Menu
Corriere Locride
L’evento “Musica nei musei e nei borghi” fa tappa a Stilo

L’evento “Musica nei musei e n…

Fa tappa a Stilo il to...

Cosenza. Venerdì 22 febbraio sarà celebrata la GIORNATA dedicata al DIALETTO E LINGUE LOCALI Minoranze Linguistiche

Cosenza. Venerdì 22 febbraio s…

GIORNATA dedicata al D...

Promozione della salute a scuola, Bussetti e Grillo presentano documento congiunto

Promozione della salute a scuo…

“Verso una Scuola che ...

Gioiosa Ionica. “Nati 80... Amori e non”: la brillante commedia di Claudio Tortora sul palco del Teatro Gioiosa

Gioiosa Ionica. “Nati 80... Am…

«Sabato 23 febbraio co...

Nota Stampa Uil Calabria sulla vertenza Gioia Tauro

Nota Stampa Uil Calabria sulla…

«La riunione tenutasi ...

Melito. Nota stampa della minoranza consiliare in merito al rischio dissesto

Melito. Nota stampa della mino…

In quest’ultimo period...

Taurianova. Incontro in prefettura per scongiurare una terza azione di sciopero dei lavoratori dipendenti della Società AVR S.p.a.

Taurianova. Incontro in prefet…

Si è tenuto, presso la...

Legambiente Calabria: restiamo vigili sulle azioni di demolizione

Legambiente Calabria: restiamo…

È dei giorni scorsi la...

Reggio Calabria. Aggiornamenti ed anticipazioni sull’attività dell’AICC

Reggio Calabria. Aggiornamenti…

A due mesi dalla rifon...

Metrocity, a Palazzo Alvaro la prima riunione dell’Ufficio del Garante Infanzia

Metrocity, a Palazzo Alvaro la…

Si è tenuta mercoledì ...

Prev Next

Condofuri. Incendiato un mezzo della ditta di autotrasporti di Paolo Manti: «le associazioni esprimono ferma condanna»

  •   Redazione
Condofuri. Incendiato un mezzo della ditta di autotrasporti di Paolo Manti: «le associazioni esprimono ferma condanna»

«Atto incendiario di carattere doloso a Condofuri ai danni di un mezzo della ditta di autotrasporti di Paolo Manti e di un’autovettura privata parcheggiata vicino.
 Le associazioni esprimono ferma condanna e fanno appello alla cittadinanza tutta affinchè lo sdegno di fronte a tale fatto venga manifestato pubblicamente e diventi comunitario.

Gli eventi criminali accaduti la sera del 20 novembre u.s., un camion della ditta di autotrasporti Paolo Manti e un'auto privata incendiati nel cuore del nostro paese, vicino finanche il Commissariato di P.S., ad un orario in cui ancora tante persone si trovano a percorrere proprio quella via, ci raccontano ancora una volta la povertà morale e umana dello strato sociale che alimenta il pensiero e l’azione della malavita organizzata e di quanti si macchiano di tali fatti delittuosi. Di fronte a tutto ciò, tante Organizzazioni hanno deciso di alzare la loro voce per rompere questo silenzio che, altrimenti diventerebbe “assordante”, affinché quanto accaduto non passi inosservato e cada nell’indifferenza. Ciò che non è normale non può passare come normale nelle coscienze di tutta la popolazione.

Le Associazioni, quindi, fanno appello all’intera Comunità perché, unita e solidale, si ritrovi nei valori della legalità, della partecipazione democratica e della giustizia sociale; fanno appello a ciascun cittadino esortandolo a coltivare il proprio senso di responsabilità, condannando con fermezza e chiarezza ogni gesto criminale che possa minare un percorso di crescita economica, culturale e sociale.

Le riflessioni, scaturite dall’incontro di lunedì 26 novembre u.s., tenutosi presso il Centro Giovanile “P. Valerio Rempicci”, al quale hanno partecipato tutte le Associazioni impegnate nel paese, hanno unanimemente fatto emergere il bisogno di organizzare una manifestazione pubblica di solidarietà alle vittime e di condanna collettiva dell’atto incendiario di natura criminale. Tale evento, che si terrà a Condofuri Marina, sabato 1 dicembre, inizierà alle ore 17.30 con il ritrovo dei partecipanti presso la Piazza Regina Pacis, al centro del paese, e proseguirà, in corteo, fino al luogo dell’attentato dove si concluderà simbolicamente davanti alle carcasse dei due automezzi distrutti.

I Promotori dell’iniziativa si rivolgono, pertanto, all’intera cittadinanza condofurese, alle Istituzioni, al mondo della Scuola, agli imprenditori, affinché siano presenti numerosi in questa occasione per dimostrare come INSIEME il cammino di cambiamento si possa rafforzare su ogni fronte, senza subire alcun rallentamento, anzi trovi, proprio nella manifestazione pubblica dello sdegno POPOLARE verso tali vili atti delinquenziali, nuova linfa e vitalità.

Infine si confida sul prezioso lavoro delle Forze dell’Ordine e della Magistratura affinché, in tempi brevi, si faccia piena luce su tali accadimenti.