Menu
Corriere Locride
Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Prev Next

Coldiretti: assegnazione gasolio agricolo quando le cose semplici si fanno diventare complicate

  •   Redazione
Coldiretti: assegnazione gasolio agricolo quando le cose semplici si fanno diventare complicate

Molinaro: aprire subito il “cantiere” per ricostruire il Dipartimento Agricoltura prima che sia troppo tardi. Al Dipartimento Regionale Agricoltura, le cose anche quando possono essere semplici diventano complicate. L’esempio più eclatante è un servizio reale agli agricoltori, quale è l’approvvigionamento del gasolio agricolo. Un percorso ancora oggi irto di  ostacoli procedurali e burocratici con duplicazioni e incoerenze applicative del Dipartimento Agricoltura nonostante la chiara volontà politica di semplificazione  espressa dalla Giunta Regionale con la deliberazione n. 432 del 10 novembre 2016. “Anche per questo – commenta Molinaro presidente di Coldiretti Calabria – continuiamo a dire al Presidente Oliverio, che va aperto, prima che sia troppo tardi,  “il cantiere” per ricostruire il Dipartimento, altrimenti, si rischia ancora di restare all’invenzione della ruota. Dopo infinite discussioni,  - ricorda - si era giunti alla delibera ma ad oggi, non si è provvedutoalla  revisione e adeguamento dell’applicativo informatico al  fine di annullare i diversi profili di incoerenza con le disposizioni di semplificazione contenute nella Delibera di Giunta  ed nella normativa nazionale. Non si vuole scegliere  la strada della sussidiarietà in modo che i dati contenuti nel fascicolo aziendale elettronico delle aziende agricole possano fare fede nei confronti delle pubbliche amministrazioni per i rapporti che il titolare della azienda agricola instaura ed intrattiene con esse; e poi ancora,utilizzare quale codice identificativo dell’azienda agricola, il Codice Unico di Identificazione delle Aziende Agricole (CUAA) annullando la smart-card  impropriamente adottata dal Dipartimento e in netto contrasto con il deliberato della Giunta Regionale, che è fonte di esposizione a gravi irregolarità e rischi per gli agricoltori oltre che di complicazioni in conflitto con la semplificazione che doveva essere applicata. Quelle che prospettiamo – continua -  sono procedure corrette e ben identificate e nel segno della legalità, che permettono di eliminare l’attuale e complesso livello di difficoltà operativa da parte degli agricoltori costretti ad affidarsi addirittura ai fornitori per riuscire ad utilizzare la smart-card con le  responsabilità e conseguenze derivante dalla consegna delle chiavi di accesso. Il fascicolo aziendale, che possiede tutte le informazioni che caratterizzano l'azienda agricola è e resta l'elemento unificante, che all'interno del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), è preposto alla raccolta e condivisione delle informazioni strutturali e durevoli relativo a ciascuna azienda agricola..  A chi conviene tutto questo? Chi è il “cartomastraro” che ostacola il deliberato della Giunta Regionale? Questo purtroppo non è un caso isolato ea contare – chiosa Molinaro- sono sempre e solo i fatti  e i vincoli e  i metodi che si vogliono perseguire  che generano solo complicazioni inutili e sono incoerenti. Per questo bisogna cambiare rotta per evitare che sfumino grandi opportunità e liberare gli agricoltori dal peso della burocrazia.”