni. Molto si è fatto per lavorare sulla autonomia di ogni singolo. Cogliamo l’occasione per rimarcare che i progetti Sprar hanno come obiettivo quello di evitare ogni forma di assistenzialismo, ma mirano a rendere i beneficiari autonomi ed in grado di saper vivere sul territorio ospitante. Questo obiettivo si può perseguire anche attraverso l’ottenimento della patente di guida. 

Il Coordinatore

Giovanni Maiolo